Le spalle voltate

Ti ho lasciato le mie scarpe
giusto per lasciarti qualcosa
a me non servono più.
Ho sparso molliche di pane per tracciare il mio percorso
ma sono piccole,
non le vedrai.
Le formiche si,
ma ci metteranno molto tempo a trovarmi.
Ho fatto una piccola truffa alla mia coscienza,
ho bruciato tutti i segreti per non farteli sapere,
per non farti star male,
e per non farteli usare.
Alexandre Cuissardes
Composta domenica 13 maggio 2012
Vota la poesia: Commenta

    Qualcuno alle spalle

    Cerca di impararlo presto,
    e non scordarlo mai,
    scappa da dove vuoi
    per dove vuoi
    ma scappa,
    chi ti rincorre non importa.
    Scappa di giorno o di notte,
    su qualunque strada,
    discesa,
    salita,
    in acqua.
    Continua a scappare,
    anche se non lo vedi
    c'è sempre qualcuno che ti insegue.
    Alexandre Cuissardes
    Composta domenica 13 maggio 2012
    Vota la poesia: Commenta
      Questo sito contribuisce alla audience di