Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Anna D'Urso

Nato mercoledì 17 febbraio 1965 a Palermo (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Anna D'Urso

L'ultima discesa

E scendi piano, piano quei gradini, non importa dove vai, non importa quel che senti, non importa se hai sbagliato strada, a nessuno importa...
Il dolore si fa forte, la medicina giusta non serve, non guardi che solo i tuoi piedi e ciò che sta sotto, la terra, da lì sei arrivata e lì ritornerai, taciturna è stata la tua vita e così sarà la fine della strada...
Il buio si fa fitto, non vedi nulla, il rumore si è zittito all'improvviso, ti spogli delle tue sensazioni, lasci le emozioni insieme ai vestiti, dove andrai non serviranno cenci, a chi importa cosa fai?
La testa china segna i passi, uno dopo l'altro scendi, e scendi ancora, sempre più in basso, c'è solo rimorso nel cuore per una vita spesa in niente, per un istante pagato a caro prezzo, per un domani che sarà polvere...
a chi importa dove vai?
A Dio pensi, no, forse neppure a Lui importa, troppe vite da salvare, troppe pecorelle smarrite da riunire, troppe guerre e catastrofi da evitare, troppi bambini da sfamare... sei l'ultimo dei suoi pensieri, hai fede, lo so, ma ti senti sola, sola e stanca, troppo stanca per affrontare l'ennesima salita, un posto buio che non ha via d'uscita...
Anna D'Urso
Composta venerdì 26 marzo 2010
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Anna D'Urso

    Oltre il mio muro

    Davanti a questo muro, non vedo il mio destino,
    riesco a malapena ad immaginare che tu sia a me vicino,
    il sole giunge appena quando è alto, riesco a sentire le campane,
    ma quando il cuore prende un sobbalzo è perché a te non smetto di pensare.

    La via oltre il tramonto ti raggiunge,
    sperar di veder la tua ombra la mia anima sorregge,
    una musica arriva da lontano,
    sfiora i sensi, ma non prende la mano.

    Fingo allor di non essere me stessa
    così che io possa andare via,
    nel mattino confido la speranza
    di lasciar quest'ombra al passato mio.

    Adesso son le foglie che annunciano l'inverno
    a fare compagnia al tuo silenzio,
    tanto pensier di te mi assale,
    che il morir soluzione dolce appare...
    Anna D'Urso
    Composta venerdì 22 gennaio 2010
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Anna D'Urso

      Il tuo passo mi precede

      Una nuvola trema tra i rami di pesco,
      il filo dell'occhio percepisce l'infinito,
      tremano le foglie al soffio di vento,
      disegna delle labbra una rondine in volo...

      a cosa serve avere le orecchie per sentire
      quando non riesci a percepire il battito di un cuore,
      a cosa serve amare se quel battito ha smesso di far rumore,
      a cosa serve soffrire se si è consapevoli di non volerlo fare,
      a cosa serve guardare il mondo se lui non può vederti...

      Il mio palpito di cuore misura la tua distanza,
      non ha smesso di battere per amore e per amore vive,
      il tuo dolce cantare è ormai voce di cicala,
      non si distingue, ma non ne ho mai abbastanza.

      Una rosa resa scura dal tuo riflesso,
      si apre al sole per insegnarmi il tuo passo,
      sei come foglia che passa lasciando i colori sugli alberi,
      sei come eco dentro una valle,
      sei come sogni di bambino che fanno sorridere,
      sei come un'idea che non si realizzerà mai...
      solo un'idea,
      un passo avanti a me...
      Anna D'Urso
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Anna D'Urso

        Una poesia per volare

        Dammi una poesia così che io la possa trascrivere sul cuore,
        dammi un po' di te per non rimanere al buio con l'amore,
        dammi ancora un tuo sguardo così che io ritrovi la strada,
        dammi ancora un minuto e sarai con me in paradiso.

        Vivo ai margini della tua indifferenza, si respira,
        vedo i tuoi occhi in fondo al cuore, si ama,
        sento il tuo calore dentro un pensiero, si vive,
        guardo un sogno nel buio, si muore...

        Siamo esseri umani strani, senza regole, senza limiti,
        camminiamo sulle foglie secche
        riusciamo a non fare rumore,
        come volare, sul mare, sul tempo, su noi...

        Tempo, lento scorre o mangia l'anima,
        sul taglio di voce canti una melodia stonata,
        segni una vita riflessa su uno specchio,
        non sei tu, una maschera copre il tuo cuore...

        Scegli una poesia per volare,
        una che ti sappia dare,
        una da regalare al domani,
        una che diverrà già ricordo di ieri...
        Anna D'Urso
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Anna D'Urso

          Non parli, non vedo, non sento...

          Incatenami alla tua anima così che io possa sentirti,
          ruba le lacrime così che io possa stare dentro te,
          scivola sulla pelle così che io possa sentire il tuo profumo,
          bacia le mie labbra così che io possa rimanere senza fiato...

          Sento il silenzio del cuore, delle parole, del tuo amore,
          urlo al destino bastardo, non prendo rincorse, mi chiudo,
          stringi i miei polsi, arresta il domani, scatta una foto,
          ferma il momento ucciso dal tempo che mai tornerà.

          Lasciami libera, smetti di stringere,
          so che mi ami, non devi fingere,
          sbriciola al vento il tuo rimpianto,
          non parli, non vedo, non sento più te...

