Questo sito contribuisce alla audience di

Drammatico


Scritto da: Gabriella Stigliano
in Racconti (Drammatico)

Gregorio e le sue malinconie

Gregorio era da tempo che non riprendeva la sua vita normale, dopo che gli era stato tolto del tempo, a causa di una strana vicenda che gli era capitata.
Non amava più tanto stare tra la gente, non voleva soffermarsi a parlare di cose che non lo interessavano e stava molto tempo in silenzio... [continua a leggere »]
Vota il racconto: Commenta
    Scritto da: E. Stillo
    in Racconti (Drammatico)

    La follia di questo tempo

    Il corpo della donna è disteso sul pavimento, supino, riverso in una pozza di sangue, gli schizzi del liquido purpureo hanno raggiunto gli angoli più impensabili della camera, fino al soffitto come in un dipinto impressionista mosso da una mano impetuosa e macabra.
    La penombra ne accoglie le... [continua a leggere »]
    Vota il racconto: Commenta
      Scritto da: Adriana Romanò
      in Racconti (Drammatico)

      L'ombra di me

      Non riusciva a ricordare da quanto tempo fosse lì in piedi. Era un giorno anonimo di un'ingenerosa estate, tirava un venticello freddo che le faceva svolazzare la lunga gonna bianca.
      "Ma quanto ci mette?" Pensò Sara incrociando le braccia al petto. Tutto era fermo, non un passante né un'auto in... [continua a leggere »]
      Composto lunedì 30 giugno 2014
      Vota il racconto: Commenta
        Scritto da: Guido Rojetti
        in Racconti (Drammatico)

        LA METAMORFOSI DEL DESTINO

        L'avversità del destino che si compie
        è insopprimibile
        quanto l'immediato senso d'impotenza
        che ci domina.

        Era una mattina gelida di fine Maggio 1960.
        Tremulo e impacciato, anche il sole impallidì prima di rifugiarsi dietro un imponente batuffolo grigio. Innanzi agli ampi gradini della chiesa... [continua a leggere »]
        Vota il racconto: Commenta
          Scritto da: Adriana Romanò
          in Racconti (Drammatico)

          La scogliera

          La notte di San Lorenzo era magnifica anche in quel torrido agosto. Il cielo della Sardegna era una tela blu cobalto puntellata di stelle, le quali si specchiavano superbe nello schiumoso azzurro sottostante. Ai piedi della scogliera ammiravo la vastità del tutto, desiderando farne parte. L'idea... [continua a leggere »]
          Composto mercoledì 31 luglio 2019
          Vota il racconto: Commenta
            Scritto da: Giuseppina Radice
            in Racconti (Drammatico)

            Una gemma per Malvizia

            Quella mattina, davanti ad un'abbondante colazione preparata per la giovane amica dei suoi figli, aveva cominciato a raccontare e a ricordare.
            Il suo lavoro prevedeva un contatto profondo con quella che da sempre considerava la parte più bella e sana della società e le faceva non solo amare... [continua a leggere »]
            Vota il racconto: Commenta
              Scritto da: Giant@1969
              in Racconti (Drammatico)

              Agata e gli amici di papà

              Oggi è un giorno felice per Agata, il suo quattordicesimo compleanno è arrivato, giù in cortile i suoi amici le faranno festa, sa che le vogliono bene e per lei si farebbero in quattro, inoltre oggi non ha da lavorare e i compiti di scuola non ha voglia di farli. Il lavoro non la impegna troppo... [continua a leggere »]
              Vota il racconto: Commenta
                Scritto da: BlueAsh
                in Racconti (Drammatico)

                Sigarette

                Donna veniva tutti I mercoledì sera nel nostro nascondiglio segreto per portare delle sigarette a papà; il pacchetto però non durava tutta la settimana e spesso, quando mandava giù la figlia a portarci un pezzo di pane secco e una ciotola di Dhall, papà si arrabbiava con lei, gridando che lui... [continua a leggere »]
                Composto domenica 5 aprile 2020
                Vota il racconto: Commenta
                  Scritto da: Elena Piccinini
                  in Racconti (Drammatico)

                  A pranzo con la follia

                  Non siamo noi animali a chiedervi di essere simili a voi. Vivete nell'illusione che, facendoci indossare un semplice indumento, la nostra indole possa piegarsi definitivamente ai vostri animi. Non comprendete che siete proprio voi a cercare, nel mondo animale, il conforto e il rifugio spirituale... [continua a leggere »]
                  Composto mercoledì 10 ottobre 2018
                  Vota il racconto: Commenta