Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Susan Randall

Libera professionista, nato a roma (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Susan

Vita mia

Hai calpestato la mia dignità,
hai calpestato il mio amore,
ha distrutto i miei sogni,
mi hai tolto il sorriso...
e hai ucciso quel po' d'amore
che m'era rimasto...
dimmi vita... vuoi anche il mio ultimo respiro?
Dimmi, rispondimi!
Io la mia vita non te la do...
hai preso tutto di me, ma la vita no...
quella me la tengo ancora un po'
e tu vita lasciami in pace
nella mia misera vita...
ma pur sempre vita mia.
Susan Randall
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Susan

    Poi ad un tratto

    Poi ad un tratto ti prende il magone,
    vorresti chiudere gli occhi e vedere tuo padre,
    l'unico uomo che ha pianto per te,
    vorresti vedere tua madre,
    per dire "scusami se non ti ho capita",
    e poi la tua sorellina...
    quella che ha lasciato il vuoto,
    quella che con i suoi profondi occhi blu
    ti teneva la mano e diceva "non andar via..."
    promettimi che non mi lascerai mai sola...
    ed invece a lasciarmi sola è stata lei,
    ed il magone ti prende...
    piangi disperata, inutile ti dici...
    non torneranno più,
    beati loro che non sanno e non sentono
    il dolore del vuoto che hanno lasciato.
    Susan Randall
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Susan

      Oltre la finestra

      Oltre la finestra di casa mia
      vi è la vita,
      una vita che sfugge lentamente,
      ed io resto ferma a guardare,
      guardare quel che uccide l'anima,
      oltre la finestra dell'anima mia
      esiste la vita,
      una vita dimenticata,
      ed io resto ferma
      ad osservare questa vita
      che scorre,
      oltre la finestra di casa mia.
      Susan Randall
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Susan

        Ricordi

        Ricordi di Natale,
        l'attesa,
        la bellezza
        che riempiva
        l'anima di una
        bambina spensierata,
        il calore dell'amore
        paterno e materno,
        i sorrisi spensierati
        di una bambina,
        bambina felice,
        ricordi,
        abbracci, sorrisi,
        vetrine illuminate,
        mano calda paterna,
        sorriso di mamma
        mentre i dolci
        emanano odori,
        odori di Natale,
        ricordi,
        di bambina felice,
        ricordi mentre una lacrima
        cade sulle mie labbra,
        salate lacrime di ricordi,
        che fanno sorridere
        il cuore e piangere
        l'anima... ricordi
        felici di una bambina in
        un giorno di Natale felice.
        Susan Randall
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Susan

          Eppure dicono

          Dicono che la distanza.
          allontana le persone,
          Dicono che le persone si
          perdono nel nulla e per nulla,
          Dicono che le persone
          se ne vanno perché
          era tempo di andare via,
          quante cose dicono,
          senza capire che
          non hanno saputo afferrare
          quella mano, abbracciare
          quell'anima, che
          l'avrebbero condotti
          nell'infinito,
          dicono, quante cose dicono
          invece di tenersele abbracciate
          in silenzio!
          Eppure!
          Dicono!
          Susan Randall
          Vota la poesia: Commenta
            Scritta da: Susan

            Intensamente vivi

            E sei bambina,
            cresci con
            sogni
            ideali,
            il mondo è
            a colori,
            sei come un
            aquilone libera
            di credere
            voli leggera
            sei bambina
            ti addormenti
            guardandole stelle,
            poi ti svegli
            sei donna,
            il mondo non è
            poi a colori,
            i sogni li hai
            lasciati a quella
            bambina che dorme
            in te
            l'aquilone è così
            lontano
            e la notte non
            hai voglia
            di dormire
            e non voli cosi
            più leggere,
            la vita ti ha tradito,
            e tu non sei più
            una bambina
            sei donna
            in te vive e dorme
            il tuo
            sogno,
            sprigionalo,
            e vivilo ti dici,
            anche se hai timore,
            non perdere il tuo
            sogno,
            sprigiona la bambina
            e vivi!
            Vivi intensamente
            nel bene, nel male
            Vivi!
            Susan Randall
            Vota la poesia: Commenta
              Scritta da: Susan

              Amore senza tempo

              Cosa sei tu
              per me,
              tu sei il noi,
              il noi che porta via
              ogni
              mio dolore,
              ogni mia lacrima
              sparisce quando
              accarezzi l'anima mia,
              cosa sei tu per me,
              il noi, quel noi che sa
              d'infinito,
              e, l'anima mia trema,
              con te,
              vorrei esser
              l'alba del mattino
              la luna degli innamorati,
              e le stelle, la luce che illumina
              l'amore, con te vorrei esser
              quell'amore che nasce all'alba
              di ogni giorno,
              si abbraccia nel tramonto
              di ogni giorno
              e si addormenta con la luna,
              ecco cosa sei tu per me,
              amore senza tempo!
              Susan Randall
              Vota la poesia: Commenta
                Scritta da: Susan

                Al cospetto dell'Universo

                Nulla sono,
                io al cospetto
                dell'Universo,
                nulla se non un lieve
                ed invisibile
                respiro,
                chi sono io se non un
                nulla, ed io nulla
                posso al nulla,
                e cammino in questo
                nulla con me stessa
                senza meta,
                e poi verso quale meta
                dovrei proseguire
                se non il nulla?
                A parte ciò del nulla
                io dormo, dormo
                in questo nulla mentre un
                brivido mi sveglia,
                vento, perché mi svegli
                dal mio sogno del nulla,
                seduta sulle ali dell'illusione.
                non importa se nulla è
                il sogno e mentre mi
                nascondo
                nell'ombra, incerta dell'anima
                mia dove il nulla mi attende
                e mi abbraccia!
                Susan Randall
                Vota la poesia: Commenta