Poesie di Salvatore Coppola

Nato a Agrigento (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Proverbi.

Scritta da: Salvatore Coppola

A modo mio

Ora si!
finalmente
potrò riposarmi.
Potrò dormire,
ma non più
nei suoi occhi.
Potrò finalmente,
vivere a modo mio.
Lei
non sarà più
padrona assoluta
della mia vita.
Ed io,
mai più affaticherò
il mio cuore
per proteggerla,
viverla,
dedicarle la mia vita.
Da domani
butterò nel fuoco
ogni pensiero,
le mille lacrime,
è tutti i ricordi
che mi hanno soffocato.
Riprenderò il mio viaggio,
spiegherò
le vele dell'amore,
manovrerò
il timone della passione,
solcherò le onde del mare
fin dove mi porterà il cuore.
È quando la mia nave
avrà raggiunto l'estremo,
avrò l'assoluta certezza
di aver approdato
in un porto, al centro del mondo.
Salvatore Coppola
Composta sabato 8 ottobre 2011
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Salvatore Coppola

    Le mie paure

    Ho voglia di vivere,
    di sperare, di volare,
    di amare,
    e con l'amore
    crescere...
    conquistare il mondo.
    Ho voglia
    di chiudere gli occhi,
    di dormire,
    di sognare,
    perché i sogni
    mi raccontino di lei,
    di noi, del domani.
    Ed in quei sogni,
    mi lascerò cullare
    dalle onde
    del mare senza tempo,
    e tra le onde,
    troverò il coraggio
    di fuggire lontano
    dalle ombre
    delle mie paure.
    Ho voglia
    di credere nella gente,
    di amare,
    di essere amato.
    Vorrei confondermi
    tra i fili d'erba
    e sciogliermi
    come una goccia di rugiada.
    Vorrei
    credere nel suo amore,
    nel suo piccolo cuore
    nel suo sorriso,
    e dal suo cuore...
    mi lascerò trasportare.
    Salvatore Coppola
    Composta lunedì 10 ottobre 2011
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Salvatore Coppola

      Mentre ti penso

      Volevo parlarti di me!
      Dirti tutto della mia vita,
      cosa faccio, come sono fatto,
      di come io,
      trascorro le mie giornate.
      Volevo parlarti di me!
      Dove vado, il lavoro che faccio,
      se mi incontro con gli amici,
      di che colore...
      sono dipinti i miei sogni.
      Ecco!
      Di questo vorrei parlarti,
      non di vissuti banali,
      non di parole scontate
      che in te possano creare disagio.
      Volevo parlarti di me!
      Di un uomo
      Che va in giro per il mondo.
      Di un uomo
      affamato di verità...
      In conflitto con le sue stesse idee.
      Di un uomo
      che ama, che vuole essere amato.
      Di un uomo
      in cerca di quelle emozioni
      che gli facciano sentire
      il sapore di una vita speciale.
      Volevo parlarti di me!
      Della mia solitudine,
      di come, insieme a te,
      potrei armonizzare i miei pensieri.
      Volevo parlarti di me!
      Di come s'infiammano i miei occhi
      dopo aver versato mille lacrime,
      di come...
      vorrei stringerti tra le braccia
      per trasmetterti l'energia
      di quella fiamma
      che brucia dentro il mio cuore.
      Volevo parlarti di me!
      Per dirti che il vento si placherà,
      che il mio tempo...
      raggiungerà presto il suo tempo.
      Volevo parlarti di me!
      Del desiderio di volerti amare.
      Che tu...
      facessi parte di me, della mia vita,
      che questo sogno
      non restasse solo un sogno,
      ma che mi accompagnasse
      lentamente fino al sorgere del giorno
      per ascoltare
      una canzone d'amore mentre ti penso.
      Salvatore Coppola
      Composta domenica 9 ottobre 2011
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Salvatore Coppola

        Il mio dono

        Era per me un dono
        una sorpresa nascosta
        nell'intimo del mio cuore
        un dono carico di amore.
        Un bacio, un sorriso,
        il desiderio che cercavo
        nel suo timido sguardo
        pieno di tenerezza.
        Mielato, garbato
        era l'abbraccio,
        in un mattino gelido,
        mi girai, e lei non c'era più.
        Era andata via,
        tra le stelle, lassù,
        pronta a mostrare
        tutto il suo splendore.
        Ed io...
        con gli occhi al cielo,
        imploro la speranza
        affinché lei torni da me,
        tra le mie braccia.
        Che sia lei il mio dono,
        il dono...
        di un'importante storia d'amore.
        Salvatore Coppola
        Composta domenica 9 ottobre 2011
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Salvatore Coppola

          Rime d'amore

          Con te
          vorrei trascorrere
          ogni attimo di vita,
          anima mia infinita
          bianca luce del mio cuore.
          Con te
          vorrei svegliarmi
          in un'isola sperduta
          nell'aggressivo oceano
          si perda il nostro tempo.
          Vorrei
          che fosse vero
          e non sfaldati sogni,
          il mondo e il nostro angolo
          di fiamme e di passioni.
          Vorrei
          Che il caldo sole
          baciasse il corpo tuo,
          a me donasse l'estasi
          di viverti e di amarti.
          Vorrei
          che gli occhi tuoi
          stupissero le stelle.
          e quando farà notte
          brillassero d'amore.
          I sogni miei son veri,
          si copriranno d'oro,
          di gemme di speranza
          del cuore miei forzieri.
          Salvatore Coppola
          Composta giovedì 15 settembre 2011
          Vota la poesia: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di