Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: ODIOSA

Baluardo

Ho sentito il tuo respiro su di me
ma non ti ho mai incontrato
ho percepito il calore del tuo sorriso
ma non ho mai visto il tuo volto

mi sei passato accanto
rubando un mattone
lungo il selciato
mentre ricostruivo le mie mura

il sole non ha smesso
di bruciare sulla terra arida
mentre le rondini spariscono
schiantandosi lungo l'orizzonte

ed io continuerò
ad innalzare il mio baluardo
che mi proteggerà
dalle insidie del mondo.
Tindara Cannistrà
Composta giovedì 20 maggio 2010
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: ODIOSA

    Là dove finisce il mare

    Là dove finisce il mare
    mille mondi
    ho potuto visitare
    ma nei posti in cui
    ho provato a sbarcare
    sempre i tuoi occhi
    ho continuato a cercare
    e verso l'immenso
    ho ricominciato a navigare

    Là dove finisce il mare
    c'è un cuore che a casa
    non vuol più tornare
    e se le sirene
    non smettono di cantare
    vi è un nome che la magia
    non può cancellare
    seppur che ad Itaca
    qualcuno sta ad aspettare.
    Tindara Cannistrà
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: ODIOSA

      la tempesta è dietro di noi

      Non sai essere ciò che vorrei
      ma sei ciò che voglio
      Non so seguire la tua strada
      ma cammino lungo la via
      che conduce ad essa
      Le onde del mare si sono infrante
      sugli scogli della nostra vita
      un grido ha squarciato l'aria
      Il cielo si è spento rubando
      l'ombra delle nostre anime
      nel silenzio sordo
      che ne è rimbombato
      ho aperto gli occhi
      e mi sono accorta
      che... ormai
      la tempesta è dietro di noi.
      Tindara Cannistrà
      Composta martedì 15 dicembre 2009
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: ODIOSA

        Ricordo

        Svanisce il sole dietro l'orizzonte
        e tutt'intorno vi è
        il buio della notte
        non c'è stelle in questo cielo
        non c'è luce in questo cuore

        se un gufo bubula nel vento
        è come un grido di tormento
        se un passero cerca riparo
        ha ancora in bocca il gusto
        di un boccone amaro

        e intanto si allontana
        nel tempo
        il ricordo di un amore
        che è stato solo
        ... sgomento.
        Tindara Cannistrà
        Composta domenica 29 novembre 2009
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: ODIOSA

          Il mio pensiero

          Lui percorrerà le nuvole
          navigherà gli oceani
          e giungerà più veloce della luce

          lui sarà ebbro di te
          ne sentirai il profumo
          e in brezza ti accarezzerà

          lui vivrà del tuo
          respiro e sorriderà
          della tua vita

          lui sarà ombra
          sarà luce
          per sempre lui ci sarà.
          Tindara Cannistrà
          Composta martedì 17 novembre 2009
          Vota la poesia: Commenta
            Scritta da: ODIOSA

            Non ho

            Vorrei donarti tutto ciò
            che vedo
            vorrei donarti tutto ciò
            che sento
            vorrei donarti tutto ciò
            che ho dentro

            Ma i miei occhi non riescono
            a vedere al di là del mare
            ma le mie orecchie non riescono
            a sentire al di là del vento
            ma il cuore, dentro, tutte
            le luci ha ormai spento

            Non ho più favole
            da raccontarti
            non ho più sorrisi
            da regalarti
            non ho più lacrime
            da dedicarti

            Non ho più sogni
            per amarti.
            Tindara Cannistrà
            Vota la poesia: Commenta