Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Claudio Visconti De Padua

Dipendente Regione Campania, nato venerdì 25 aprile 1969 a avellino (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

L'intesa era fatta di follia e ragione,
un'oscillante emozione
che dava alle anime
una scintillante brama
di condivisione,
una idolatra e irresistibile
voglia di sentirsi
l'uno dentro all'altro,
l'insostenibile pena del distacco
fosse anche momentaneo.
Quell'amore folle
che ringiovaniva
i nostri corpi, i nostri vizi
in veniali peccati
che solo il vero amore
poteva condonare!
Claudio Visconti De Padua
Composta giovedì 22 marzo 2018
Vota la poesia: Commenta

    Bussare al tempo

    Sono qui a bussare il tempo
    la tua presenza
    fatta di sostanza!
    Mentre il mondo corre
    con tè il tempo dorme,
    mentre tutto scorre
    l'anima mia in te
    si evolve!
    Sono qui
    immagino
    di averti sulle spalle
    a passeggiare
    sulla sabbia
    molle
    con il sole sulla fronte
    un bacio
    tremante
    di sole e sale
    sulle guance
    come l'estate
    scorsa
    quando l'amore
    ha preso forma
    in mezzo alla distanza
    in mezzo alla tempesta.
    Claudio Visconti De Padua
    Composta sabato 17 febbraio 2018
    Vota la poesia: Commenta

      Ti sento vicina

      Ti sento vicina,
      ti sento nei profumi del vento,
      sul guanciale che affondo,
      sulle mani che stringo
      sul profumo profondo
      che aleggia sul corpo.
      Ti sento
      sostanza del tempo
      eterea presenza
      circonda i miei sensi
      bramo il tuo corpo
      con fame d'amore
      attendo i tuoi baci
      le tue labbra carnose
      che planano lente
      sulla mia bocca
      assetata.
      Ti sento
      presenza costante,
      nell'anima esausta
      dalla mera distanza!
      Claudio Visconti De Padua
      Composta martedì 19 dicembre 2017
      Vota la poesia: Commenta
        L'amore è un fuori pista,
        una fonte inattesa di emozioni,
        capace di deragliare la tua anima
        e far palpitare il tuo cuore,
        quando pensavi che nessuna cosa
        poteva indurre tanta gioia e trasformazione,
        in quel momento ti senti ravvivato
        e inizi a vivere uscendo
        dal sepolcro della solitudine!
        Claudio Visconti De Padua
        Composta martedì 19 dicembre 2017
        Vota la poesia: Commenta

          Le stagioni fredde

          Le tremule fronde
          di quercia
          spoglie di foglie
          ondeggiano ai suoi piedi
          e la bora
          violenta
          s'imbatte
          sul bosco
          si ode il fruscio
          dei rami
          oscillanti
          un merlo
          svolazza
          in cerca
          di quiete
          di dolce calore
          di rovi di siepe!
          Il freddo
          che sente
          la mia pelle
          è quella del mondo
          non quella d'inverno!
          Claudio Visconti De Padua
          Composta mercoledì 29 novembre 2017
          Vota la poesia: Commenta

            Amore funesto

            Quest'amore
            così casto
            così funesto
            così delicato
            mi esplode dentro
            non posso trattenerlo
            amore mio,
            non posso più
            procastinarlo,
            affligge la mia anima
            la mia mente
            nò non posso
            buttare via il tempo
            che scorre come uno sciacallo
            divorando i miei spazi
            che senza te sono vuoti
            inermi, e privi
            di significato!
            Amore avrei voluto
            conoscerti
            negli anni
            che ho buttato al vento
            il mio tempo,
            vorrei riavvolgere
            il nastro di questa inesistenza
            fatta della tua assenza
            vorrei adesso fermare il tempo
            e arrestarmi nelle tue braccia
            negli attimi che si fermano
            in un bacio,
            nelle carezze che sfiorano
            il tuo corpo,
            io sono dove tutto
            è niente,
            senza te tutto è niente,
            tu amore sei il mio tutto
            tu amore sei il primo
            mare degli occhi che hanno
            sempre veduto l'ombra
            tu sei la vita
            che mantiene questa corpo
            in vita,
            ti amo!
            Claudio Visconti De Padua
            Composta sabato 25 novembre 2017
            Vota la poesia: Commenta