Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie personali migliori


Scritta da: NikkiPinki
in Poesie (Poesie personali)
A volte penso che tu sia uno Stronzo...
E se ritorni lo fai per dispetto...
e che se mi allontano ritorni a succhiarmi il sangue apposta...
e poi mi lasci lì, vite ed inganni...
Nei respiri miei ti sento...
e in questa notte bastarda e avida di dolci carezze...
tu dove sei?
Nei casini di tutti i giorni ti cerco insistente...
e Ora mi rendo conto che Ti Amo...
e come è possibile?
Ma che dico, è praticamente impossibile...
Non ti ho vissuto...
Ma ti sogno...
Tra le braccia di un altro ti vedo...
mi sfiori, mi baci, e spesso chiudo gli occhi... e sei tu...
E faccio male a chi mi ha dato l'anima...
Perché bastarda la mia l'ho data a te...
E mi rendo conto che un altro non sei te...
Continuo ad uccidermi... con te...
lo so che mi vuoi fino all'ultima goccia...
E chissà un giorno passerai di qua... in giù...
10 minuti... passerà... forse...
e Continuo a vivere di te.
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Sirena ...
    in Poesie (Poesie personali)

    Distanza

    Li dove non mi troverai sempre resterò
    nella nostra isola irraggiungibile
    amore non sfiorito dentro il sogno impossibile

    Li dove non ti cancellerò resterai con me
    inciso nella mia anima nuotandomi dentro
    perché sei scritto dentro il cuore indelebile

    Li dove solo avevo posto per un amore vero
    che la vita non mi ha permesso di saporire
    rimane per sempre il sapore proibito di noi.
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Daduncolo
      in Poesie (Poesie personali)

      L'airone

      Nella sua lieve eleganza, un
      airone valica le infinite acque
      di questo mondo; fiumi, laghi, mari
      e come creatura celeste impartisce
      la propria supremazia, come
      un Dio nella propria sfera celeste.

      Una nivea e grigiastra creatura
      aleggia con le sue robuste ali,
      allegra e serena nell'aeree e una
      leggiadra brezza accarezza il suo manto,
      il suo capo ed il suo acuto becco dorato,
      che come un dardo scagliato dalla sua
      corda, penetra e scalfisce la gracile
      atmosfera...

      Come una piuma lievemente si posa,
      e nella sottostante superficie d'acqua
      il suo batter d'ali trasforma
      il magico lago in una perenne
      distesa di ghiaccio, e come un valzer
      continuo danza e oscilla come
      una valente pattinatrice sul ghiaccio.
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: ixina
        in Poesie (Poesie personali)

        Il perché dei silenzi

        Amore mio stasera non sarà come le altre
        Anche i giorni che seguiranno avranno un po' di tristezza.
        La vita e diventata vita quando conobbi te
        E adesso?
        Cosa rimane adesso?
        Tanti giorni amari da mandare giù
        La mia felicità e andata via con te
        Ancora mi chiedo il perché ci siamo persi
        Il perché di tanti silenzi
        Il perché dovrò' pensare la mia vita senza te
        Amore mio stasera non sarà come le altre.
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Laisa
          in Poesie (Poesie personali)

          Voglia di evadere

          Guardo la porta di casa mia
          le stesse scale, la stessa via
          persone passano, sorrisi spenti
          ma ti salutano, sono momenti
          ti guardi intorno non vedi niente
          però in realtà c'è tanta gente
          gente che guarda, gente che sente
          pensieri esplodono nella tua mente
          le circostanze sembrano facili
          ma sono vie che si spezzano gracili
          vorrei evadere da questo posto
          dal cielo nero come l'inchiorstro
          fuggire da questa monotonia
          cullarmi nella fantasia
          in sciocchi sogni del mio passato
          che con il tempo ho abbandonato
          dicono che la speranza sia infinita
          ma io non vedo via d'uscita
          ed io mi sento incatenata
          forse vorrei soltanto essere amata.
          Vota la poesia: Commenta
            in Poesie (Poesie personali)
            L'altro giorno ti ho vista,
            i nostri sguardi si sono incrociati,
            ma i tuoi occhi erano lucidi e tristi.
            Sono ancora innamorato.
            I miei sentimenti non sono svaniti,
            il mio cuore arde ancora per te.

            Ma tu non eri sola,
            non ti sentivi sicura,
            pensavi che io mi avvicinassi a te?
            Non avevi il coraggio di affrontare la situazione?
            Perché?

            Mi hai lasciato
            non hai avuto il coraggio di dirmelo di persona,
            hai usato il telefono
            È stata la cosa più brutta che potevi fare,
            ti sei tenuta le chiavi di casa,
            cosa sono per te?
            Un ricordo?

            Ti amo ancora,
            il mio cuore è ancora tuo.
            Vota la poesia: Commenta