Questo sito contribuisce alla audience di

Le migliori poesie di Gaetano Toffali

Responsabile commerciale - Formatore, nato domenica 24 ottobre 1954 a Verona (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Indovinelli, in Umorismo, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Gaetano Toffali

Gli innamorati sono come te

Gli innamorati sono come me
Che volano parole al cielo
Ai tuoi occhi alla tua bocca
Che non sanno trattenere
Il dirsi "ti amo"
Ad ogni minuto e ancora
Che chiamano al telefono
Per sentirti ancora un poco
Che vogliono e rivogliono
Sapere che ci sei

Gli innamorati sono come me
Che hanno paura adesso
a dire le parole
Dopo che il pianto
li ha sconfitti tanto
Che sentono dentro
La voglia di tornare
E hanno le parole
avare nella bocca

Gli innamorati sono come me
Che scrivono più facilmente
Che a dirlo amore
Che non sanno parlare
di fronte ai tuoi occhi
ed è un dolce strano
Il dirtelo dentro che ti amo.
Gaetano Toffali
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Gaetano Toffali

    Racconterai di me

    Racconterai di me
    Che è stato bello intanto
    Racconterai di te
    Che mi hai amato tanto
    Racconterai di me
    Come un pavone un giorno
    Racconterai di me
    Come si parla in sogno
    Ricorderai di me
    Le notti a far l'amore
    Ricorderai di me
    Del gusto o dell'odore
    Ricorderai di me
    Il buffo e le canzoni
    Ricorderai di me
    Dei giorni spesso buoni.
    Ti stupirai perché
    Non ci credevi prima
    Ti stupirai perché
    Sembravi una bambina
    Ti stupirai perché
    Tu ci dormivi bene
    Ti stupirai perché
    Hai rotto le catene
    Se un giorno me ne andassi
    Ci fossi proprio più
    Se a volte mi uccidessi
    Nel cuore o anche più giù
    Con un sorriso sciolto
    Pensando ancora a me
    diresti nel segreto
    "si stava bene in te"?
    Gaetano Toffali
    Composta nel 2009
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Gaetano Toffali

      Quello sguardo impossibile cerco

      Quello sguardo impossibile cerco
      Piccola fiamma a incerto domani
      Di intero me stesso il perso
      Negli occhi che ancora mi ami

      Del tempo che mangia il futuro
      Le rughe dagli occhi asciugare
      Un passato ceduto all'incanto
      Ectoplasma dai sogni salvare

      Non voglio il mio senso finito
      Neppure i bei tempi andati
      Ma di nuovo l'anello nel dito
      Che per sì ci siam ritrovati

      è un'altra sera solo di te
      Scemata nel scrivermi addosso
      Al baratro di quella che è
      Una vita che amare non posso.
      Gaetano Toffali
      Composta nel 2007
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Gaetano Toffali

        Nei pensieri civetta

        Scrivo di sera
        Quando i fantasmi brillano
        Iperbole ha i suoi spazi
        E il ciak aspetta me

        Le note si riavvolgono
        Pazienti fuochi tessono
        Parole con il senso
        Di lieta libertà

        Vorrei un pennello arancio
        Per dire dell'amore
        Un quattro tempi in bianco
        Pulito di parole
        Vorrei la creta soffice
        Di un bacio che rimane
        Aprire il cuore al vento
        Moltiplicarne il pane

        Essere poeta è un obbligo
        Essere uomo un dato
        Nei pensieri civetta
        Hai il futuro passato.
        Gaetano Toffali
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Gaetano Toffali

          Niente bravo negli addii

          Niente bravo negli addii
          Quelli lunghi senza te
          Scarso proprio a fare finta
          Che al dì nuovo sei già qui
          Nella scia della tua ambra
          Giro casa senza suono
          Poi da solo canto piano
          Che c'è polline di te.
          Manchi
          Stavo bene con te qui
          Manchi
          Nel tepore che non ho
          Manchi
          Quando ridere mi fai
          Manchi
          Tutta scema quando vuoi
          Niente bravo io a parlare
          Quando esci dico ciao
          Poi mi cerco le parole
          Belle quelle che direi
          Manchi
          Non so ridere di più
          Manchi
          Cerco il sogno e trovo te.
          Gaetano Toffali
          Composta giovedì 18 giugno 2009
          Vota la poesia: Commenta
            Scritta da: Gaetano Toffali

            Italia che male

            Il culo del mondo
            Aveva le stelle
            E strisce chiare
            Su chi comandava
            Ma la grisaglia
            Fa più paura
            Nell'ombra sorride
            E ti fotte di più

            Il penso d'Italia
            Di poco ha sognato
            Chi era contrario
            Ci fa paternali

            Pieno di soldi
            E case a Cortina
            A Porto Cervo
            Si fa la sveltina

            Companeros all'occhio
            Anche a chiamarci
            Difendersi è un delitto
            La condanna è chiavarvi.
            Gaetano Toffali
            Vota la poesia: Commenta
              Scritta da: Gaetano Toffali

              Non cedere

              Lenti barconi assediati
              Le troie aspettano fuori
              Cavalli bianchi al deserto
              Hanno lasciato la storia

              I gomiti proteggono i bimbi
              L'afrore è puzza e paura
              Per la vita volteggia una moneta
              Nel mare festeggiano i pesci

              Il verde speranza è marcio
              Di paure vendute all'incanto
              In piedi sulla tua vita
              Il non cedere è sola virtù.
              Gaetano Toffali
              Vota la poesia: Commenta