Questo sito contribuisce alla audience di

Le migliori poesie di Franco Mastroianni

Artigiano, nato martedì 2 dicembre 1958 a Valenza Po (AL) (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Franco Mastroianni

Sete di Parole

Cerco di dare pace all'inesauribile mia sete di parole
aprendo lentamente
i rubinetti del mio cuore

Sentendo l'emozione ad ogni goccia
tengo tra le mie mani fogli di carta
come fossero bicchieri
a poche gocce li inondo di parole
usando come bordi i miei pensieri
giocando tra gli spazi vuoti
e le parole che cercano sentieri

Non nego mai nessuna via d'uscita
immagino le mie parole
piccole forme di vita.
Franco Mastroianni
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Franco Mastroianni

    In un saluto

    I pensieri non ci lasciano mai
    possiamo anche fuggire
    ma i pensieri
    sanno già dove vai

    I pensieri non ci fanno dormire
    ci svegliano
    ci fanno soffrire

    I pensieri del torto
    quelli della ragione
    si susseguono in testa
    come una processione

    A volte i pensieri son dolci
    lo zucchero il miele
    a volte son falci

    I pensieri si sanno truccare
    nel silenzio nel buio
    non ci fan ragionare

    I pensieri del bene
    quelli del male
    i pensieri che a volte
    ci fanno volare

    I pensieri son tanti
    non finiscono mai

    I pensieri di chi
    è appena arrivato
    o di chi se né andato
    in un momento
    in un minuto

    I pensieri che a volte
    si perdono... in un saluto.
    Franco Mastroianni
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Franco Mastroianni

      Non è uguale

      Questa mattina non mi sono svegliato bene
      anzi... potrei dire che non ho dormito
      perso dentro uno strano sogno... impaurito

      Mi alzo apro le finestre e un lacerante dolore in petto
      mi dona il suo saluto... oggi nemmeno il sole si è svegliato

      Rigiro per la camera da letto ma non mi lascia
      questo forte dolore... non riconosco nemmeno il suo colore

      Cerco allora di capire da dove può venire questo male
      non è come le altre volte... non è uguale

      Non mi resta che coricarmi ancora a letto... ma subito
      m'accorgo che tu non sei a me di rimpetto

      Di colpo la mia mente ritorna alla realtà
      e mi ricorda cos'è questo dolore

      Tu non ci sei piu
      e a me continua a lacrimare il cuore.
      Franco Mastroianni
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Franco Mastroianni

        I numeri e le date

        Settanta... chissà chi si è preso la briga di numerar le carni
        Alchimisti improvvisati... o... menti di malati
        l'età...
        Valore aggiunto come imposta... al peso dei pensieri
        Altro il sentire che lega l'oggi... ai battiti del cuore
        Travi d'amore... sorreggono ricordi ricuciti al cuore
        Oltre quei numeri... i vuoti mai colmati... ritorni
        Rivisitando pagine... mai numerate... bugie... le date
        Escludi i numeri... per un momento... senti... è ancora dolce... il vento.
        Franco Mastroianni
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Franco Mastroianni

          Io vivo

          I miei continui cambiamenti
          i... miei mutamenti
          sono soltanto la ricerca
          il voler scoprire tutto quello
          che... mi gira intorno

          affascinato dalla madre terra
          attratto da quel magico momento
          dove la notte... si trasforma in giorno

          stregato... da quel magico silenzio
          celato
          tra nascita e rinascita
          d'ogni respiro.

          Di questo mi nutro
          di questo... io vivo.
          Franco Mastroianni
          Vota la poesia: Commenta
            Scritta da: Franco Mastroianni

            I lucidi riflessi

            Mi vesto di parole ogni mattina
            le trovo nell'armadio dei pensieri
            non sono chiuse a chiave
            e
            a volte vanno via

            ma le ritrovo poi
            che giocano felici per la via

            o nel parlar di altre persone
            che esprimono poesia.

            Mi vesto di parole ogni mattina
            indosso quel che trovo
            ma...
            prima d'uscir di casa

            non mi soffermo mai
            di fronte
            ai lucidi riflessi
            che donano gli specchi.
            Franco Mastroianni
            Vota la poesia: Commenta
              Scritta da: Franco Mastroianni

              A forma di serpente

              Ho letto ed ho sentito
              truccare le parole a festa
              la smorfia... consenziente
              i nodi... parole
              a forma di serpente

              collane di parole... di braccialetti
              che silenti
              celano i difetti

              parole masticate
              tra le gengive
              i denti
              e camuffare di saliva
              lo scorrere di pettegoli
              commenti

              ho letto
              ho visto ed ho sentito
              truccare le parole
              a festa.

              Giocare con le anime
              degli altri
              non potrà mai riempire
              il vuoto che tu hai
              nel cuore
              e
              nella testa.
              Franco Mastroianni
              Vota la poesia: Commenta
                Scritta da: Franco Mastroianni
                Mi sento pizzicar
                le dita
                e
                le mani fan di tutto
                per trovare
                una matita

                tra i fogli
                i
                libri
                le
                sigarette
                e
                gli
                accendini

                mi
                accorgo che invece
                delle unghie
                mi son cresciuti
                dei
                pennini

                mentre il cuore
                pompa inchiostro
                e
                dilaga
                nella stanza

                provo allora
                a
                metter freno

                ma l'inchiostro

                ha raggiunto già
                i
                miei fianchi.

                Pensare che volevo solo
                scrivere

                quanto mi manchi.
                Franco Mastroianni
                Vota la poesia: Commenta