Scritto da: Giuseppe Verriotto
in Racconti (Umoristico)

La mela...

No, scusate, io non ce la faccio, non riesco a stare zitto, è più forte di me devo parlare...
Dio mio ti voglio bene, però visto che mi hai dato la possibilità di scelta, io preferisco tuo figlio a te, tanto non ti cambia niente la scelta rimane in famiglia, per me invece cambia molto, io sono... [continua a leggere »]
Composto giovedì 20 luglio 2017
Vota il racconto: Commenta
    Scritto da: Giuseppe Verriotto
    in Racconti (Umoristico)
    Dio creò il mondo e andò tutto bene, quanto tempo impiegò, a noi non è che interessa poi così tanto saperlo, così come non interessa sapere se fece tutto da solo, un progetto non è stato mai trovato, però resta il fatto che il mondo è ancora in piedi, ciò vuol dire che fu cosa buona. Infatti Dio... [continua a leggere »]
    Composto giovedì 13 luglio 2017
    Vota il racconto: Commenta
      in Racconti (Umoristico)

      Il delitto di Cappuccetto Rosso

      Io sono testimone del fatto che Cappuccetto Rosso ha raccolto delle more e ne ha fatto marmellata e le ha portate alla nonna e le ha spacciate per fragole, lei le ha assaggiate ma era allergica, allora è morta. Allora è passato il lupo che ha notato questo pezzo di carne morta per terra e ha... [continua a leggere »]
      Composto sabato 4 marzo 2017
      Vota il racconto: Commenta
        in Racconti (Umoristico)

        Una sensazione

        Oggi ho provato una sensazione particolare, adesso non riesco a descriverla, facciamo un'esempio, è come quando ti compri dei bellissimi "trampoli", un euro per ogni centimetro d'altezza e ci vai in giro e pensi che i tuoi rotoloni di ciccia si vedano di meno. Sei così soddisfatta che non badi... [continua a leggere »]
        Composto sabato 4 marzo 2017
        Vota il racconto: Commenta
          Scritto da: Monica Cannatella
          in Racconti (Umoristico)

          Leandro ed Ero (la mia versione della storia)

          Leandro viveva ad Abido (da non confendere con libido o con la famosa bibidibobidibù). Si innamora di Ero, che vive a sesto, una città dalla parte opposta. Ero, sacerdotessa di Afrodite (quella che vende gli afrodisiaci), era bellissima. E aveva dedicato alla dea la sua vita. Così, il loro amore... [continua a leggere »]
          Composto sabato 17 dicembre 2016
          Vota il racconto: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di