Post di Silvia Nelli

Disccupata, nato giovedì 14 giugno 1973 a Pisa (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Poesie, in Umorismo, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritto da: Silvia Nelli
Ti sei divertita vero? Hai stretto spesso alleanza con il destino e vi siete divertiti a tendermi trappole e ad alzare muri spaventosi tra me e i miei sogni. Mi hai fatta cadere non so quante volte e spesso mi hai tolto ogni appiglio per rialzarmi. Hai piovuto e continuato a far scendere acqua su tempeste appena passate. Mi hai dato un cuore per amare, ma mi hai insegnato che serve anche per soffrire. Mi hai dato occhi per vedere insegnandomi che non è tutto così come appare. Mi hai dato due gambe per camminare; e io sperando di arrivare lontano spesso mi sono fermata inerme di fronte ad evidenze che non mi aspettavo. Cara vita, non sei stata buonissima con me, ma se è vero che l'amore vince sempre. Prima o poi capirai che il mio "non mollare" deriva proprio dall'immenso amore che nutro per te e sono certa che prima o poi saprai ricompensarmi.
Silvia Nelli
Composto giovedì 15 ottobre 2015
Vota il post: Commenta
    Scritto da: Silvia Nelli
    Ecco che il Natale si avvicina, ecco che cominci a vedere le città cambiare, le persone affrettarsi dietro un buonismo ipocrita alle prime spese. Ogni anno mi trovo qui a fare un bilancio dell'anno trascorso e ogni volta credo che ho riassunto le medesime delusioni, lacrime, mete non raggiunte e persone che sono solo un "ricordo"! Ogni anno ho alzato gli occhi al cielo e sperato che il nuovo anno mi portasse qualcosa di buono, ma di buono continuo a vedere poco. Ogni anno allo scoccare della mezzanotte, sia quella del 24 dicembre sia quella del 31 ho avuto qualcuno nel cuore a cui avrei voluto gridare "buon Natale, buon anno"! E non ho potuto farlo, anche questa volta sarà così. Quindi per quest'anno scelgo di non sperare, di non sprecare desideri e speranze. Voglio cominciare questo anno allo stesso modo in cui lo finisco, con solo una prospettiva in più: basta sperare, ma si comincia a muovere davvero il culo e a pretendere ciò che ci spetta. Si cambia dentro, meno comprensione, meno morbidezza e più egoismo! Più grinta e meno rassegnazione. Più amore per chi è rimasto nonostante tutto e più menefreghismo per chi continua ad esserci solo quando ha voglia. Soprattutto nessun pensiero ad occhi lucidi verso chi ha scelto di non esserci. Amarsi e rispettarsi fino in fondo e a volte in modo quasi egoistico, farà di me una persona nuova che adesso non chiede più ma pretenderà che questa vita gli dia un po di più! Una persona nuova che ha deciso che se la vita non gli va incontro non intende aspettare oltre, perché incazzata come non mai si alzerà e andrà a prendersi ciò che le spetta!
    Silvia Nelli
    Composto mercoledì 14 ottobre 2015
    Vota il post: Commenta
      Scritto da: Silvia Nelli
      Nella vita impari tante cose, pure io ne ho imparate tante. Per crescere e maturare non è mai tardi e non esiste un tetto massimo di maturità e crescita, soprattutto se si parla di una crescita interiore. A quel paese gli errori, le persone che feriscono, le bugie ricevute, le cattiverie subite. Tutto insegna! La vita è un percorso privato e personale, ognuno percorre il suo. Qualcuno sceglie di non partire nemmeno, altri ci provano e poi restano dove è tutto più facile. Poi ci sono quelli che vanno avanti sempre, oltre tutto e oltre tutti e non si fermano mai per niente e per nessuno. Sono quelli certi di cosa vogliono, di cosa cercano e di cosa hanno bisogno. Sicuri di cosa tenere e cosa scartare e soprattutto sicuri che non si fermeranno mai fin quando non lo hanno raggiunto.
      Silvia Nelli
      Composto domenica 11 ottobre 2015
      Vota il post: Commenta
        Scritto da: Silvia Nelli
        È vero, dobbiamo essere noi i primi a volerci bene, a reagire, a voler lottare e andare avanti. È verissimo che la felicità non sta nelle cose che ci circondano, ma principalmente la troviamo dentro di noi. Però è altrettanto vero che circondarsi di cose e persone positive aiuta. Avere vicino persone valide, che ti rispettano e che ti vogliono bene ha il suo ruolo, e direi fondamentale! Perché tenere vicino le persone sbagliate rende tutto più difficile e meno visibile. Chi ci rende nervosi, chi non ci rispetta, chi ci lascia alla fine di ogni giornata con una nuova bugia, chi si ricorda che esistiamo solo quando altro ha da fare. Tutte queste presenze vanno lasciate andare, vanno messe fuori. Solo a quel punto, potrete trovare dentro voi quella sana serenità. Fidatevi.
        Silvia Nelli
        Composto martedì 13 ottobre 2015
        Vota il post: Commenta
          Scritto da: Silvia Nelli
          Guardati! Guardati allo specchio e dimmi se sei così privo di difetti, errori e azioni sbagliate per poter puntare il dito contro altre persone. Ascolta la tua coscienza e dimmi se è così pacata e silenziosa da farti calpestare altre persone. Leggiti nel cuore e scorri l'amore che hai dato e sei stato capace di dare e quello che hai ricevuto e dimmi se sei tu che hai il punteggio più alto! Troppo facile colpire, ma non voler essere colpiti. Troppo facile! Un giorno la vita ti chiederà il conto e stai pur certo che in quel conto ci sarà anche il mio nome!
