Questo sito contribuisce alla audience di

Post di Silvia Nelli

Disccupata, nato giovedì 14 giugno 1973 a Pisa (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Poesie, in Umorismo, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritto da: Silvia Nelli
Io sono sempre un grandissimo "casino". Sono la "pazzia" e la "lucidità" allo stesso tempo. Non provare a seguirmi, ti perderesti nel cercare di comprendere una personalità fin troppo schietta, vera e decisa. Spavento, ma attraggo, intimorisco, ma affascino. In pochi, davvero in pochi, conquistano questa mente troppo sveglia e questo cuore che spesso fa solo "finta" di non esserci. Lui è abituato a mostrarsi a pochi.
Silvia Nelli
Composto venerdì 27 novembre 2015
Vota il post: Commenta
    Scritto da: Silvia Nelli
    Non riempitemi di complimenti, non mi servono. Non adulatemi perché non otterrete nessun effetto su di me. Non riempitemi di regali, canzoni e rose, perché questo basta alle femmine non a me che sono donna. Io voglio presenza, coerenza, maturità, a me piace il rispetto e la determinazione. Amo essere conquistata non adulata. E per conquistarmi devi trapassarmi la mente e inondarmi il cuore. E se vuoi farlo devi avere le palle di mostrarmi principi, valori e personalità. Devi avere il coraggio di lottare per quello che "dici" di volere, senza fare come molti "maschi" che al primo no vanno a scaldarsi da un'altra parte. Non fingere con me, lo capirei. Non provare mai a farmi passare da stupida, ti ricompenserei a dovere, dimostrandoti che la persona stupida tra me e te non sono io. Non comprarmi, non sono i soldi che cerco, io cerco amore e l'amore non si compra e non si vende! Sii uomo altrimenti piccole donne ce ne sono tante e quelle possono darti ciò che vuoi. Il minimo indispensabile che basta a chi si "accontenta"! Io non mi accontento, scelgo e voglio essere scelta!
    Silvia Nelli
    Composto giovedì 26 novembre 2015
    Vota il post: Commenta
      Scritto da: Silvia Nelli
      Prendilo quel treno ogni tanto. Prendi tutto il coraggio che hai e saltaci sopra. Si parla di treni che passano una volta sola, ed esistono. Però il principale treno che passa veramente una sola volta è quello che si chiama "vita"! Invece di aspettare il treno giusto nelle mille stazioni sbagliate, ogni tanto prova a considerare "un treno giusto" proprio quel treno che ti porterebbe lontano da dove sei adesso, lontano dai mille treni giusti attesi e mai arrivati. Lontano dalle mille occasioni perse, dalle tante persone che hanno promesso e non mantenuto. Lontano da chi ti ha fatto male, da chi ancora ti fa soffrire, aspettare e sperare. Smetti di aspettare, smetti di sperare e prova a cercare qualche certezza. Prendilo quel treno che ti porta lontano da tutto ciò che non ha funzionato, prendilo e vai. Una nuova strada, una nuova pagina e se necessario un nuovo capitolo, forse quello giusto!
      Silvia Nelli
      Composto mercoledì 25 novembre 2015
      Vota il post: Commenta
        Scritto da: Silvia Nelli
        Ho imparato a non ascoltare quella parte di mondo che non mi appartiene. Ho imparato a fregarmene, passando oltre a quelle parole pronunciate per puro divertimento. Ho imparato a calpestare la cattiveria che si abbatte sulla mia strada e a proseguire. Ho imparato a diventare "cieca" di fronte allo stupido, "sorda" di fronte all'ignorante e soprattutto "muta" di fronte a chi ha bisogno di qualcuno che gli insegni che a volte "restare in silenzio" è un atto di estrema maturità, intelligenza e superiorità. La vita insegna. Io, vivendola, ho imparato!
        Silvia Nelli
        Composto mercoledì 25 novembre 2015
        Vota il post: Commenta
          Scritto da: Silvia Nelli
          Sei arrivato in un momento un po' strano della mia vita. Uno di quei momenti in cui vedo solo la strada che appartiene a me. Una strada fatta per un'anima solitaria che non ha più voglia di mischiarsi a nessuno. In realtà tu hai insinuato dubbi, facendo vacillare questa mia certezza, aprendomi un varco verso una nuova strada. La tua mano stringendo la mia, mi ha condotto all'ingresso di essa e senza prepotenza, ma con dolcezza aspetti che io sia pronta per questo nuovo cammino. Facendomi sentire che tra mille "no" tu potresti essere il mio nuovo "sì"!
