Questo sito contribuisce alla audience di

Le migliori poesie di Gaetano Toffali

Responsabile commerciale - Formatore, nato domenica 24 ottobre 1954 a Verona (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Indovinelli, in Umorismo, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Gaetano Toffali

Dolce amica

Dolce amica
Proprio io
Che a sbagliare
Sono un mago
Cerco adesso le parole
Per non far sbagliare te
Cosa dire me lo invento
Mentre scrivo non lo so
Ma da dentro il cuore certo
Il sorriso cerco in te

(Ama e non sbagliare
Nel tenere a freno il cuore
Ama e lascia stare
Se ti brucia il suo calore)

Che sono dubbi Che sono sbagli
Che sono cerchi che son tagli
Nella tempesta dei sentimenti
Nella paura di essere spenti

Ma tu piccola hai gli occhi di sole
Ma tu piccola hai il sorriso sincero
Apri le vele che amore ti chiama
Vola sicura che lo sai dov'è

Sciogli il capelli
e il calore che hai
Da quella parte
Ti aspetta il tuo lui
Sciogli anche il ghiaccio
Apri le mani
Dentro le carte

Ti brilla il domani.
Gaetano Toffali
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Gaetano Toffali

    Ti ho amata

    Ti ho amata nel senso che quello
    Ricordo era sole sfrenato
    Nel modo che solo so fare
    Con tutto il me da sbagliato

    Le mani che aravano sale
    Se non ci stendevo il tuo viso
    Le labbra abbagliate dal mare
    Di quanto e per quanto golose
    Ti ho amata di cuore e di dentro
    Nel senso che eri la sola
    Ti ho amata per quello che sono
    (Ricordo che eri anche tu)
    Non quella che dice era tempo
    Di cui non ricordo sospiri
    Ma fiamma che ci dava orgoglio
    Noi due sussurrati vicini
    Peccato delitto davvero
    Che sia, quello che non è più
    Sembrava per sempre credevo
    l'amore di noi, grande che c'è
    Illuso mi ero nel senso
    Che sola bastavi per me
    Bastardo sono stato da solo
    Tu invidia che vive di se

    Ti saluto, amore finito
    Tu che non, ritorni mai
    Nello zaino metto un sogno
    Di rimpiangerti giammai.
    Gaetano Toffali
    Composta nel luglio 2009
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Gaetano Toffali
      R. Aschieri
      Ottico diplomato
      Corso S. Anastasia
      47
      Verona
      Vigile senza nome
      Presunto Tonino Santoro
      Che di Verona ne sa
      Meno di me

      Avanti 100 metri
      Seconda strada a destra
      Cinquanta metri ancora
      Prima adesso a sinistra
      Avanti per un po'
      Che so? 200 metri
      e lì ad un semaforo

      Ci trovi il compagno suo
      Salvatore Cannistrà
      Probabile di Napoli
      e lui di Verona
      Ne sa meno di me

      Avanti cento metri
      Poi gira verso destra
      Continui per un poco
      Poi trovi anche un incrocio
      e lì se non mi sbaglio
      Devessercistò...

      Aschieri
      Pierluigi
      Ferramenta titolato
      e figlio
      Però nemmeno il figlio
      Fa al caso mio
      Una vecchietta
      Un giovanotto
      Una vecchietta
      Una donna
      Un cane
      Dopo ore di cammino
      Dopo aver sudato tutto
      Son tornato vincitore
      Giusto in tempo
      Per scoprire
      Che io con gli occhiali
      Non ti piaccio proprio più.
      Gaetano Toffali
      Composta lunedì 18 ottobre 1971
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Gaetano Toffali

        Vieni da me

        Vieni da me
        Aspetto sparsa nell'aria
        Quella brezza di vita
        Che si chiama ti voglio

        Qui vicina nel fianco
        Dove il caldo è più dolce
        Nella flebile mancanza
        Di parole a filo d'aria
        In quella buffa ritrosia
        a guardarci nel dentro
        Per la vigliacca paura
        Che lo specchio sia aperto

        ... e nella luce si veda
        Il rumore del cuore
        Tum tum è vero
        Tum tum è amore.
        Gaetano Toffali
        Composta nel giugno 2009
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Gaetano Toffali

          Nella vecchiaia scontento

          Nella vecchiaia scontento
          Apro gli occhi rapace
          Ita se ne è un bel pezzo
          Dell'unica vita che ho.
          A dormirci da solo
          Mi sveglio anche troppo
          Tu ci sei ogni tanto
          Ma il resto è inettitudine
          a crescere
          come specchio dice
          a non averne voglia
          Specie quando sei qui
          Baleno di sonno
          Bugia di rughe
          Fa caldo stasera
          Brutto giorno che va.
          Gaetano Toffali
          Vota la poesia: Commenta
            Scritta da: Gaetano Toffali
            È cosa da occhi chiusi
            Come da bambino
            Per la paura
            La sostanza del fatto
            Che questa casa è vuota
            Cicogne di sogni
            Non ci fanno nido
            Allodole di canto
            Non allegria
            Troppo silenzio vuoto
            Fa male a fantasia
            Troppo penso
            Poco spero
            Solo sento
            Del nulla
            Il ticchettio
            Lento a dire il vero
            Che vive attorno
            Ma non con me
            Lasciami un tiro
            Vita.
            Gaetano Toffali
            Composta nel 2009
            Vota la poesia: Commenta
              Scritta da: Gaetano Toffali

              Sabbia

              Oltre le parole sabbia
              e ce ne vuole
              a fermarne un po'
              Oltre le parole nebbia
              Ti sembra forse
              Ma chissà però

              Mentre l'amore se non lo tocchi
              Se non lo prendi diritto negli occhi
              Ti lascia soltanto un piacere che viene
              Le poche sere che a tutti conviene
              Ti lascia solo il tuo corpo bambino
              Un po' di calore nell'altro cuscino
              Ti lascia a cercarlo nel fondo del sogno
              a piangergli tutto il tuo grande bisogno
              Di lei che ti ama perché sei così
              Di lei che ti chiama e dice di si
              Perché le parole che tu non hai detto
              l'amore le ha messe in quel modo perfetto
              Che sai deve esistere speri che sia
              Tu proprio tu quella che non va via

              Oltre le parole sabbia
              Dammi la mano
              a fermarne un po'
              Oltre le parole nebbia
              Stammi vicino
              e luce sarò.
              Gaetano Toffali
              Vota la poesia: Commenta