Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: ODIOSA
Non ricordo quell'uomo
inerme in quel letto
Non ho visto quelle mani morbide e bianche;
né gli occhi pietosi e spenti.
Vedo ancora quell'uomo
che con la forza del sudore
ha spaccato le barriere del mondo.
Vedo quelle mani tozze e ruvide
scavare nella terra arida della vita
per procurare il cibo ai suoi cuccioletti
e quando sono spaventata e stanca
sento ancora la sua mano grande stringermi
e tenermi stretta.
Tindara Cannistrà
Composta lunedì 19 marzo 2018
Vota la frase: Commenta
    Scritta da: ODIOSA
    Lo so che non hai dimenticato, che dentro quegli occhioni lucidi vive la disperazione dei ricordi e tutto ciò che eri lascia il posto a tutto ciò che non sarà mai più. Ti vedo fragile, quasi bimbo, gioco con te e ti coccolo mentre, tu, ridi con la dolcezza dell'ingenuità. Penso a quante volte mi hai protetta e ti sei preso cura di me, adesso sei tu che hai bisogno della tua bambina. Regalami ogni attimo, ogni tuo sorriso perché non sarò mai pronta per lasciarti andare via. Auguri papà.
    Tindara Cannistrà
    Composta sabato 19 marzo 2016
    Vota la frase: Commenta
      Scritta da: ODIOSA
      Sarà Natale
      quando il sorriso degli angeli parlerà
      tutte le lingue del mondo.
      Sarà Natale
      quando le stelle brilleranno
      senza confini di cielo.
      Sarà Natale
      quando l'inno dei popoli canterà
      in un unica sola canzone.
      Sarà Natale
      quando nei cuori degli esseri umani
      il nome di ogni Dio avrà il volto dell'amore.
      Tindara Cannistrà
      Composta martedì 8 dicembre 2015
      Vota la frase: Commenta
        Scritta da: ODIOSA
        Ho vissuto la mia vita nel cercare l'immensità delle cose, ho passato ore ed ore osservando il mare, il cielo immaginandone i segreti, cercando di carpirne la magia. Con la fantasia ho creato anime svolazzanti legate a promesse eterne, avevo paura che la realtà umana fosse troppo "piatta" per essere vissuta. Poi, ho conosciuto te, mi hai insegnato che non serve guardare troppo lontano, che l'immenso della magia può esistere anche dentro di noi. Sei la stella più bella sul palco dell'umanità. Grazie a te so che il mondo non è tutto sbagliato, bisogna solo essere disposti ad aprire il cuore, ma il mio non sarà mai grande quanto il tuo perché nel tuo ho trovato quell'immensità che da sempre cercavo.
        Tindara Cannistrà
        Composta martedì 13 novembre 2012
        Vota la frase: Commenta
          Scritta da: ODIOSA
          Camminerò nei tuoi pensieri
          piano,
          perché un amore troppo grande
          ha bisogno di silenzio
          per farsi sentire

          Camminerò nella tua vita
          in punta di piedi
          perché un amore troppo grande
          deve far aprire le ali
          per lasciarti volare.

          Ma sarò
          ladra dei tuoi sogni,
          guerriera delle tue paure
          e per sempre
          schiava del tuo cuore.
          Tindara Cannistrà
          Vota la frase: Commenta
            Scritta da: ODIOSA
            Ti lascerò nelle pieghe dell'anima
            Ti lascerò in quel cassetto chiuso
            dove vivono i sogni
            Ti lascerò nel mondo della mia malinconia
            dove ogni lacrima invoca il tuo nome

            Lì tu vivrai
            tra favola e realtà
            e nel sentiero sperduto dei miei occhi
            nell'angolo più profondo del mio cuore
            Lì, sarà il tuo regno.
            Tindara Cannistrà
            Composta lunedì 21 maggio 2012
            Vota la frase: Commenta
              Scritta da: ODIOSA
              Ascolta papà
              gli uccellini hanno iniziato
              ad assordarci con il loro cinguettio
              Guarda quanta luce filtra
              da questa grande finestra
              quella vecchia signora
              venuta per portarti via
              ha letto le lacrime del mio cuore
              sei il migliore dei serafini
              che Gesù possa
              desiderare al suo fianco
              ma è ancora presto
              ed un giorno, insieme
              torneremo a guardare
              oltre quella finestra.
              Tindara Cannistrà
              Vota la frase: Commenta