Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: ODIOSA

Il Silenzio

Ho sempre vissuto nel silenzio della vita,
esso mi avvicina al mondo, mi fa sentire piu forte
i miei pensieri.
Ma all'improvviso il silenzio diventa incubo, enigma,
diventa una voce che ti cerca nel vuoto
in cui non torna risposta.
Dimmi cos'è il tuo silenzio:
è crudeltà, è indifferenza, è mille parole non dette?
Potrebbe essere amore?
Se lo fosse, sappi che io vivrei tutta la vita
... in... Silenzio.
Tindara Cannistrà
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: ODIOSA

    Angelo silenzioso

    Mi stai accanto
    ed in silenzio
    asciughi il mio pianto
    conosci lo sgomento
    del mio cuore infranto
    perché è te che io
    ho amato tanto

    Piano senza fare rumore
    nascondi il dolore
    di questo grande amore
    e se via non riesci ad andare
    il tuo volto mai compare
    ed io continuo a sperare
    che tu possa voler tornare

    Hai lasciato che ti odiassi
    che da te mi allontanassi
    speravi non m'accorgessi
    che invisibile seguivi
    i miei passi
    Oh... piccolo cuore generoso
    sei il mio Angelo silenzioso.
    Tindara Cannistrà
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: ODIOSA

      Mi mancherai

      Mi mancherai quando
      al mattino
      sorgerà il sole
      e non potrò dirti
      "buongiorno amore"

      Mi mancherai quando
      camminerò
      per le strade
      e ti cercherò
      tra la gente

      Mi mancherai quando
      al tramonto
      guarderò l'orizzonte
      e sognerò di
      tenerti per mano

      Mi mancherai quando
      le tenebre della notte
      avvolgeranno
      la mia anima e proverò
      a non avere paura

      Mi mancherai quando
      percorrendo il sentiero
      della tua vita
      avrai sempre un pezzetto
      del mio cuore tra le tue dita.
      Tindara Cannistrà
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: ODIOSA

        la tempesta è dietro di noi

        Non sai essere ciò che vorrei
        ma sei ciò che voglio
        Non so seguire la tua strada
        ma cammino lungo la via
        che conduce ad essa
        Le onde del mare si sono infrante
        sugli scogli della nostra vita
        un grido ha squarciato l'aria
        Il cielo si è spento rubando
        l'ombra delle nostre anime
        nel silenzio sordo
        che ne è rimbombato
        ho aperto gli occhi
        e mi sono accorta
        che... ormai
        la tempesta è dietro di noi.
        Tindara Cannistrà
        Composta martedì 15 dicembre 2009
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: ODIOSA

          Là dove finisce il mare

          Là dove finisce il mare
          mille mondi
          ho potuto visitare
          ma nei posti in cui
          ho provato a sbarcare
          sempre i tuoi occhi
          ho continuato a cercare
          e verso l'immenso
          ho ricominciato a navigare

          Là dove finisce il mare
          c'è un cuore che a casa
          non vuol più tornare
          e se le sirene
          non smettono di cantare
          vi è un nome che la magia
          non può cancellare
          seppur che ad Itaca
          qualcuno sta ad aspettare.
          Tindara Cannistrà
          Vota la poesia: Commenta
            Scritta da: ODIOSA

            Baluardo

            Ho sentito il tuo respiro su di me
            ma non ti ho mai incontrato
            ho percepito il calore del tuo sorriso
            ma non ho mai visto il tuo volto

            mi sei passato accanto
            rubando un mattone
            lungo il selciato
            mentre ricostruivo le mie mura

            il sole non ha smesso
            di bruciare sulla terra arida
            mentre le rondini spariscono
            schiantandosi lungo l'orizzonte

            ed io continuerò
            ad innalzare il mio baluardo
            che mi proteggerà
            dalle insidie del mondo.
            Tindara Cannistrà
            Composta giovedì 20 maggio 2010
            Vota la poesia: Commenta
              Scritta da: ODIOSA

              Io e il mare

              Lui sa di me e di te
              lui sa del mio cuore spezzato
              lui sa della mia vita
              lui sa dei miei primi amori
              lui sa dei miei grandi dolori
              lui ha colto a sé le mie lacrime

              Lui era lì quando piccina
              giocavo a lui vicina
              lui era lì quando gli correvo incontro
              ed avevo il mondo contro
              ed io gli sedevo accanto
              ed in silenzio ascoltavo il suo canto.
              Tindara Cannistrà
              Composta domenica 21 giugno 2009
              Vota la poesia: Commenta
                Scritta da: ODIOSA

                Mio figlio

                Decanterete di amori perduti
                di grandi passioni assopite
                canterete di baci e carezze
                lasciate scivolare via dal tempo
                Racconterete di incubi in cui
                anime sperdute
                si cercano nella notte

                Io, canterò di un amore
                che non avrà confini
                un amore che supererà
                il sapere delle genti
                un amore che sorvolerà
                gli emisferi del mondo

                Canterò della gioia
                nel guardarne il sorriso
                e del dolore
                nell'asciugargli una lacrima
                canterò dell'amore
                più grande,
                l'amore per mio figlio.
                Tindara Cannistrà
                Composta sabato 3 dicembre 2011
                Vota la poesia: Commenta