Questo sito contribuisce alla audience di

Scritto da: Giant@1969

Agata e gli amici di papà

Oggi è un giorno felice per Agata, il suo quattordicesimo compleanno è arrivato, giù in cortile i suoi amici le faranno festa, sa che le vogliono bene e per lei si farebbero in quattro, inoltre oggi non ha da lavorare e i compiti di scuola non ha voglia di farli. Il lavoro non la impegna troppo... [continua a leggere »]
Luca Giovanni Caneva
Vota il racconto: Commenta
    Scritto da: Giant@1969

    Ektor il bullo

    Paesaggio urbano degradato, casermoni allineati tutti uguali, aiuole usate come discarica e per deiezioni canine, scooter e moto che sfrecciano assordanti con le loro marmitte modificate, facce consumate da droghe e noia di vivere... questo è quello che si trova di fronte a Federico quando va al... [continua a leggere »]
    Luca Giovanni Caneva
    Vota il racconto: Commenta
      Scritto da: Giant@1969

      Giorgio

      Giorgio vuole essere il numero uno, Giorgio spacca, Giorgio ha la più bella ragazza Anna, Giorgio ha la sua macchina di lusso, Giorgio non crede nella religione, Giorgio pensa tutti lo invidino, Giorgio tratta i genitori come subalterni, Giorgio fa come se domani non ci fosse, Giorgio mangia in... [continua a leggere »]
      Luca Giovanni Caneva
      Vota il racconto: Commenta
        Scritto da: Giant@1969

        Il cagnesco spacca

        La notizia stava facendo il giro della città, ogni singolo cane era seriamente preoccupato e dai gruppi di randagi si stavano organizzando riunioni sempre più concitate in cui ognuno lanciava idee e suggerimenti per risolvere la questione.
        Ovviamente erano al corrente dell'accaduto anche i cani... [continua a leggere »]
        Luca Giovanni Caneva
        Vota il racconto: Commenta
          Scritto da: Giant@1969

          Unti e felici

          Il contagio era avvenuto in una remota località della Mongolia, vicino al confine con la Russia, dove un venditore di aspirapolvere nel terminare il suo giro di clienti, aveva accarezzato un furetto, e dopo alcuni giorni aveva manifestato i sintomi di una curiosa malattia la cui virulenza era... [continua a leggere »]
          Luca Giovanni Caneva
          Vota il racconto: Commenta