Post di Silvia Nelli

Disccupata, nato giovedì 14 giugno 1973 a Pisa (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Poesie, in Umorismo, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritto da: Silvia Nelli
Le situazioni nascono per caso, ma i sentimenti nascono e basta. Non ci sono amori giusti e amori sbagliati... un amore è amore a prescindere. Non ci sono persone che sostituiscono altre, ma ci sono scelte che senti e vuoi, e altre che non senti di fare. Non si cancellano persone perché si deve... esse svaniranno da sole quando arriverà un'altra persona, che giusta o sbagliata che sia, senza che tu lo voglia e te ne accorga, prenderà il suo posto. Fino a quel giorno non ci sono parole, cose, persone e fatti che possano cambiare la direzione di un cuore.
Silvia Nelli
Composto mercoledì 2 dicembre 2015
Vota il post: Commenta
    Scritto da: Silvia Nelli
    All'improvviso arrivano due occhi che cambiano la prospettiva di tutto ciò che ti circonda; giorni, ore, minuti... problemi compresi. Arrivano quelle labbra che non smetteresti mai di fissare, di baciare e di ascoltare, perché quella voce ti da pace. All'improvviso arriva il contatto con quella mano che senti amica, malgrado in realtà sia una mano sconosciuta, ma la stringi e lo fai senza paura, senza pensare. Ora... se sei una di quelle persone che non ha paura ti lasci trasportare, se sei una di quelle che di dolore già ne ha superato tanto, troppo, rischierai di farti scappare uno di quei "famosi" treni che passano una sola volta nella vita. Ricorda: un momento che vale sarà sempre meno pesante... di un rimpianto che non tace!
    Silvia Nelli
    Composto martedì 1 dicembre 2015
    Vota il post: Commenta
      Scritto da: Silvia Nelli
      Sei l'unico che può permettersi di urlarmi contro. L'unico che può permettersi di spingermi, e puntarmi il dito contro. Sei l'unico uomo che può giudicarmi, criticarmi e dirmi che sbaglio. Tu sei l'unico uomo che può amarmi in silenzio, arrabbiarsi senza ragione e cercarmi ogni momento. Sei l'unico che può pretendere da me cuore, anima, tempo e attenzioni... il resto del mondo che aspetti... perché l'unico che ha questo privilegio sei tu: figlio mio.
      Silvia Nelli
      Composto martedì 1 dicembre 2015
      Vota il post: Commenta
        Scritto da: Silvia Nelli
        Ci sono momenti, giorni e periodi in cui mi arrabbio con il mondo intero. Chiudo ogni porta e mi rifugio in me stessa. Sono quei momenti in cui quando riaprirò le porte non sarò più la stessa. Sono quei giorni in cui capisci che il mondo spesso non ti appartiene, non ti rispecchia e non ti piace confondertici. Sono quei periodi in cui sai di essere qualcosa di "unico" che veramente in pochi riusciranno a vedere... Qualcosa di "raro" che in pochissimi possono permettersi.
        Silvia Nelli
        Composto martedì 1 dicembre 2015
        Vota il post: Commenta
          Scritto da: Silvia Nelli
          Lei non era insensibile o priva di sentimenti. La vita le aveva insegnato che l'amore era "dolore". Che amare era piangere e perdersi. La vita le aveva dato ferite e mai bende per proteggerle. Lei aveva costruito con la sua umile forza il suo scudo e la sua armatura. Aveva reso il suo cuore apatico e il suo sguardo cieco. Aveva reso se stessa una persona "apparentemente" diversa da ciò che aveva sempre sognato di essere.
          Silvia Nelli
          Composto martedì 1 dicembre 2015
          Vota il post: Commenta
            Scritto da: Silvia Nelli
            Ci sono limiti che non vanno oltrepassati. Sono i limiti di tolleranza umana. Quei limiti che hanno il sapore della mancanza di rispetto, di verità e di coerenza. Ci sono limiti che se oltrepassati lasciano solo il silenzio. Finiscono le parole e anche le più importanti decadono. Finiscono i sentimenti che ti hanno portato fino a lì, finiscono e lasciano indifferenza e a volte anche un senso di disgusto. Sono i limiti che - oltrepassati - fanno capire quanta poca importanza ha parlare con certe persone. Del resto le parole sprecate poi annoiano. Ti stanchi di sprecarle, ti stanchi di sprecare il tempo, ti stanchi di cercare di capire... ti stanchi... ti stanchi di tutto e di tutti. Ci sono limiti che una volta superati, danno fine alla comprensione, alla tolleranza. Limiti che oltrepassati aprono gli occhi e rendono tutto talmente chiaro che non hai bisogno di fare più alcuna domanda, non hai più interesse nel capire e non te ne importa nemmeno di spiegare il perché. Ecco: è quando arriva quel "non mi importa più" che capisci che il limite è stato superato e adesso l'unica cosa che ti viene spontanea è il silenzio. Il mio limite è stato oltrepassato e il silenzio ha iniziato a prendere forma dentro al mio "non mi importa più". È lì che chi ha oltrepassato il limite capirà la differenza... ma anche di questo non ci importerà più.
