Post di Silvia Nelli

Disccupata, nato giovedì 14 giugno 1973 a Pisa (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Poesie, in Umorismo, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritto da: Silvia Nelli
I giorni passano, le ferite si attenuano, l'anima finalmente respira e tu a quei giorni non pensi più. Respiri a fondo, trattieni il meglio e hai imparato a non trascinarti addosso colpe che non hai. Sei un'altra persona, vivi in modo nuovo e ragioni in modo diverso. Pacata, riflessiva, diffidente e molto attenta, ma sempre ricca di quei valori che fanno di te una persona un po' diversa dalla massa. Niente sarà più come prima e hai perso per strada molto di ciò che eri. Hai lasciato qualcosa di te in qualche cuore, altre tra le mani di qualcuno, molte dentro occhi che non hanno saputo vedere, ma c'è una cosa che non sei mai stata disposta a perdere per nessuno, e quel qualcosa si chiama dignità.
Silvia Nelli
Composto venerdì 27 ottobre 2017
Vota il post: Commenta
    Scritto da: Silvia Nelli
    Date un taglio netto a tutto ciò che vi trasforma in ciò che non siete. Tagliate fili, abbattete muri e andatevene lontano da tutto ciò che non vi permette di essere voi stessi. Non accettate imposizioni, perché il bene non impone ne viene imposto. Non accettate colpe che non avete, nemmeno a fin di bene, perché farvi carico di qualcosa di cui non siete responsabili vi farà solo sentire sbagliati. Non sopprimete il bello che avete dentro, nemmeno per il troppo dolore, per le delusioni, per le paure o per le ferite ricevute... ma lasciate libere le emozioni e portatele lontano da chi le oscura. Niente può seppellirvi, mettervi in ombra o uccidervi dentro. Solo ciò a cui permettete di entrare, agire e rendervi solo l'ombra di ciò che eravate... può farlo.
    Silvia Nelli
    Composto sabato 28 ottobre 2017
    Vota il post: Commenta
      Scritto da: Silvia Nelli
      Personalmente sono un tipo paziente, ma ho anch'io un limite. Credetemi, per farmi dire "sono al limite ce ne vuole"! Non regalo "il mio peggio" a nessuno, ma quando mi conducete verso quel limite, sappiate che quel "peggio" è rimasto lì, ad aspettare per tutto il tempo. E non ha dimenticato niente di tutto ciò che ha sopportato, compreso, tollerato, pazientato, giustificato e troppo spesso ignorato e quando esce il "peggio" dei buoni è al pari del "meglio" dei cattivi.
      Silvia Nelli
      Composto giovedì 26 ottobre 2017
      Vota il post: Commenta
        Scritto da: Silvia Nelli
        La mia schiettezza, il mio essere realista e a volte cruda è la mia personalità. Io sono questa! Sono una persona che le chiacchiere non le vuol sentire più. Una persona che le cavolate le lascia dove nascono. Una persona che dove non c'è materia sufficiente di confronto, il confronto nemmeno lo inizia. Sono tosta e difficile. Forte e testarda. Se non ti piaccio non mi suicidio. Ho la fortuna di avere un cervello dotato di intelligenza che sa vedere molto oltre a ciò che in molti riescono solo ad immaginare.
        Silvia Nelli
        Composto mercoledì 25 ottobre 2017
        Vota il post: Commenta
          Scritto da: Silvia Nelli
          È principalmente a me stessa che devo rendere conto. È con me stessa che devo vivere e fare i conti alla fine. Per questo scelgo io con chi condividere e cosa condividere. Quando qualcuno non mi piace, lo lascio perdere, lo evito perché non amo circondarmi di presenze che non gradisco. È una questione di pelle... Finiamola con questa storia dell'invidia. "È tutta invidia" spesso è solo un alibi! Basterebbe invece, semplicemente accettare che non possiamo piacere a tutti, che una persona può pensarla diversamente da noi, capire che certi atteggiamenti, parole e modi di pensare in un'altra persona possono non generare invidia ma perplessità! Basterebbe accettare che a volte non è questione di invidia, ma che semplicemente non ci andate a genio! Si chiama essere diversi, empatia, feeling... Chiamatelo come volete, ma stateci lontani che per come viviamo e la pensiamo non abbiamo trovato niente da invidiarvi!
