Questo sito contribuisce alla audience di

Nei tuoi occhi voglio
perdermi,
cominciare a
navigare
accoccolarmi
in un intimo e caldo abbraccio,
stretta forte come tu sai fare
e, proprio lì fra le tue braccia sentirmi talmente
desiderata
quasi bloccata
accarezzata dal tuo respiro ansimante e vibrante
E, ancora guardarti negli occhi
con un fil di voce accarezzarti il cuore e riuscire a baciarti l'anima.
Immacolata Sciarretta
Composta sabato 4 maggio 2019
Vota la poesia: Commenta
    Mi siedo, qui... sulla riva.
    Immobile, col vento tra i capelli
    Aspetto che tu arrivi
    Hai promesso di pulirmi l'anima
    Sfiorando il viso con una carezza
    Aspetto che tu venga
    Hai promesso di riaprirmi il cuore
    Non serve molto,
    Un grande sorriso misto all'amore quello che pulsa forte
    che si sente a pelle
    mentre sfiori
    quello che ti toglie l'aria
    proprio come il vento quando ti accarezza improvviso il viso.
    Mi siedo qui, ti aspetto.
    Immacolata Sciarretta
    Composta domenica 5 maggio 2019
    Vota la poesia: Commenta
      Corpi che si sfiorano
      pelle contro pelle
      Audace è il piacere che sale,
      cresce,
      come un accordo musicale
      ogni battito dei cuori seguono le nostre dita,
      le nostre mani
      che scendono,
      che salgono
      Sussulti e baci
      desiderio che esplode
      Persuasione divina la tua
      è bastato sfiorare
      Ed ecco un istinto primordiale
      come di un amore appena sbocciato, cocente
      Inebriati dei nostri sapori
      E quando la schiena si inarca
      Arriviamo a toccare la radice di un essenza infinita
      gravitiamo sul mondo senza alcun effetto stridente all'unisono tra sussulti e piacere
      Quasi a trafiggere il cuore
      ventri che battono l'uno contro l'altro
      gambe che stringono
      "Ti voglio" sussurrati
      dita affondate sulla schiena
      salive miscelate
      Grido simultaneo quasi a svenire,
      E ci raggiunge la bellezza di un paradiso vissuto, toccato
      dove persino a noi è
      difficile capire come si è raggiunto
      Ma pachi e felici
      ci fissiamo negli occhi
      poi un tenero infinito abbraccio e abbandono totale.
      Immacolata Sciarretta
      Composta venerdì 26 aprile 2019
      Vota la poesia: Commenta

        Semplicemente tu

        Tu chi sei che arrivi qui all'improvviso
        non avvisi
        non ti presenti
        entri quasi senza bussare
        accipicchia, questa cosa un po' mi disturba non ero preparata
        direi che neanche ti aspettavo ma... eccoti qua
        sei l'azzurro del cielo o quello del mare che amo ammirare
        sei il sorriso dolce che arriva quando sento la tua voce
        sei quella voce attenta che ascolta quando mi racconto
        sei quello che dolcemente mi accompagna nei miei sogni notturni
        quello della gita in barca...
        quello del viaggio in treno...
        quello che vola con me sulle nuvole bianche e me le fa accarezzare
        quello dallo sguardo duro ma di un infinita dolcezza che si scioglie per un sorriso...
        tu chi sei?
        Forse più di questo
        ma sei semplicemente tu.
        Immacolata Sciarretta
        Composta sabato 20 aprile 2019
        Vota la poesia: Commenta

          Il mio cuscino

          Sei qui accanto a me
          morbido,
          voglioso
          vuoi che mi sdrai su di te...
          eccomi lo farò
          delicatamente appoggerò il mio capo su di te
          ti abbraccerò come non ho mai fatto
          sarà dolce dormire su di te
          ho tanto sonno e voglia di riposare con te
          ho bisogno di te come non mai
          tu,
          unico,
          morbido
          anche un po' peloso
          cuscino.
          Immacolata Sciarretta
          Composta venerdì 19 aprile 2019
          Vota la poesia: Commenta

            Il pensiero di te

            Non riesco a dormire
            Guardo il soffitto è come una tela bianca, all'improvviso si imprime su di essa, il pensiero di te
            Che torna, sì...
            ancora e ancora torna a trovarmi
            Mi sembra di udire la tua voce
            persino sentire le tue mani
            che dire poi delle tue labbra, dolci carnose, mie...
            Il tuo respiro,
            le nostre strane voglie
            giocare, scherzare, ridere per poi finire a far l'amore...
            Poi, sveglia da questo sogno illusorio capisco,
            tu non sei con me
            Scendono ancora lacrime sul mio viso, avviene tutto in automatico
            ma è così, avviene
            Tanto tempo eppure ancora mi laceri l'anima amore mio straniero
            amore mio randagio.
            Immacolata Sciarretta
            Composta giovedì 18 aprile 2019
            Vota la poesia: Commenta

              Perle

              Scende, s'una perla offuscata,
              una goccia d'un rovinato amor
              Lacrima sofferta di ciò che non può essere
              L'amore pulsa, sorride, arrossisce
              è dolcezza, passione, stupore
              Invece tace, giace e non si da pace
              Piange, soffre
              Lacrime salate di un amor rovinato
              che vanno ad inserirsi là dove sono amate, sale con sale.
              Allora sfilo le mie perle e le lascio andare, lì nel mare
              È lì che sono nate è lì che devono restare.
              Immacolata Sciarretta
              Composta giovedì 18 aprile 2019
              Vota la poesia: Commenta

                Fame di abbracci

                Ci sono momenti in cui quegli abbracci che fingi di dare o che sogni di dare, li divoreresti come se non mangiassi da mesi, affamata, senza mai saziarti.

                Ecco ora è uno di quei momenti

                Abbracci dove dentro c'è tutto.
                Lo zucchero che lo rende dolcissimo e il sale che lo rende stuzzicante

                Un abbraccio mio, un abbraccio nostro.
                Voglio un abbraccio.
                Immacolata Sciarretta
                Composta martedì 17 aprile 2018
                Vota la poesia: Commenta

                  Un bacio all'anima

                  È da quel bacio all'anima che le mie labbra non si sono più staccate dalle tue
                  Ho cominciato a respirare di te
                  uniti abbiamo carpito l'essenza alla vita
                  le sensazioni più delicate,
                  i sapori più esotici,
                  le nostre temperature più intime,
                  il vero ed ineguagliabile tocco di noi
                  e gli odori che mai nessun altro assaporerà
                  Ci siamo donati come non mai
                  il sogno diventato realtà
                  È così che accade quando le anime si ritrovano
                  si completano, si uniscono per non lasciarsi più.
                  Immacolata Sciarretta
                  Composta martedì 16 aprile 2019
                  Vota la poesia: Commenta