Scritto da: Ejay Ivan Lac
in Racconti (Horror)

Jessica

Capitolo: 1
Capitolo 1
Fuori dalla porta

Jessica era seduta al banco, nella sua aula insieme ai suoi compagni di corso, il test
di letteratura era difficile, ma lei era sicura di se quel giorno, sapeva perfettamente
che avrebbe superato il compito con ottimi voti, ogni tanto il suo sguardo si
spostava sull... [continua a leggere »]
Vota il racconto: Commenta
    Scritto da: Lorenzo Bazzoni
    in Racconti (Horror)

    One year from now

    Uscì di casa per la prima volta in un anno, socchiudendo dolorosamente gli occhi invasi dagli ultimi raggi d'un sole morente che affogava piano piano nell'orizzonte.
    Tutto le parve mostruosamente irreale dato che, nel suo isolamento, aveva obliato il concetto di colore.
    Ai suoi occhi disabituati... [continua a leggere »]
    Vota il racconto: Commenta
      Scritto da: Cristallina
      in Racconti (Horror)

      Il sogno premonitore

      Salgo di corsa una scala per andare a prendere un bambino che veniva sgridato e maltrattato. Con lui in braccio ridiscendo la stessa scala, ma ad un tratto non vedo più i gradini davanti a me. L'ansia e la paura di cadere m'avvolge in un tremito; la paura di non riuscire a portare in salvo il... [continua a leggere »]
      Composto venerdì 5 febbraio 2016
      Vota il racconto: Commenta
        Scritto da: Azazel
        in Racconti (Horror)

        Notte cremisi

        Fu svegliata dal rumore della pioggia che, incessantemente batteva sulla finestra della loro camera. Guardò la sveglia e si accorse che erano solo le quattro del mattino, accanto a lei lui dormiva ancora profondamente. Cercando di non svegliarlo, lo scavalcò e scese dal letto. La flebile luce di... [continua a leggere »]
        Composto domenica 8 febbraio 2015
        Vota il racconto: Commenta
          Scritto da: Tap72
          in Racconti (Horror)

          Il pendente

          Il mio tempo è giunto alla fine e non avendo più neppure la forza di stringere una biro tra le dita, ho chiesto di scrivere a un'altra persona sotto mia dettatura, questa confessione. Poiché una cosa è scrivere e correggere mentre lo si fa, mentre un'altra è dettare senza la possibilità di porre... [continua a leggere »]
          Composto sabato 1 novembre 2014
          Vota il racconto: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di