Questo sito contribuisce alla audience di

Tramonta l'anno 2020, porta con se
la luce alle tenebre della pandemia
il vaccino per l'immunità di gregge

Auspico che il 2021 sia soprattutto
l'anno della coscienza consapevole
sull'incuria condotta all'ambiente.

Cresca sempre più
nell'intima percezione
d'ogni singolo essere umano
il desio d'attraversare una mutazione
trasformazione evolutiva della coscienza.

Dalla convinzione d'esser dominatore
destabilizzante degl'equilibri ambientali
all'ispirazione suggerita negli ecosistemi
generati dalla Roccia Vivente.

Librarsi in volo sulle ali della responsabilità
convivere condividendo consapevolmente
con rinnovata coscienza d'esser figli e
rispettosi fratelli del e nel Creato.
Libero Ciapparelli
Vota la poesia: Commenta
    Natale 2020
    Metafora della Natività di Gesù

    Germoglia come nuda essenza nell'umile mangiatoia
    Nutre ~ risveglia ~ irradia ~ amore innocente.

    L'umanità è rappresentata da tre Re magi
    diversi nell'etnie, età, storicità - hanno onori
    nell'arte, religione, cultura, scienza, conoscenza
    Guidati nel cielo anima dalla luminosa cometa
    s'inchinano offrendo i loro pregi al servizio
    dell'umile vivida radiosa luce.

    L'anno 2020 ottenebrato dal covid
    Natale porta in dono il vaccino
    luce nelle tenebre della pandemia

    Il vaccino rappresenta la soluzione
    allo squilibrio arrecato all'organismo.

    La pandemia imprime la paura d'esistere
    con l'invisibile mutazione del corona virus
    mettendoci di fronte alle singole responsabilità
    sulla vera causa originata da pensieri e condotte irrispettose:
    verso l'ambiente e la lealtà fra umani.

    Gli uomini di buona volontà orientano la coscienza verso l'ascolto della vivida luce
    nel cielo ~ anima,
    percependo sempre più d'esser responsabili
    con le condotte verso: l'Umanità, il Creato.

    Umilmente, vivificare la coscienza
    d'esser doni~figli della roccia vivente
    differenti nelle: etnie, religione, cultura.

    La roccia genitrice, pregna del radioso nucleo,
    (pulsante luce stellare), nel suo percorso evolutivo
    ci affida un raggiante cuore~anima, rendendoci uguali
    nel riflettere sul respiro vivifico, radioso della Natività.
    Libero Ciapparelli
    Vota la poesia: Commenta

      Abbracci

      Nelle relazioni umane
      sorgono scambievoli abbracci
      risanano tensioni, ostili rancori.
      Comunicano più di tante parole
      il senso della riconciliazione.
      Ben vengano se pervasi
      da oneste intenzioni.

      Nell'animus umano
      spontanei... abbracci
      germogliano~fioriscono
      col bonario sorriso~humus
      sorto nel giardino profumato
      da reciproche tenere intenzioni
      spogli da qualsiasi altro proposito.
      Libero Ciapparelli
      Vota la poesia: Commenta

        Il valore dell’essere umano

        Chiesero al grande matematico Al-Khawarizmi
        sul valore dell’essere umano
        così rispose:

        Se ha etica (motivata dall’ascolto ed il rispetto dell’altro) il suo valore è 1.
        Se in più è avveduto e intelligente aggiungete uno zero e il suo valore sarà 10.
        Se possiede proprietà ed è ricco aggiungete un altro zero e il suo valore sarà 100.
        Se è un leader o ha una professione aggiungete un altro zero e il suo valore sarà 1000.
        Se oltre tutto ciò è una bella persona aggiungete un altro zero e il suo valore sarà 10.000.

        Ma se la sua condotta e i suoi pensieri non sono ispirati dall'Etica perde “1”
        e con esso perderà tutto il suo valore, perché gli rimarranno solo gli zeri.

        Senza il valore dell’Etica ne principi solidi,
        (paradigma ai valori universali umani
        e se, nell'esser un leader o ha una professione con elevata responsabilità non si conforma con rispetto alle norme deontologiche),
        non rimane nulla.
        Rimangono solo delinquenti, corrotti,
        truffatori, manipolatori e cattive persone.

        Senza valori e principi non valiamo niente
        prima di calpestarli per irresponsabile egoismo e cattiveria,
        ricordiamoci che senza quel “1” svaniscono i nostri pregi.
        Soffochiamo l’altrui e la propria dignità
        procurando sofferenza nell'umanità.
        Libero Ciapparelli
        Vota la poesia: Commenta

          22 Aprile 2020

          Auspico all'umanità smarrita,
          (nell'affrontare questa pandemia),
          il Passaggio consapevole del conscio
          che ha in sé: Il rispetto degli ecosistemi
          sanificare l'equilibrio nella Roccia Vivente
          godersi il respiro risanato nella Creazione –
          L'intimo desio dell'umano cuore a manifestare
          tenerezza e rispetto reciproco senza distinzioni
          di appartenenza (razza, cultura, religione, ecc.)
          Come la generosità d'animo di Medici-Infermieri
          che mettono a repentaglio la propria salute/vita
          nell'accudire umani infettati senza i distinguo.

          Rinnovando l'auspicio del consapevole
          Passaggio cosciente nell'Umanità verso la Madre Terra
          Vivificante Pasqua della Roccia Vivente.
          Libero Ciapparelli
          Vota la poesia: Commenta
            Oggi 17 dicembre 2019
            è l'anniversario della nascita
            di Papa Francesco
            Buon Compleanno a un Uomo
            con l'intimo desio di dialogare e
            far dialogare fra loro
            qualsiasi confessione religiosa,
            è ispirato dal linguaggio universale
            che permea gli uomini di buona volontà.

            Con questa attitudine
            e quella di far sorgere innovazioni
            alla luce di nuove consapevolezze
            sui rapporti umani e sociali,
            spuntano aspri denigratori
            che fomentano ed operano
            nel crocifiggere quel percorso
            all'interno dell'espressione di fede.

            Preghiere e vicinanza vivida d'animo
            sono viatici per la sua missione umana.
            Libero Ciapparelli
            Vota la poesia: Commenta
              Nell'anniversario della Natività di Gesù
              auspico che l'uomo con empatia
              riviva quel suggestivo momento.
              Quando nel sorgere alla vita
              con la sua nuda essenza
              senza abiti mentali,
              è accolto nell'aspettativa d'intima letizia.

              Risuona il vagito congiunto al primo respiro
              la dove le ricchezze e sicurezze mondane s'inchinano
              di fronte al prezioso vivido
              mistero della Natività
              d'un bocciolo umano.

              Nell'ispirate premure fioriscono
              di tanto in tanto teneri baci.

              Non sono monete di scambio
              ma manifestazioni dell'Anima
              nella consapevolezza del Vivido Natale.
              Libero Ciapparelli
              Vota la poesia: Commenta