Questo sito contribuisce alla audience di

I migliori racconti di Giuseppe Catalfamo

Attendo sempre una nuova passione., nato sabato 6 ottobre 1962 a Genova (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Indovinelli, in Poesie, in Umorismo, in Frasi per ogni occasione, in Proverbi e in Diario.

Scritto da: Giuseppe Catalfamo

Danisa (nome di fantasia)

Quanto bene hai voluto alla tua bimba,
quanto amore gli hai dato in assenza della mamma,
la accudivi, la cambiavi come fosse una bambola,
non la volevi abbandonare mai,
sempre tu volevi starle a fianco.

Neanche ai nonni,
che pure erano così amorevoli e disponibili la concedevi,
troppo amore per... [continua a leggere »]
Giuseppe Catalfamo
Vota il racconto: Commenta
    Scritto da: Giuseppe Catalfamo

    Gioco

    Gioco fanciullescamente col mio cagnetto, un ridente rincorrersi, gioco con mio figlio, piccole pacche e spintarelle d'amore, gioco con voi, una maniera dissacrante per urlare che esisto, gioco edonisticamente con la vita, la mia, tanti giochi in compagnia di molti altri concorrenti che spesso... [continua a leggere »]
    Giuseppe Catalfamo
    Vota il racconto: Commenta
      Scritto da: Giuseppe Catalfamo

      Sigilfredo. Il vero "uomo" Infame. (Completo)

      Il volo di mio padre

      17 Novembre 1982. Ore 17.30.
      Scuola Interforze di Telecomunicazioni, Slelmilit Chiavari.
      Compagnia Comando e Servizi.
      Infermeria.

      "Signor Catalfamo vada subito in fureria
      c'è una telefonata per lei".
      "Pino... sono la mamma... papà è all'ospedale,
      vieni subito a casa,
      stai... [continua a leggere »]
      Giuseppe Catalfamo
      Composto giovedì 19 maggio 2011
      Vota il racconto: Commenta
        Scritto da: Giuseppe Catalfamo

        Assassina con la c

        Gli apparve repentinamente, immane figura,
        avvolta completamente da un drappo nero.
        Ve n'erano un'infinità, ma quella fu chiaro, gli apparteneva.
        Lo comprese all'istante per come gli si propose,
        arrogante e sinuosa, quasi comunicando telepaticamente.
        Non aveva occhi né corpo, sembrava un... [continua a leggere »]
        Giuseppe Catalfamo
        Composto venerdì 16 ottobre 2009
        Vota il racconto: Commenta
          Scritto da: Giuseppe Catalfamo

          La voglia di uccidere

          Gustarsi la morte togliendo la vita, eleggersi a Dio Giudice dispensando la falce.
          Luciano, detto "Ombra di neve", dall'adolescenza nei meandri della psiche covava il desiderio di provare cosa volesse dire uccidere.
          Forse lo shock per desiderare tale cosa lo ebbe quando il padre gli raccontò un... [continua a leggere »]
          Giuseppe Catalfamo
          Composto domenica 28 giugno 2009
          Vota il racconto: Commenta
            Scritto da: Giuseppe Catalfamo

            1a Parte. Sigilfredo. L'uomo più infame

            17 Novembre 1982. Ore 17.30.
            Scuola Interforze di Telecomunicazioni, Slelmilit Chiavari.
            Compagnia Comando e Servizi.
            Infermeria.

            "Signor Catalfamo vada subito in fureria
            c'è una telefonata per lei"
            "Pino... sono la mamma... papà è all'ospedale, vieni subito a casa, stai tranquillo comunque... [continua a leggere »]
            Giuseppe Catalfamo
            Composto domenica 20 marzo 2011
            Vota il racconto: Commenta
              Scritto da: Giuseppe Catalfamo

              Non esistiamo, lo so.

              Quando mi pervade quest'aurea di saggezza s'illumina la mente e ho la verità! Sono leggero e gaudente, una foglia nel vento d'autunno, un gabbiano che volteggia senza muovere la ali, una manta nelle profondità oceaniche... non esiste né aggettivi né ossimori per descrivermi o paragonarmi... [continua a leggere »]
              Giuseppe Catalfamo
              Vota il racconto: Commenta
                Scritto da: Giuseppe Catalfamo

                Società sporca

                Ti odio sporca società, ipocrita nelle regole che ci promulghi facendoci credere a dei valori che altro non sono l'esigenza di dover sopraffare e prevaricare il nostro vicino! Ti odio città meschina, che hai reso i miei giorni abulici e senza senso, ci fai credere d'esser liberi, ma con falsità... [continua a leggere »]
                Giuseppe Catalfamo
                Vota il racconto: Commenta
                  Scritto da: Giuseppe Catalfamo

                  Andò così

                  Anno 16740 A. N. (avanti Noè)
                  Karzhomolok, la sua compagna Fijiasekka e il loro piccolo Rinkotodo
                  decidono di partire per una breve vacanza
                  è 2 fantastilioni d'anni luce che non evadono un po'.
                  La meta è la cintura di Kuiper,
                  non è molto lontana, 5 anni luce poco più,
                  il viaggio sarà comodo... [continua a leggere »]
                  Giuseppe Catalfamo
                  Composto lunedì 15 giugno 2009
                  Vota il racconto: Commenta
                    Scritto da: Giuseppe Catalfamo
                    Il razzismo è insito nell'uomo, nonostante pensi sia impensabile pensare che si possa esser diversi penso che molti siano stupidi.

                    Un esempio di tale patologia, coagulato ad assuefazione della demagogia m'è stato servito giorni fa da un cronista.

                    Partita di calcio della nazionale del... [continua a leggere »]
                    Giuseppe Catalfamo
                    Composto venerdì 26 giugno 2009
                    Vota il racconto: Commenta