Questo sito contribuisce alla audience di

Delusioni


Scritto da: Roberto Giusti
in Diario (Delusioni)
E quando non hai più parole per il tuo dolore, provi solo infiniti e straziati attimi in mezzo a quei farfugliati lamenti, che non sono altro che vive parole nella tua testa, pensieri a cui soccombi difronte alla purezza di una lacrima mai versata, la quale scava e denuda a fondo la tua anima così triste e solitaria. E perdi speranza, e perdi la gioia, e perdi. E perdi le parole, e perdi il sorriso, e perdi. E perdi la voglia di vivere, e perdi te stesso, e perdi. Sempre perdi, e ti perdi, e sprofondi nell'abisso... anima perduta, anima dannata, anima fragile.
Vota il post: Commenta
    Scritto da: Giuliana Z.
    in Diario (Delusioni)
    Non sempre ciò che sono e come sono può piacere agli altri. Sentirsi inadeguati, perché l'altro te lo mette in evidenza, è sbagliato. Ne deduco quindi che non è un problema mio. D'altronde chi ti critica e o giudica solo per il fatto di essere ciò che vorrebbe tu fossi, probabilmente si sente superiore a te. E la superiorità prima o poi cade. Splash.
    Vota il post: Commenta