          Silvia Nelli
          Composto domenica 22 ottobre 2017
          Vota il post: Commenta
            Scritto da: Silvia Nelli
            Vai per la tua strada: lasciali credere di essere migliori. Lasciali vivere nelle loro convinzioni. Lasciali vagare nei loro finti sentimenti. Lascia che vadano fieri di ciò che non sono e non saranno mai. Hai troppo da perdere ascoltandoli. Hai troppo da perdere dando loro attenzione. Dai valore al tuo tempo. Dai valore alla persona che sei. Fregatene e fai in modo che le tue giornate siano meno danneggiate da determinate presenze. Alimenta la positività delle poche persone che contano. Lascia andare chi ti ruba energia e ti riempie di stati d'animo negativi. Fregatene e vivi! Respira e gioisci! I vincenti sono gli umili che nel silenzio avanzano per se stessi e non i convinti che tramano alle spalle di chi temano possa superarli!
            Silvia Nelli
            Composto sabato 21 ottobre 2017
            Vota il post: Commenta
              Scritto da: Silvia Nelli
              La serietà è qualcosa che va oltre un comportamento. Lei sta nella mente, nel cuore, nella personalità e nell'atteggiamento. La serietà è un modo di pensare. È quando la tua mente non macchina e non tesse, ma ragiona ed elabora. È un modo di amare. È quando il cuore sa ciò che vuole, sa scegliere e non punta più a conquistare ad ogni costo, perché sa che dona solo ciò che è meritato, senza giocare e senza ingannare. La serietà è una personalità ormai stabile e matura. Una di quelle che non hanno più bisogno di ostentare. Di quelle che non sentono più la necessità di dimostrare, ormai sanno di essere una personalità ben salda che cammina ormai da sola. È un atteggiamento fiero e appagato dalle piccole cose. È l'atteggiamento consono di una persona che ovunque si trova, che sia sola o tra milioni di persone sa di essere ormai qualcosa di certo. Un atteggiamento corretto, orgoglioso e dignitoso, ma che sa dare ad ognuno ciò che si merita e sa farlo con estrema classe per poi proseguire con una dolce e sentita indifferenza verso determinati soggetti.
              Silvia Nelli
              Composto sabato 21 ottobre 2017
              Vota il post: Commenta
                Scritto da: Silvia Nelli
                Non è facile convivere con il silenzio che a volte ci circonda o con quel senso di vuoto e solitudine che ogni tanto sembra volerci divorare. Ancor più difficile, però è vivere vicino a chi ci fa sentire soli. Vicino a chi quei vuoti non solo non sa colmarli, ma li rende ogni giorno più grandi e difficili da gestire. Non è facile restare vicino a chi di quei silenzi non sa capire niente e li alimenta con parole stupide, pesanti che finiscono solo per farci sentire ancora più sbagliati. Amarsi è qualcosa di difficile, molto difficile. Ci rende fragili a volte, facendoci credere che restare sia la scelta migliore, perché stare soli fa paura. Ma paura di cosa... Se restare è comunque sentirsi soli, vuoti e sbagliati!? Io ho scelto di andarmene e facile non è stato, ma ciò che mi ha insegnato è qualcosa di essenziale che ogni essere umano dovrebbe imparare. Mi ha insegnato a stare sola, a fare i conti con me stessa, a pormi domande e a trovare risposte. Impone di guardarsi dentro insegnando che il vuoto è una condizione emotiva che arriva da chi non ci apprezza. Che il sentirsi sbagliati spesso è uno stato d'animo generato da chi costantemente crede di essere nel giusto e di conseguenza fa sentire noi nel torto. Io non mi sento più sola adesso, sto bene in compagnia di me stessa, in pace e in perfetto equilibrio interiore. Questo mi ha aiutato anche a stare meglio con gli altri, perché chi scelgo di tenermi vicino rispetta la mia persona senza calpestarla mai.
                Silvia Nelli
                Composto venerdì 20 ottobre 2017
                Vota il post: Commenta
                  Scritto da: Silvia Nelli
                  Quando di bugie ne hai ascoltate troppe le riconosci. Riconosci il finto miele che copre tutte quelle verità scomode. Riconosci chi ti liscia per non scivolare sugli specchi su cui tenta inutilmente di arrampicarsi. Distingui quei pochi che non hanno maschere, quelli che sanno dirti in faccia le verità convenienti, ma soprattutto quelle sconvenienti. Ah sì... Li riconosci! E te ne liberi, perché non hai tempo da perdere. Perché ad un certo punto, nella vita, ciò che ha più valore è proprio il tuo tempo. Ed io ne ho già sprecato fin troppo per chi ama giocare con le parole usando finte facce e finti valori. Io so scegliere e la solitudine non mi fa più paura da un pezzo ormai. Ed è proprio da quando ho imparato questo che ho smesso di credere alle favole. È in quel momento che ho capito che ci sono realtà che non puoi cambiare e bisogna passare oltre... a volte, anche molto oltre.
                  Silvia Nelli
                  Composto venerdì 20 ottobre 2017
                  Vota il post: Commenta