          Scomparso nel vuoto di un inverno nevoso,
          sepolto come seme aspetti il sole,
          la terra ti accoglie,
          il vento ti accarezza,
          la pioggia ti nutre,
          la rabbia ti secca,
          scappa lontano, così che io possa tacere
          e mai più riprovare quel che il cuore teme,
          non parli, non vedo, non sento più te...
          Anna D'Urso
          Vota la poesia: Commenta
            Scritta da: Anna D'Urso

            Chiudi

            E sbatti contro il tempo che corre contro te,
            ti rendi conto di quante parole non hai detto per non soffrire,
            il viaggio della vita verso un rifugio sicuro,
            ma di carta, non è il tuo mondo, non quello che volevi,
            c'è un mondo intero dietro il vetro dell'anima...

            e sbatti contro le spine di quella rosa che non hai regalato,
            conti le ore che ti hanno separato da lei
            in ricordo di quell'abbraccio che è svanito col sole,
            e lei, non sarà mai lo sguardo di ogni mattino...

            e sbatti verso il fondo, più non puoi,
            il coraggio ti ha abbandonato rendendo te un fantasma,
            hai chiuso quell'unico spiraglio di luce verso il sole,
            ti vesti di niente, tra la gente vai, ma sei muto, muto di lei...

            e sbatti contro la voglia di essere grande,
            come quella mattina di sorrisi esplosi nel cuore,
            non sai cos'è l'amore se lo vesti di incertezze,
            sbatti contro il corpo di un destino di amarezze...

            Chiudi...
            Anna D'Urso
            Composta lunedì 11 gennaio 2010
            Vota la poesia: Commenta
              Scritta da: Anna D'Urso

              Senza tempo

              L'amore non ha recinti, non pascola sui monti,
              non rende infelici, mette ovunque le sue radici,
              vola in alto verso l'azzurro e in basso nell'abisso,
              l'amore non conosce confini, fa di noi esseri umani...

              Quel che ci insegna spesso lo scordiamo,
              ci lasciamo prendere dall'odio la mano,
              magari ci si accorge di aver ferito
              quando alziamo lo sguardo al cielo e imploriamo perdono.

              I frutti dell'amore non nascono nei deserti,
              non puoi dire che ami se non hai il cuore aperto,
              l'amore racchiude l'infinito e il niente
              sta a te decidere se dare tutto o di pretendere dalla gente.

              Senza tempo e senza amore non si raggiunge il cuore,
              ama senza condizione, dai te stesso e non risparmiare,
              sono certa che quando sarai cenere
              raccoglierai i frutti eterni di un grande amore...
              Anna D'Urso
              Composta martedì 29 dicembre 2009
              Vota la poesia: Commenta
                Scritta da: Anna D'Urso

                Sei

                Stasera avrei bisogno di te, di uno scorcio di cielo,
                ma non sei qui, sei dov'è il tuo posto, accanto a lei,
                sei nei miei pensieri disonesti e immaturi,
                sei in ogni momento, in ogni nota che percorro in bianco e nero,
                sei in riva a quel mare d'amore che ci separa,
                sei...

                Stasera avrei bisogno di te, del caldo del tuo cuore, del tuo rossore,
                del sonno perso,
                delle lacrime che salgono al cielo e mandano pioggia su nuvole perse e impresse
                di te, di te che non sei qui...
                sei...

                Sei dove il cielo si confonde col mare e con me,
                sei dove ha termine un sogno eterno che parlerà di noi,
                sei un'aquila in cima al monte che attende l'ultima ora,
                sei uno sconosciuto che ha lasciato i suoi passi dentro me,
                sei...
                Anna D'Urso
                Composta sabato 12 dicembre 2009
                Vota la poesia: Commenta
                  Scritta da: Anna D'Urso

                  Un tempo che non verrà...

                  Quando smetterò d'amarti vedrò il cielo,
                  le nuvole che avranno il tuo viso
                  e insieme all'infinito seguirò il vero...

                  Quando smetterò d'amarti saranno di vento i miei giorni,
                  nubi grigie sapranno di sapori antichi,
                  di ricordi sbiaditi, di dolcezze fatte di te...

                  Quando smetterò d'amarti sarai ancora nei miei pensieri,
                  sarai sera in ogni alba e notte a mezzodì,
                  sarai inverno quando il mare è buono,
                  sarai neve sciolta al sole d'agosto...

                  Quando smetterò d'amarti sarà ancora Natale, uno di quelli senza te,
                  un giorno di un tempo qualunque in un mondo che non c'è,
                  Quando smetterò d'amarti ti accorgerai di me...
                  Anna D'Urso
                  Composta mercoledì 9 dicembre 2009
                  Vota la poesia: Commenta
                    Scritta da: Anna D'Urso

                    Saprai

                    Saprai che ci sarò quando ti dimenticherai di me,
                    saprai che il mio sorriso segnerà le tue notti di buio senza un perché,
                    saprai che il sole simulerà il levarsi domattina,
                    saprai che da ora in poi sarò chiusa in cantina.

                    Come il vino buono bevuto appena dopo la vendemmia,
                    hai assaporato i miei sogni, non ne ero degna,
                    hai cancellato le mura scritte di passato,
                    per scrivere un nuovo giorno mai sperato.

                    Non dire che ci sarai quando poi non ci sei,
                    non dire che verrai se poi parti per l'altrove,
                    non sei al centro del mio mondo, ma solo del mio cuore,
                    non puoi sbattere la porta in faccia a questo grande amore.

                    Saprai che me ne andrò perché manca la pazienza,
                    non seguirmi con lo sguardo, non sarà abbastanza,
                    l'altalena della vita ci cullerà piano,
                    l'amore ha messo le radici, prendimi la mano...
                    Anna D'Urso
                    Composta giovedì 26 novembre 2009
                    Vota la poesia: Commenta