Questo sito contribuisce alla audience di
Come un granello di sabbia - Poesie

Poesie dal Libro:Come un granello di sabbia - Poesie

Anno:
2010
Autore:
PensieriParole Staff
Editore:
PensieriParole

Scritta da: Anna D'Urso

Un granello di sabbia ed io...

Un granello di sabbia si posa nel vento, attende,
nel pensiero scende, ha visto cambiare il mare,
il colore del cuore, ha stretto un soffio d'amore, sorride al dolore.

Un granello di sabbia non ha paura dell'infinito,
stringe un rimorso tra i denti, ma non torna indietro,
una foto sbiadita dal sale,
un amore lontano, un dolore che non muore.

Un granello di sabbia aspetta che il mare lo lasci andare per incontrare l'estate...
Composta lunedì 16 novembre 2009
dai libri "Come un granello di sabbia - Poesie" di PensieriParole Staff, "Come un granello di sabbia - Raccolta" di PensieriParole Staff
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Claudio Rendina

    Frenesia

    Corri come se non dovessi più smettere,
    impara a osservare il mondo:
    sai che non ti aspetterà.
    Ruba il tempo e consacralo alla tua strada
    propizia,
    innalza altari ad ogni sosta.
    Non ci sarà un domani
    se ti fermi.
    La vita corre
    anche se non vuoi accorgertene.
    Inizia a correre!
    Non tardare,
    non lasciare indietro la tua essenza.
    Abbi il coraggio di rimanere integro
    nella tua folle corsa,
    come se non ci fosse un domani.
    Vota la poesia: Commenta

      Io e te

      Io e te,
      due cuori,
      un solo corpo,
      una sola unione
      due anime.
      Il paradiso e l'inferno.
      Come il fuoco non oserà
      toccare l'acquasanta
      né il sacrilego si accosterà
      mai al pio devoto.
      Devozione non avuta
      empietà profanata,
      dal vero non negata.
      Blasfemo io, che lascio
      falene notturne
      al sol del giorno.
      Carnefice del tempo
      senza clessidra,
      perché di ricordi
      come sabbia
      si sono dispersi nel vento.
      dal libro "Come un granello di sabbia - Poesie" di PensieriParole Staff
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Samuele Bovini

        C'è bisogno di un sogno

        Quando non va più come vorresti,
        quando anche le stelle ti franano addosso,
        quando ti manca anche la forza per parlare,
        allora si, c'è bisogno di un sogno,
        con il quale potertene andare.
        Quando tutto corre più veloce,
        quando il fiato si fa corto,
        se la strada ti inghiotte,
        ancora di più, c'è bisogno di un sogno,
        con il quale tirare il fiato.
        Quando ogni passo e ogni frase
        ti sembrano uguali,
        quando, terrorizzato,
        vedi te nei visi degli altri,
        e soprattutto quando ti accorgi
        di essere umano tra le bestie,
        o bestia tra gli umani,
        ora più che mai, c'è bisogno di un sogno,
        col quale poterti distinguere.
        E se sognando avrai buoni frutti,
        siediti e osserva silenzioso
        chi vive senza sogni,
        che impazzisce tra mille vicoli ciechi,
        mentre a te, o sognatore,
        si apriranno sempre
        nuove, splendide strade.
        Composta nel maggio 1999
        dal libro "Come un granello di sabbia - Poesie" di PensieriParole Staff
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: dax

          Paola

          Ho aspettato invano il tuo saluto
          disperate ore in attesa di un tuo cenno
          ma tu sei lontana dal mio cuore muto.

          Camminano i giorni senza sapore
          senza speranza di un tuo ritorno,
          grigie disperate passano solitarie le ore.

          Chiazze di ricordi sporcano la mia memoria
          è finita l'estate della giovinezza spensierata
          sono cadute le speranze in giorni ormai senza storia.

          Solitudine è l'espiazione dei miei peccati
          abbandonato anche da tè
          come sono soli, e tristi i miei fati.

          Colombe venite al mio capezzale
          il vostro svolazzare rallegri l'agonia
          mentre il sole s'accinge all'appuntamento serale.

          Addio amore!
          Composta nel settembre 1979
          dal libro "Come un granello di sabbia - Poesie" di PensieriParole Staff
          Vota la poesia: Commenta
            Scritta da: Maia

            Buon Compleanno

            Silenzi di sabbia
            che graffia ogni maledetta perla

            Tra granelli di ruvida asprezza
            Raccolgo un lembo del mio nome
            sulle tue labbra

            Mentre il vento di questo probabile deserto
            Soffia sull'ultima candela ed esprime
            Un doloroso mai più

            Brindo solitaria alla bellezza inquietante
            Del nostro essere amanti.
            Composta domenica 6 settembre 2009
            dai libri "Come un granello di sabbia - Poesie" di PensieriParole Staff, "Come un granello di sabbia - Raccolta" di PensieriParole Staff
            Vota la poesia: Commenta
              Scritta da: Giuseppe Catalfamo

              Società

              Vestito di colori esco dalla tela.

              Siedo al desco imbellettato nel salone
              commensali squali divorano il mio ardore.

              Come fosse consuetudine strappano denti dal sorriso
              comprendo l'esser fratello non compreso.

              Miro la tavolozza dei miei colori, tutti pastello
              ritirandomi nel quadro di nero dipingo un ombrello.
              Composta lunedì 16 novembre 2009
              dal libro "Come un granello di sabbia - Poesie" di PensieriParole Staff
              Vota la poesia: Commenta
                Scritta da: Franco Mastroianni

                Quando sento la vita

                Ringrazio questa vita
                e chiedo scusa
                se a volte non l'ho... amata
                saltando sopra treni in corsa
                senza pensar se era la scelta giusta
                se... era sbagliata

                ma per fortuna
                per ragione o torto
                non sono mai finito
                su di un binario... morto.

                Ringrazio questa vita
                che mi ha donato tanto
                e ancor mi dona

                ringrazio te... mia dolce donna
                amante... splendida persona

                grazie perché ho capito
                che il cuore non è soltanto un battito
                con te il mio cuore... suona.

                Ringrazio questa vita
                ma in queste mie poche parole
                non credo di riuscire
                a far capir... quanto mi piaccia

                quando sento la vita tra le mani
                e
                trovo sempre me stesso
                quando... mi lavo la faccia.
                dal libro "Come un granello di sabbia - Poesie" di PensieriParole Staff
                Vota la poesia: Commenta