          Silvia Nelli
          Composto sabato 10 ottobre 2015
          Vota il post: Commenta
            Scritto da: Silvia Nelli
            Festeggiamo! Festeggiamo donne e uomini, festeggiamo tutti i nostri alti e bassi, i momenti no e i momenti sì. Festeggiamo i ricordi belli perché sono parte di noi, i ricordi brutti perché ormai si chiamano il "passato". Festeggiamo chi ci ama, chi ci resta accanto malgrado tutto e anche chi ci giudica, ci parla alle spalle e tenta di ferirci. Festeggiamo la nostra coerenza sia nei "ti amo" e anche nei "vai a quel paese"! Festeggiamo la nostra spontaneità, le risate, le lacrime e tutte le discese e le salite che le hanno procurate. Festeggiamo i "cattivi" che ci hanno reso forti e coraggiosi. Alcune volte fragili, ma solo per prendere respiro e rialzarci con quel "senza pietà" nel cuore. Festeggiamo i "ne vale la pena", perché per poco o per molto ci hanno reso felici riempiendoci di emozioni uniche. Festeggiamo i "chi cavolo me l'ha fatto fare", in fondo pure quelli ci hanno lasciato esperienza e crescita. Festeggiamo noi che ancora siamo qua pronti a non cadere, a non mollare e a non smettere mai di festeggiare quel qualcosa che amiamo e ameremo sempre più di chiunque altro: noi stessi!
            Silvia Nelli
            Composto lunedì 12 ottobre 2015
            Vota il post: Commenta
              Scritto da: Silvia Nelli
              Abbiamo tutti un motivo per piangere, per incazzarci, per smettere di credere e di sognare. Un motivo per mettersi in un angolo e dire: "basta! Io mi fermo qui"! Anch'io ce l'ho un motivo per tutto questo. Però, se ci pensate attentamente, questi "motivi", questi "stati d'animo" arrivano sempre da coloro che non ci hanno capito, che ci hanno ferito, che hanno preso e non dato. Questi motivi arrivano da coloro che hanno promesso e non mantenuto, ci hanno parlato di grandi valori e di grandi dolori subiti, ma mentre lo fanno infliggono le stesse cose a chi incontrano e non provano il minimo rimorso. Queste persone, queste storie, tutto questo non merita il nostro "rinunciare"! Siate più forti, di chi con la cattiveria ha provato a rendervi deboli!
              Silvia Nelli
              Composto lunedì 12 ottobre 2015
              Vota il post: Commenta
                Scritto da: Silvia Nelli
                Guardali, tutti in fila in modo ipocrita. In attesa del loro momento di gloria. Impegnati a fingere di essere quello che non sono pur di arrivare prima degli altri. Presi dalla smania di prevaricare su coloro che detestano solo con lo scopo di distruggerlo. Impregnati di finto buonismo, di un'atroce vittimismo e un assordante falsità. Guardali, saranno i tuoi rivali, quelli che purtroppo, fin troppo spesso arriveranno prima di te. Si sa, in questo mondo vanno avanti i falsi, i cattivi e gli opportunisti. Saper leccare il culo è quasi un obbligo ormai per avanzare, esattamente come usare debolezze, errori e sfoghi altrui per fare centro! A noi che ancora ci differenziamo da questa parte oscura di mondo dico: fregatevene! Anche se secondi, prima o poi al traguardo arriverete e fidatevi, chi prima di voi lo ha raggiunto sarà già decaduto sotto il peso della sua falsità, perché la vita prima o poi restituisce tutto e a tutti!
                Silvia Nelli
                Composto domenica 11 ottobre 2015
                Vota il post: Commenta
                  Scritto da: Silvia Nelli
                  Mi fermo qui, tra una lacrima e un sorriso. Mi fermo e assaporo il lento battito che si assesta dopo giorni di incertezza, delusione e rabbia. Respiro, finalmente respiro e non sento la fatica di fingere che sia tutto a posto. Mi fermo qui e mi ascolto, dentro i miei pregi e dentro i miei difetti e scopro una me un po' nuova e un po' diversa. Mi fermo qui perché anche la rinascita ha il suo sapore, un sapore che non puoi dimenticare. Adesso mi guardo e lo so. Sono diversa, non sono mai stata perfetta, ma adesso ho qualcosa in più lo sento nell'anima. Incredibile, come i dolori e le ferite lascino in te insegnamenti certi e netti. La voce dell'esperienza non si ferma mai, se non per chi è già certo di conoscere tutto e di essere sempre nel giusto.
                  Silvia Nelli
                  Composto venerdì 9 ottobre 2015
                  Vota il post: Commenta
                    Scritto da: Silvia Nelli
                    Arriva un momento in cui ti guardi e ti ascolti. Un momento in cui qualcosa dentro te crolla come un castello di sabbia sul pavimento. Crolla senza procurare dolore, ma lascia un senso di liberazione. È il momento in cui ti accorgi di aver dato troppo a chi niente meritava. In cui capisci che erano gli altri ad aver ragione nel dirtelo. Il momento in cui ti dici: "ma cosa sto facendo"? Un senso di liberazione che ti fa provare uno strano senso di schifo, ma non per quella persona, ma per te stesso. Si, ti fai schifo, per aver creduto, ascoltato e dato tempo a una persona che l'unica cosa che conosce è la via della menzogna, della falsità e dell'egoismo. Poco conta il tempo perso, quello che conta è averlo capito. Quello che conta è che qualsiasi cosa possano pensare di te queste persone, avrai sempre in mano un motivo per farli sentire peggiori di te e quel motivo sono stati proprio loro ad avertelo concesso.
                    Silvia Nelli
                    Composto venerdì 9 ottobre 2015
                    Vota il post: Commenta