Post di Gerardo Migliaccio

Valuto proposte, nato mercoledì 18 febbraio 1959 a Napoli (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Indovinelli, in Poesie, in Umorismo, in Racconti, in Leggi di Murphy, in Frasi per ogni occasione, in Proverbi e in Preghiere.

Scritto da: Gerardo Migliaccio
Valore aziendale:
Tradire la fiducia dei propri uomini con i licenziamenti, non è soltanto un rubare risorse economiche dalle tasche dei propri uomini - magari per investimenti e nuovi obiettivi da raggiungere - ma è il rubare la dignità dei propri uomini.
Il valore aziendale è dato dallo stato di famiglia del Brand, un certificato di interesse sociale, rilasciato dalle istituzioni,  ancora non contemplato nella civiltà dei popoli.
Gerardo Migliaccio
Vota il post: Commenta
    Scritto da: Gerardo Migliaccio
    Alcuni uomini troppo ricchi di denaro si nascondono perché hanno rubato la dignità di altri uomini, e... qualcuno anche quella dei popoli; quelli che non si nascondono hanno superato questa vergogna, poiché osannati da uomini venduti, i quali prostrandosi ai loro piedi, hanno consegnato l'anima al diavolo, sono i codardi, sono coloro i quali, serpeggiano nel letame umano.
    Gerardo Migliaccio
    Vota il post: Commenta
      Scritto da: Gerardo Migliaccio
      Vivi come me, vivi come vuoi, non voltarti mai
      vedrai che un giorno, sul tuo cammino troverai una panchina, con sopra seduto un uomo, uno con 10 anni più di te, siederai ed ascolterai, ti dirà della sua strada, e ti racconterà da dove è venuto, e tu commenterai con lui,
      si si, anche tu eri passato da li, anche tu hai percorso le sue tracce,
      insieme riderete, insieme valuterete dove andare, e poi ti incammini ancora, un'altra strada troverai, e ancora troverai un altro uomo stavolta con 20 anni più di te, ti siederai ed ascolterai, ti dirà della sua strada, e ti racconterà da dove è venuto, e tu commenterai con lui,
      si si, anche tu eri passato da li, anche tu hai percorso le sue tracce,
      insieme riderete, insieme valuterete dove andare, e poi ti incammini ancora, un'altra strada troverai, e ancora troverai unìaltro uomo con tanti anni più di te, 30 anni più di te, un uomo che ha 85 anni, è seduto stanco, ti dirà della sua vita, da dove è venuto, ti parlerà di se pur sapendo che da li forse lui non si sposterà più, non proseguirà più oltre, quella panchina, vorrebbe dirti prosegui tu per me, e tu in quel preciso istante ti rendi conto che hai fatto tanta strada come lui, eri arrivato dov'era gia lui, e realizzi che a 60 anni forse potrai aggiungere un po' di strada alla sua, potrai scoprire solo pochi chilometri, per nuovi sentieri rispetto ai sui, li ti rendi conto che non basta una vita per scoprire quando sia grande il mondo, e che spesso una strada è gia stata solcata miliardi di volte, da altri uomini che sono passati prima di te, e che i tuoi futuri 80anni semmai ci saranno, sarano poi come tanti altri uomini, forse realizzi che non serve poi mica tanto andare avanti per altri sentieri, non sono le strade che percorri a riempirti la vita, ma le persone che camminano con te quelli a cui forse non hai dato mai troppa importanza che camminavano con te ti seguivano che ti adoravano, sono loro che danno un senso alla tua strada, alla tua vita al tuo futuro sono loro, sono loro sono quelli che ti hanno amato e continuano ad amarti - vivi come me, vivi come vuoi, non voltarti mai solo con chi vive con te e ti ama.
      Gerardo Migliaccio
      Composto martedì 3 dicembre 2013
      Vota il post: Commenta
        Scritto da: Gerardo Migliaccio
        La riservatezza deve essere esclusiva per entrambi. Per perdere in pochi secondi, tutto ciò che si ama, specialmente i propri cari, è un rischio che avvalora di moltissimo questo, la complicità, la trasgressione e la libidine amorosa, un'esistenza ricca di piacere unico, potrai averla solo se saprai cavalcare la libertà del tuo io, del tuo corpo e la tua anima, potrai volare vivendo come uno spirito libero ma invisibile ai più.
        Gerardo Migliaccio
        Composto mercoledì 14 ottobre 2020
        Vota il post: Commenta
          Scritto da: Gerardo Migliaccio
          La prima regola per godersi la malizia, è la riservatezza, accompagnata dalla certezza speculare di entrambi, è quel desiderio inconscio di fare l'amore, un desiderio mosso da opposte ragioni, quello che accomuna entrambi, amanti di un amore impossibile, questo di fatto aumenta emozioni quasi introvabili, non detto e non scritto, ne pensato prima di farlo, è inaspettato, questo è una garanzia che suggella tutta la trama di passione, l'eros all'ennesima potenza.
          Gerardo Migliaccio
          Composto mercoledì 14 ottobre 2020
          Vota il post: Commenta
            Scritto da: Gerardo Migliaccio
            Inizia piano un po' per volta, il cerimoniale dell'eros, fai in modo che le tue voglie si accendano nei tuoi pensieri, pian piano, liberando la sensualità nascosta in te, goditi l'eros della passione profonda quella proibita, poiché è l'unica che aumenta il gemito d'amore, alla massima potenza ricettiva del tuo io; è una spasmodica ricerca del piacere, un groviglio di passionalità, di carne vellutata da assaporare, un infuso di odori inebrianti, intrisi da gemiti di piacere silenziosi, e accattivanti, che amplificano il piacere, è il proibito, è un rubare di emozioni segrete, è uno stimolare di passione, è il tuo complice l'amante segreto, un complice consenziente, che rappresenta la verità, l'essenza della vita.
            Gerardo Migliaccio
            Composto mercoledì 14 ottobre 2020
            Vota il post: Commenta