Questo sito contribuisce alla audience di

Post di Silvia Nelli

Disccupata, nato giovedì 14 giugno 1973 a Pisa (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Poesie, in Umorismo, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritto da: Silvia Nelli
Ai miei giorni non andati a buon fine, al mio tempo sprecato inutilmente e alle notti passate sveglia. Ad ogni minuto che non ho saputo investire, ad ogni abito che ho rinunciato di indossare e a tutte le passeggiate che non ho fatto. A tutti i sogni non realizzati, alle aspettative svanite e a tutte le ore investite a vuoto. A tutte le persone che non hanno trovato tempo per me, a quelle che si sono prese il mio senza meritarselo e a quelle che ho amato e perso. A me, ad ogni mio battito, ad ogni mia lacrima e ad ogni mio sorriso... alla vita, a cui ho insegnato che per ogni sconfitta che mi regala io saprò regalare a me stessa una nuova rinascita ricca di nuove opportunità.
Silvia Nelli
Composto lunedì 3 luglio 2017
Vota il post: Commenta
    Scritto da: Silvia Nelli
    Io non so come spiegarla a voi questa cosa... avete presente quella strana sensazione che si sente dentro la bocca dello stomaco, quella sensazione simile ad energia... un'energia che quasi emoziona. La sento ogni volta che siamo in estate, come adesso... in quel momento in cui il sole cala e l'aria leggermente rinfresca, ecco... chiudere gli occhi, respirare profondamente e dire: "che cosa meravigliosa è la vita". È una sensazione che non toglie, ma trascina, da positività e ricarica. L'aria in quel momento ha proprio un profumo diverso e anche quando le cose non vanno tutte per il verso giusto, oppure hai appena cominciato ad uscire da una di quelle tempeste che ti hanno devastata, riesci ad assaporare quell'energia strana, diversa, ma meravigliosa. Io il profumo dell'aria in quei momenti saprei riconoscerlo ovunque. Quello per me è "il profumo della vita".
    Silvia Nelli
    Composto domenica 2 luglio 2017
    Vota il post: Commenta
      Scritto da: Silvia Nelli
      Diffido da chi è sempre convinto di non sbagliare e di essere nel giusto. Mi stacco da chi ha sempre il dito puntato su qualcuno come per dire che chiunque incontrano è peggiore di loro. Mi schifo quando osservo coloro che non sanno o non vogliono mai guardare se stessi, così convinti di essere "migliori" da non rendersi nemmeno conto che il mondo li passa vicino e nemmeno li nota. L'umiltà è qualcosa che veste solo coloro che hanno un senso, che hanno autocritica, che osservano e se anche parlano conoscono bene la differenza che passa tra il "dare un'opinione e il giudicare"!
      Silvia Nelli
      Composto domenica 2 luglio 2017
      Vota il post: Commenta
        Scritto da: Silvia Nelli
        Quando guardate una persona e vi sembra diffidente, sulle sue e poco aperta, non giudicatela. Quando vedete uno sguardo che si abbassa e percepite che in quel momento malgrado la presenza fisica quella persona è assente, non attaccatela. Quando osservando qualcuno notate i suoi muri, le sue distanze abissali e vi sembra che ogni porta per raggiungerla sia chiusa e blindata pensate... pensate che magari non è una persona scontrosa o poco socievole, ma solo una persona che ha imparato a mantenere le distanze e a preferirle alle false vicinanze. Quando uno sguardo si abbassa e una mente si assenta non sempre è disinteresse a ciò che dite, che fate o che siete... magari è solo uno scudo per proteggersi dalla paura di interessarsi troppo e poi capire che per l'ennesima volta ci siamo sbagliati su chi avevamo di fronte. I muri, le porte blindate se vi fanno paura, lasciatele chiuse... perché credetemi un vero interesse non vede muri e non vede porte... il vero interesse va oltre.
        Silvia Nelli
        Composto sabato 1 luglio 2017
        Vota il post: Commenta
          Scritto da: Silvia Nelli
          Ai "prezzi" troppo alti che ho pagato. Agli "sconti" che non mi hanno fatto. Ai "treni" che non mi hanno aspettata. Ai "sogni" che si sono spenti. Io sono ancora qua! Prenderò nuovi treni, costruirò nuovi sogni e se devo sono pronta a pagare ancora e senza sconti per realizzarli tutti... uno ad uno!
