Poesie di Claudio Visconti De Padua

Dipendente Regione Campania, nato venerdì 25 aprile 1969 a avellino
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

L'amore in letargo

È l'inverno
nel cuore mio
rassegnarmi al
pensiero che sei via!
Non sono le mani
a gelare, nemmeno le gote
son rosse, le pallide mani
che tremano dal freddo
della tua distanza
io non riscaldo!
Cosa indosserò ora
per scaldare il mio
petto, nulla può
se non la tua pelle
sulla mia pelle,
tu fonte di calore
lo senti il cuore mio
assiderato?
Sole all'anima mia
sei, osservo nei miei
ricordi il tuo viso
sembrano raggi di calore
affievolire il mio corpo!
Attendo il tuo ritorno
mentre l'amore è in letargo
io fuggo in un sogno!
Ti amo!
Claudio Visconti De Padua
Composta giovedì 1 dicembre 2016
Vota la poesia: Commenta

    Il labirinto della dannazione

    Entrai nel suo cuore e scoprii
    che era un laborioso labirinto
    fatto di vicoli d'emozioni
    senza via d'uscita,
    ogni angolo
    che percorrevo
    inebriava la mia anima
    dolci percezioni
    solleticavano
    la mia pelle
    benché disorientato
    io amavo quel senso
    di perdizione,
    non c'era prigione
    migliore
    per la mia anima!
    Claudio Visconti De Padua
    Composta giovedì 17 novembre 2016
    Vota la poesia: Commenta
      Quell'attimo io lo rimembro
      con ardore e fervore!
      Non so come fu
      ma io incrociai i suoi occhi
      e fu per me come
      essere calamitato
      in una dimensione
      ultraterrena!
      Chi stabilì quell'attimo?
      Il destino, il caso,
      non so, ma io lo adoro!
      Gli amori nascono da attimi
      e diventano perenni
      come la nascita di una stella,
      dalla sua esplosione
      c'è energia, espansione,
      così tutto in un attimo
      come in amore!
      Claudio Visconti De Padua
      Composta giovedì 10 novembre 2016
      Vota la poesia: Commenta

        Tu solo capirai il linguaggio dell'anima

        Io son certo che nessuno soffocherà la mia lirica:
        ardente, passionale, verace, sensuale!
        La brezza ha spolverato lo stelo del mio fiore
        e da esso s'innalzano parole d'amore;
        dolci sospiri che inebriano i sensi,
        radiose rime ti raggiungeranno come saette;
        piomberanno nel tuo cuore
        e non udirai semplici versi
        ma melodici sussurri:
        linguaggio d'anima
        che solo tu capirai!
        Claudio Visconti De Padua
        Composta martedì 4 ottobre 2016
        Vota la poesia: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di