Questo sito contribuisce alla audience di
Scritto da: Giuseppe Catalfamo

Sigilfredo. Il vero "uomo" Infame. (Completo)


Scegli la pagina:
...e,
quasi timidamente,
mi ritirai nella stanzetta da ex adolescente.
Mai posseduto qualità oratorie
fra le mura domestiche.
La casa più che domicilio è tana.
L'animale in essa torna,
quando stanco dalla caccia nella giungla,
per accudire e ritemprarsi,
non certo per gigioneggiare.
Questo comportamento schivo, timido, apparentemente dimesso
fece trarre affrettate conclusioni al "buon" Sigilfredo.
Facilmente mi classificò diagnosticando
"acuta coglionaggine".

Materializzo chiaramente la prima impressione
che trassi guardandolo...
lo avrei vezzeggiato simpaticamente "Gambadilegno",
pareva un bulldog con quelle guance tracimanti oltre le mascelle.

Tempo prima lessi le teorie del Lombroso
accantonandole tra le curiosità letterarie,
decisamente nella sezione "immani minchiate".
Sigilfredo, avrebbe fatto la sua figura
quale eccezione.

Fu ospite per una settimana.
Nonostante parvenza di serenità albergasse
fra i lineamenti di mia madre
cominciava a starmi pesantemente sui coglioni.
Ancora un paio di giorni ed avrebbe colloquiato
col Pino della giungla.
Si stava "allargando" troppo per il mio gusto.

Passarono un paio di mesi circa,
dalla visita del cugino materno
quando coltivai più d'un velo d'afflizione
per il suo ritorno in quel di Terni.
Dalla sua partenza notavo in mia madre
crescente tristezza, preoccupazione,
un palpabile turbamento irreversibile.
Fiutavo una depressione terminale.

La risposta dimorava in un universo parallelo
che mai avrei potuto supporre.
Quell'imperdonabile infamia non l'avrebbe mai potuta ... [segue »]
Composto giovedì 19 maggio 2011

Immagini con frasi

    Info

    Scritto da: Giuseppe Catalfamo
    Dedica:
    A mia madre.

    Commenti

    Per poter commentare quest'opera devi essere registrato in PensieriParole.Registrati

    12
    postato da , il
    ... Mai :)) ...
    11
    postato da , il
    ahahahah il cappuccino e le paste da Pazzaglia.... non ci rinunciamo!!
    10
    postato da , il
    Ben venga l'integralizazione' :) ma il mio egoismo volea sentir ternano :)
    ... cmq domenica mattina fu :)
    9
    postato da , il
    se era di giovedì poi in giro non trovi un ternano... si tu sai che a Terni abbiamo un senso dell'ospitalità molto alta e quindi le comunità straniere sono ben integrate qui.... considera non solo quelle che hai citato tu ma anche indiane, cinesi ecc. i nostri figli e quelli delle altre comunità non fanno già più distinzione sono amici e basta... sono nati a Terni e sono parte integrata della città. Se guardiamo ad altre realtà a noi vicine, vedi Perugia, qui a Terni si vive ancora bene, bene o male ci si coconosce tutti.
    :))
    8
    postato da , il
    :) mi è venuta in mente stà cosa :)
    Appena arrivo a Terni poso la valigia al Paris e vado subito in Piazza Tacito per sentire le persone ... AMO loa cadenza ternana,mi tonifica il cuore ... tre mesi fà faccio come detto,circa mezzodì, ca z z o ... non c'è stato verso ... albanese,romeno,russo ed altre lingue slave che non distinguo ... :)

    Per poter commentare quest'opera devi essere registrato in PensieriParole.Registrati