          Silvia Nelli
          Composto venerdì 30 giugno 2017
          Vota il post: Commenta
            Scritto da: Silvia Nelli
            Quando non sono stata in grado di fare qualcosa non me la sono mai presa con chi fosse capace di farlo. Quando non riuscivo a raggiungere un obiettivo, un sogno non ho mai risolto il mio problema distruggendo quello altrui. Ho sempre cercato di essere una brava persona, una di quelle persone che anche se non è perfetta prova ogni giorno a migliorarsi e a superare i suoi limiti e le sue paure. Ho provato ad aiutare chi ho visto in difficoltà, ho sempre preferito guardare con i miei di occhi e non basarmi mai sulle "bocche della gente"! Ho cercato di essere sempre il più tollerante e comprensiva possibile... fino ad oggi! Oggi ho capito che quando non riesco a fare qualcosa e mi impegno riuscendoci chi non ha voglia di impegnarsi in altrettanto modo prova con ogni mezzo a sminuire il mio lavoro. Oggi ho capito che più lotto per arrivare alto c'è chi costantemente tira la fune verso il basso avvalendosi dell'inganno, della calunnia e della cattiveria spesso generata dall'invidia... quella fune che chi tanto ti odia, ti ha messo al collo come un cappio. Ho capito che malgrado tu cerchi la tua strada c'è chi proverà a manipolarti e a cercare di importi scelte e direzioni. Ci sarà chi tenterà di costringerti a rinunciare, guardare e andare altrove e ancora peggio a smettere di fare ciò che ami. Ho capito che non tutti meritano il mio aiuto, che malgrado io abbia speso tempo nel concedere possibilità ad alcune persone non è servito a niente perché spesso la "bocca della gente" dice solo grandi verità! La mia tolleranza è finita! Oggi non sono più quella di un tempo! Oggi fin quando io avrò vita sarò io stessa a scegliere le mie direzioni, dove stare, con chi stare, cosa fare e quando e come farlo! Perché io so vivere nel rispetto degli altri! La fune con cui avete provato a legarmi, fermarmi e "uccidermi" potete riporla perché io l'ho tagliata da un pezzo! La forza, la determinazione e l'intelligenza con cui io tiro avanti come un treno per la mia strada ora non me la leva più nessuno! Mi sento "una grande"! ? Mi credo Dio? Mi sento superiore? No cazzo! Mi sento una persona che ha il diritto di scegliere la sua vita come vuole e non come vorrebbe chi di me non ha capito niente; perché "la mia liberà personale" non deve essere violata mai più! Non impongo a nessuno di guardarmi, di starmi vicino, di volermi bene, apprezzarmi o altro! Non impongo... non imponetemi! Andate lontani perché io la mia strada l'ho ben chiara e precisa e credetemi dalla vostra si è allontanata da un pezzo. Se vi fa stare bene parlate pure di me, schifatemi, detestatemi e odiatemi anche. Auguratemi i mali peggiori, maleditemi, pregate Dio ogni sera prima di addormentarvi che io non mi risvegli al sorgere del sole perché per voi sono solo un essere "inutile"... ma mentre lo fate... ricordate: fin quando io vedrò spuntare un nuovo giorno il mio obiettivo non sarà ascoltare le vostre critiche, vedere le vostre cattiverie, piangere delle vostre menzogne sul mio conto... il mio obiettivo sarà sempre e solo la mia strada! La mia, quella che mi sono scelta, quella che voglio percorrere! E credetemi se per percorrerla da oggi quando vi trovo sul mio cammino con "coltelli" pronti a ferirmi e fermarmi ancora, questa volta non ci penserò due volte a darvi un meritato calcio in culo degno di sanare gli arretrati che mi dovete! Uno di quei calci in culo che solo l'intelligenza e la verità conoscono... e credetemi se fino ad oggi pensavate di aver visto tutto di me dovrete ricredervi! La mia vita, la mia dignità e la mia famiglia non si toccano! Non sono cattiva, ma posso diventarlo! In fede.
            Silvia Nelli
            Composto venerdì 30 giugno 2017
            Vota il post: Commenta
              Scritto da: Silvia Nelli
              Avrei dato la mia vita per vedere il tuo sorriso non spegnersi mai, ma mi sono giocata la mia per tornare a far vivere il mio. Avrei riempito i miei giorni del tuo sapore, riempiendo ogni attimo dei tuoi respiri. Non contavano le lacrime se avessero valso la pena e non è contato il tempo, il dolore o quella sensazione di impazzire quando il pensiero che non era a me che ti stringevi mi sfiorava. Avrei dato fino all'ultimo respiro per un solo momento vero, per un abbraccio sincero e per uno sguardo complice... Ma di respiri me ne erano rimasti pochi ormai e ho scelto di tenerli per me. Ho preso l'amore che avevo per te e l'ho riposto in un luogo dove nessuno arriverà mai. Solo io so dove si nasconde e solo io posso ancora sentirlo battere... e quando lo fa, io ancora ti amo.
              Silvia Nelli
              Composto giovedì 29 giugno 2017
              Vota il post: Commenta
                Scritto da: Silvia Nelli
                Mi hanno insegnato che prima di sparare a zero contro qualcuno, accusarlo di qualcosa era meglio pensare bene se io mai avevo fatto le stesse cose che stavo criticando. Mi hanno insegnato di non fare agli altri ciò che non vorrei fosse fatto a me. Mi hanno insegnato che chiacchierare bene e razzolare male è da vigliacchi. Mi hanno insegnato a farmi il mazzo per migliorare la mia vita e non a sprecare energie per distruggere le vite altrui. Ognuno di noi ha i suoi traguardi e le sue sconfitte e a me hanno insegnato ad essere fiera delle prime e a non arrendermi quando mi imbatto nelle seconde. Prima di guardarmi e di sparare a zero su di me. Osservati e poi dammi retta, taci e vai!
                Silvia Nelli
                Composto mercoledì 28 giugno 2017
                Vota il post: Commenta