Questo sito contribuisce alla audience di

Racconti di Giuseppe Catalfamo

Attendo sempre una nuova passione., nato sabato 6 ottobre 1962 a Genova (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Indovinelli, in Poesie, in Umorismo, in Frasi per ogni occasione, in Proverbi e in Diario.

Scritto da: Giuseppe Catalfamo
La mancanza di mia madre è una presenza che ingombra i miei sensi. Spesso era l'ancora alle mie incertezze, a volte l'atollo della comprensione, comunque sempre sapeva di mare. Successe che qualche giorno prima del Natale, una carissima amica da me battezzata Maga Magò, volle presentarmi una sua... [continua a leggere »]
Giuseppe Catalfamo
Composto mercoledì 16 gennaio 2013
Vota il racconto: Commenta
    Scritto da: Giuseppe Catalfamo
    Amor Di Patria.

    Basta a quest'Italia senza onore.
    L'Italia non è in crisi,l'America lo è,
    il sistema Blobgheggiante delle multinazionali lo è,
    l'utopia di moneta unica in un sistema che vive di guerre
    e concorrenza dal medioevo lo è.                        
    L'Italia accogliente e verde è florida... [continua a leggere »]
    Giuseppe Catalfamo
    Composto giovedì 10 novembre 2011
    Vota il racconto: Commenta
      Scritto da: Giuseppe Catalfamo
      Mi disse che sarebbe diventata madre mentre stava catturando un piccolo Plank al 2°piano interrato della metropolitana.

      I Plank sono gli unici animali sopravvissuti, a parte Elettra e me, all'uscita dall'asse di rotazione del pianeta nel 3075.
      Sono insetti non gustosi ma con molto liquido, d... [continua a leggere »]
      Giuseppe Catalfamo
      Composto lunedì 26 ottobre 2009
      Vota il racconto: Commenta
        Scritto da: Giuseppe Catalfamo
        Non esiste l'"uomo perfetto", quantomeno non nella totalità delle valutazioni della collettività.

        Ti muovi con onore, sfiori con sensibilità le anime, nulla devi a nessuno di materiale, discreto nel non offendere le stupidità.

        Il tuo matrimonio, cuspide d'amore della vita, lo vorrai... [continua a leggere »]
        Giuseppe Catalfamo
        Composto domenica 30 agosto 2009
        Vota il racconto: Commenta
          Scritto da: Giuseppe Catalfamo
          Il razzismo è insito nell'uomo, nonostante pensi sia impensabile pensare che si possa esser diversi penso che molti siano stupidi.

          Un esempio di tale patologia, coagulato ad assuefazione della demagogia m'è stato servito giorni fa da un cronista.

          Partita di calcio della nazionale del... [continua a leggere »]
          Giuseppe Catalfamo
          Composto venerdì 26 giugno 2009
          Vota il racconto: Commenta
            Scritto da: Giuseppe Catalfamo
            La dolce piccola Maria,
            ragazzina appena dodicenne, abbandonata, probabilmente barattata, in un convento dalla famiglia bigotta e ignorante perché il rosso che fa diventare donna per loro era peccato mortale,
            vinta dalla sua innata purezza trova la forza e il coraggio di fuggire dal monastero... [continua a leggere »]
            Giuseppe Catalfamo
            Composto giovedì 28 ottobre 2010
            Vota il racconto: Commenta
              Scritto da: Giuseppe Catalfamo
              Sono sconvolto nella psiche, disorientato dalla cupidigia del mio prossimo e da strane chimiche... Perverso, vago nei vicoli bui della città deserta, Ammicco da un angolo scrutando il da farsi per il domani; bellissimo... poter essere su una nave di cristallo con le vele di raso rosso gonfie dal... [continua a leggere »]
              Giuseppe Catalfamo
              Vota il racconto: Commenta
                Scritto da: Giuseppe Catalfamo

                1995

                L'incapacità nel provare piacere ed interessi credo sia giunta alla soglia del vertice, cuspide fra dolore e nullità.
                Mi rendeva felice la rugiada del mattino
                il profumo di salsedine nei pomeriggi d'autunno
                ridere con i coetanei, ridere, non muovere i muscoli del viso
                con fare enigmatico... [continua a leggere »]
                Giuseppe Catalfamo
                Vota il racconto: Commenta
                  Scritto da: Giuseppe Catalfamo

                  1a Parte. Sigilfredo. L'uomo più infame

                  17 Novembre 1982. Ore 17.30.
                  Scuola Interforze di Telecomunicazioni, Slelmilit Chiavari.
                  Compagnia Comando e Servizi.
                  Infermeria.

                  "Signor Catalfamo vada subito in fureria
                  c'è una telefonata per lei"
                  "Pino... sono la mamma... papà è all'ospedale, vieni subito a casa, stai tranquillo comunque... [continua a leggere »]
                  Giuseppe Catalfamo
                  Composto domenica 20 marzo 2011
                  Vota il racconto: Commenta
                    Scritto da: Giuseppe Catalfamo

                    2a Parte. Sigilfredo. Il vero infame

                    Le una e mezza del mattino.

                    Non certo orario consigliato per le visite in ospedale.
                    Scavalcare il cancello fu un divertimento, un giovane marinaretto, poi, non desterebbe il minimo sospetto.
                    Ma per trovare numero di camera e letto, occorreva sfoggiare l'arte della parola.
                    La Caposala... un... [continua a leggere »]
                    Giuseppe Catalfamo
                    Composto sabato 2 aprile 2011
                    Vota il racconto: Commenta