          Silvia Nelli
          Composto martedì 24 novembre 2015
          Vota il post: Commenta
            Scritto da: Silvia Nelli
            Se la mia vita non ti riguarda, non devo spiegarti niente sul perché dei miei comportamenti! Esattamente come io non chiedo spiegazioni dei comportamenti di coloro che non fanno parte della mia vita. Anche perché sinceramente; alcuni comportamenti vi "descrivono" e si "spiegano" benissimo da soli.
            Silvia Nelli
            Composto lunedì 23 novembre 2015
            Vota il post: Commenta
              Scritto da: Silvia Nelli
              Voglio qualcuno che ami i miei difetti, che li rispetti e che tenti di migliorarli senza pretese. Voglio innamorarmi ancora e di qualcuno che veda me come la strada per la serenità. Voglio innamorarmi di te, che non so dove ti trovi adesso, ma so che ti manca ciò che manca a me. Ti manca quella parte che solo la persona giusta può riempire. Ti manca qualcuno che accarezzi la tua pelle in modo diverso da chiunque altro fino ad oggi. Ti manca quella persona che sa rispettare i tuoi silenzi, i tuoi momenti no e con un solo abbraccio rassicurarti. Senti la mancanza di quella presenza che non pesa ma rincuora.
              Silvia Nelli
              Composto lunedì 23 novembre 2015
              Vota il post: Commenta
                Scritto da: Silvia Nelli
                Ci sono milioni di modi di dire addio. Ma il più duro non è quello che avviene in un faccia a faccia tra due cuori. Non è quello che subisci e te ne vai in silenzio tra le lacrime. L'addio peggiore è quello che arriva dentro di te, quando giunge il momento in cui ti rendi conto che stai per tagliare quel filo che ancora ti lega a quel qualcuno. La sensazione di malinconia che ti avvolge, nel preciso istante in cui senti che sei pronto, che ci siamo, che il momento giusto è arrivato è qualcosa di assurdo. Una malinconia che in quel brevissimo istante in cui quel filo si spezza ti fa ripercorrere attimi, parole, frasi e momenti da cui fino a ieri non volevi separarti. Ora ti guardi, ti ascolti e quasi stupita con un sorriso lieve che ti illumina il volto tagli finalmente l'ultimo filo riappropriandoti della tua più completa libertà. Consapevole che quel qualcuno farà in un modo o nell'altro parte di te per sempre, ma non sarà più quel "vincolo" che separava te dalla tua libertà!
                Silvia Nelli
                Composto domenica 22 novembre 2015
                Vota il post: Commenta
                  Scritto da: Silvia Nelli
                  Quando sei piccolo e cresci in una famiglia dove non puoi permetterti tutto. A quel poco che arriva, se anche desideravi di più, ti sarai sentito rispondere mille volte: "accontentati"! Un termine che insegna che nella vita non si può avere tutto, che si deve cercare di essere felici con quel poco che si ha. Poi cresci, ed ecco che quel termine cambia completamente forma e significato. Accontentarsi è perdere, è non rischiare, è vivere adagiati in situazioni che non ci appartengono. È tenere determinate persone perché non puoi avere di meglio o perché non vuoi stare solo. Accontentarsi da piccoli insegna i valori, da grandi spesso accontentarsi di chiunque li fa perdere.
                  Silvia Nelli
                  Composto venerdì 20 novembre 2015
                  Vota il post: Commenta
                    Scritto da: Silvia Nelli
                    Il 2015 sta per lasciarci e il 2016 sta per arrivare. Ma io sono stanca di tirare resoconti finali e non trovare mai un bel guadagno. Si perde troppo tempo gente, troppo tempo con persone di merda, troppo tempo dedicato ad aspettare chi si intrattiene altrove. Si spreca sentimenti, emozioni e lacrime per chi mentre lo facciamo, ride divertito altrove. Soffriamo e ci restiamo male per gesti, azioni e parole ricevute e anche per gesti e parole che ci aspettavamo e che mai sono arrivate. Datemi ascolto; per questo nuovo anno fate meno pronostici, ma imparate a fregarvene di più di chi se ne frega di voi, a smettere di aspettare chi sta volentieri altrove e dite basta alla troppa pazienza, tolleranza e fiducia verso chi non ha dimostrato di meritarla. Imparate invece a seguire chi vi dimostra davvero che vi ama, ad ascoltare chi davvero vi vuol bene e imparate a sorridere di più verso occhi che vi apprezzano e a non farvi più vedere piangere da occhi che in fondo non vi hanno mai notato!
                    Silvia Nelli
                    Composto domenica 13 dicembre 2015
                    Vota il post: Commenta