Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: ODIOSA
Eccomi, cercando di essere me stessa, sono qui senza pensieri o ombre. Ho messo i miei fantasmi sotto le coperte, vorrei dormissero fino all'alba della mia consapevolezza, li sveglierò il giorno in cui la luce sarà talmente forte da accecare la loro oscurità. Eccomi, con la voglia di parlare in silenzio affinché nessuno chieda mai chi io sia, fino al giorno in cui io stessa non lo scoprirò.
Tindara Cannistrà
Composta lunedì 12 ottobre 2015
Vota la frase: Commenta
    Scritta da: ODIOSA
    Ci prenderemo per mano ed attraverseremo la palude dei serpenti. Ci trascineremo tra ispide spine che ci strapperanno le carni. Boccheggeremo, affogheremo, risaliremo e precipiteremo negli abissi e, quando nella morsa della battaglia la mia mano scivolerà via dalla tua, nella palude della notte una voce echeggerà per sempre "sei l'amore mio"
    Tindara Cannistrà
    Composta lunedì 12 ottobre 2015
    Vota la frase: Commenta
      Scritta da: ODIOSA
      Da bambina mi chiedevo spesso cosa ci fosse al di là del mare mi mettevo alla finestra e per ore ed ore con un occhio chiuso e l'altro aperto osservavo la linea dell'orizzonte cercando di carpire quell'angolino, quella porta che mi portasse oltre. Da adolescente vivevo le mie giornate sulla spiaggia chiudevo gli occhi e sognavo. Sognavo quel confine, sentivo la forza dell'amore che stava lì dietro quella porta ed io non trovavo la chiave. Adesso, osservo ancora il mare lo sguardo si perde oltre l'infinito e so che non c'è niente al di là del mare.
      Tindara Cannistrà
      Vota la frase: Commenta