            Silvia Nelli
            Composto lunedì 30 novembre 2015
            Vota il post: Commenta
              Scritto da: Silvia Nelli
              Fare piani nella vita non serve, tanto vanno sempre a farsi benedire. Nella vita non calcolare mai, la testa usala per ragionare, non per studiare a tavolino azioni, fatti e "mosse strategiche"! Usa il cuore, perché le cose calcolate prima o poi vengono scoperte, vengono distrutte dalla verità. Credimi: essere se stessi vale di più. Sbaglia e non importa se hai sbagliato essendo te stesso, avrai imparato qualcosa. Arrabbiati e non subire cose che ritieni ingiuste. Se il tuo "io" sente che non le meritava, ribellati. Sii coerente, perché ciò che non ti piace ricevere probabilmente non piace nemmeno agli altri... ricordalo. Questo è il primo passo verso la maturità: non giudicare ciò che ci hanno fatto gli altri se poi tu per primo lo hai inflitto a qualcun altro.
              Silvia Nelli
              Composto sabato 28 novembre 2015
              Vota il post: Commenta
                Scritto da: Silvia Nelli
                Hai un sorriso che mi disarma, un tocco che mi dà pace e uno sguardo che non mi fa paura. È facile donarti tempo, è naturale lasciarmi prendere per mano e farmi portare poco a poco nel tuo mondo. Ci affondo nei tuoi silenzi dolcissimi e trovo pace nei tuoi abbracci. "Fammi restare" mi hai chiesto... "resta" ti ho risposto. Resta, perché ci sono persone che incontri una sola volta nella vita... ed io di quelle persone forse me ne sono fatta scappare già troppe. Vivo perché voglio sentirmi viva, affido a te i miei occhi, la mia pelle e quella tenerezza che a volte si scioglie in lacrime. Affido a te un po' di quella fiducia che spesso ho visto tradita. Ho scelto te perché non sei come gli altri; invadente, prepotente e arrogante. Perché non sei uno che fugge, ma sei uno che resta! Uno che lotta, sei uno che ci crede ancor prima di sapere se merito la tua fiducia. Mi affido a te, come persona, come donna e scelgo di cominciare a camminare piano, mano nella mano, in silenzio senza chiedere e pretendere. Camminiamo, perché più avanti andremo... più vicini saremo.
                Silvia Nelli
                Composto venerdì 27 novembre 2015
                Vota il post: Commenta
                  Scritto da: Silvia Nelli
                  C'è chi si nasconde dietro uno sguardo, una parola o un gesto. C'è chi si nasconde dietro un alibi, una scusa o una convenienza. Poi ci sono io, io che mi nascondo sempre. Non per vigliaccheria, ma perché preferisco lasciar parlare e non mostrare, che mostrare e lasciar giudicare qualcosa che in pochi sarebbero capaci di vedere. Io che mi nascondo dietro mille muri e scudi, pronta a difendermi, ma mai a lasciarmi andare. Io che ragiono sempre troppo, ma quando la ragione perde sul cuore è la fine.
                  Silvia Nelli
                  Composto sabato 12 dicembre 2015
                  Vota il post: Commenta
                    Scritto da: Silvia Nelli
                    "Sono stanco" disse alla vita. "Sei stanco di cosa - chiese - stanco di quelle lacrime che hai versato per giorni interi? Perché se ricordi bene dopo quelle lacrime, dopo quei giorni hai sorriso, e gridavi al mondo con il tuo sguardo la voglia di riscattarti. Oppure sei stanco di coloro che di te non hanno capito molto, non hanno apprezzato chi eri e ti hanno messo al pari di quelli a basso costo. Perché se ricordi dopo quei momenti c'è stato chi ti ha aiutato, teso la mano e sei tornato a credere che le persone, i cuori e i sentimenti non sono tutti uguali. Dai retta a me, rifletti. Tu non sei stanco della vita, ma di ciò che ti circonda. Non perdere te stesso, lascia andare loro!
                    Silvia Nelli
                    Composto giovedì 10 dicembre 2015
                    Vota il post: Commenta