Questo sito contribuisce alla audience di

Naufragio organizzato

E fummo soli,
sbarcati a forza dai resti di una nave da guerra persa,
attaccati al nulla
e ciò che prima era speranza diventò terrore,
ed arrivò lo schiaffo enorme,
forte di una vita,
e fu paura di esser soli insieme,
alla catena come cani o schiavi,
la frusta dal rumor di vento faceva il suo lavoro veloce sulla pelle,
ad ogni fischio un urlo e poi un'altro e un'altro.

Quando chiedemmo d'esser rivestiti avemmo due scelte,
il vestito fatto dei fallimenti o quello delle verità,
e per l'inverno scegliemmo entrambi quello delle verità,
ci trovammo con pochi panni addosso,
e per l'estate vedemmo la nostra veste,
pesante come un'armatura,
tante erano le nostre bugie.
Composta domenica 20 novembre 2011

Immagini con frasi

    Info

    Commenti

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:6.00 in un voto

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti