Scritta da: CINELLA MICCIANI

Ali in volo

Lieve respiro
scalda l'alba
di un autunno
colorato e ricco
di mille foglie
dai variopinti
luminosi colori.
Ci sono giornate
fresche e dorate
che s'alternano
ad altre nebulose
opache, spente.
L'autunno è strano.
Ha una bellezza
particolare.
Ha il volto
dei ricordi lontani,
il profumo invitante
di castagne al fuoco
a rallegrare il cuore
con il suo scoppiettio
scintillante e allegro.
Anche la mia anima
richiama l'autunno.
Giorni tristi, mesti
in attesa d'un raggio
di sole vivo, radioso
che m'illumini dentro.
L'anima è un mosaico
di mille sentimenti
infinite emozioni.
Sorretta da ali forti
irradiata da luce vera
spicco il volo serena
verso un cielo turchino.
Volgo il viso al sole.
Mille raggi mi scaldano.
È un tripudio di canti
armonico coro d'angeli.
Respiro riflessi d'azzurro.
Libera come l'aria
sono frammento di vita
un atomo d'amore puro.
Cinella Micciani
Composta martedì 10 ottobre 2017
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: CINELLA MICCIANI

    Appello di fede

    La vita è strana.
    Come l'esperienza
    ci dà lezioni
    a non finire.
    Io non ne ho mai
    sottovalutata una
    fermamente certa
    che tutto serva
    sia bene o male
    a crescere dentro.
    M'impegno vigile
    a rendere l'anima
    capace di far tesoro
    d'ogni insegnamento.
    Ascolto, rifletto,
    incamero ogni cosa.
    Decisa ad assorbire
    ogni soffio di vita.
    Ci sono tanti
    del tutto incapaci
    di mettere a frutto
    l'esperienza.
    Vivono come alieni
    una vita tutta loro.
    Vangeli parlanti
    al di sopra di tutti
    condannano facili
    l'esistenza altrui.
    Metro di giudizio
    fragilità interiore
    anima frustrata
    insicurezza di base
    fobie inconsistenti.
    Si nutrono d'amore
    e di risentimenti
    in ugual misura.
    Infausto risultato
    la sconfitta totale.
    A te, vita, rivolgo
    un appello di fede.
    Non lasciarli soli.
    Prendili per mano.
    Indica loro la strada.
    Solo l'amore li salva.
    Cinella Micciani
    Composta martedì 10 ottobre 2017
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: CINELLA MICCIANI

      Amami come

      Amami, amore
      come se io fossi
      un cielo stellato
      ove specchiarti
      e ritrovarti radiosa
      nel brillio riflesso
      di luminose stelle.
      Amami sempre
      come ami il cielo
      il mare turchino,
      l'immenso creato.
      Amami, amore
      per come sono.
      Accetta il buono
      gli slanci sinceri
      le mie debolezze
      gli errori che faccio.
      Fanno parte di me
      ma non scalfiscono
      non consumano
      la fiamma ardente.
      Amami con passione
      senza dubbi o remore.
      Imperfetto ma vero
      ho bisognoso di te.
      Sei l'aria che respiro.
      Il mio amore è forte
      sincero, indissolubile
      come l'anima mia
      avvinta a te in eterno.
      Non sono sempre
      come mi vorresti
      ma non sbaglio
      per incuria o disamore.
      Sto bene e sono felice
      se lo sei anche tu.
      Vorrei saperti dire
      parole a te mai dette.
      Imparerò, se m'aiuterai.
      Sarò poesia sublime
      dolce canto d'amore.
      Prenditi il mio cuore.
      T'appartiene da sempre.
      Batte accanto al tuo
      e in eterno per te vivrà.
      Cinella Micciani
      Composta martedì 10 ottobre 2017
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: CINELLA MICCIANI

        Solo silenzio

        Vivo una vita
        spesso difficile
        eppure ho un cuore
        ricolmo d'amore.
        Mi basta un niente
        una scintilla di luce
        un raggio di sole
        per tornare serena.
        Un soffio di tempo
        per tergere lacrime
        cancellare le pene.
        Amo dare tutto
        e chiedere niente.
        La felicità altrui
        specie di chi amo
        è totalmente mia.
        Vivo attimi sospesa
        tra pace infinita
        e totale sofferenza.
        Amo la vita
        dono speciale
        immenso, prezioso.
        Non conosco rancore
        né rabbia repressa.
        M'accade spesso
        di far mie ferite
        non inferte da me.
        Le curo con amore
        ritempro l'anima
        devastata dal dolore
        e riporto il sorriso
        dove c'era pianto.
        Dentro s'accende
        una luce radiosa
        il mio cuore canta
        l'anima vola.
        Se però la ferita
        inferta a me
        che cancello veloce
        mi si ritorce contro
        mi crolla un mondo.
        Cerco solo il silenzio
        respirando pace
        in attesa d'un palpito
        profumato di bene.
        Cinella Micciani
        Composta martedì 10 ottobre 2017
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: CINELLA MICCIANI

          Bene e male

          Ci sono persone
          nella vita
          che vedono solo
          negatività.
          Non riescono
          a scorgere la luce
          neppure se tu
          metti loro il sole
          tra le mani.
          Ce ne sono altre
          positive sempre
          né illuse né ingenue
          solo positive.
          Conoscono la vita
          sanno accettarne
          il bello e il brutto,
          soffrono come tutti
          ma sanno reagire.
          Lo fanno con forza
          con impegno vero
          non si piangono
          addosso, né vivono
          di dolorosi ricordi.
          Chi vede solo nero
          ha il buio dentro.
          Non sa sorridere
          non riesce ad amare.
          Si rintana in sé,
          chiude con tutti.
          Il mondo finisce
          nei pochi metri
          del suo spazio vitale.
          Soffre, sta male
          ma rifiuta aiuto.
          Nessuno la capisce
          è il suo pensiero.
          Possa il signore
          sfiorarle con la mano
          il cuore inaridito
          e riportarle nell'anima
          un sorriso di serenità
          un po' di pace vera.
          Cinella Micciani
          Composta martedì 10 ottobre 2017
          Vota la poesia: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di