Poesie di Klara Erzsebet Bujtor

Nato a Keszthely (Ungheria)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Mille colori di fiori profumati

Parlami

Parlami del sole,
nel ombra vellutata del crepuscolo,
di quale mare mosso sorge adesso e
rialza i fiori inchinati dai granelli di rugiada,
e illumina il cammino delle ore.
Parlami della luna
quando s’accende sulla notte che era fatto buio,
e quando le stelle spuntano di ogni profondo blu del cielo.
Parlami della terra, delle acque ferme e corse,
di cipressi, che solleticano le nuvolette,
di estesi campi gialli di girasole e
di chicchi di grano.
Parlami dei grilli canterini
che rompono il silenzio in una  tranquilla sera,
delle lucciole, che s’illuminano, per attimi fuggenti le notti senza luna.
della danza dei pipistrelli sotto la luce vibrante delle lanterne,
ma più di ogni cosa dell’immenso universo,
ti chiedo con il cuor fremente,
Parlami d’amore!
Klara Erzsebet Bujtor
Composta mercoledì 8 aprile 2015
Vota la poesia: Commenta

    Ode alla Primavera

    La Primavera è iniziata,
    ho visto una rondine
    il pesco pien di fiori,
    le violette azzureggiare,
    ho spalancato le finestre a far'entrare l'aria fresca,
    raggi scherzeggiante del sole scintillante,
    lascio ancor'aperte,
    voglio che la fiorente primavera riempe
    ogni angolo della mia casa
    con il dolce profumo
    di fior di pesca.
    Klara Erzsebet Bujtor
    Composta martedì 23 marzo 2010
    Vota la poesia: Commenta

      Mille colori di fiori profumati

      Una poesia, il mio canto...
      miei pensieri travolgenti con errori
      drammatici grammatici,
      parlano dei miei sentimenti, con
      tanti canti donando
      emozioni, pianti, sorrisi
      che non sono solo errori
      drammatici grammatici,
      son messaggi profondi.
      Continuo la mia strada scrivendo,
      col mio cuor che parla e la mente fa
      la sua parte.
      Scorrono l'immagini davanti ai miei occhi,
      la mia penna corre sul quaderno, e
      lascia il segno del mio degno.
      Chiedo il perdono nobile
      chi mi vuole leggere, sa che sono
      vera, umile, e mi perdona facile.
      Il mio cuor comanda,
      perché sono un'anima pulita
      Porcaccia la miseria!
      Klara Erzsebet Bujtor
      Vota la poesia: Commenta

        Mille colori di fiori profumati

        Una canzone per Margherita

        Sogni di miei sogni,
        un desiderio di desideri
        sei così bella, provocante,
        che susciti in me passioni vere,
        con il tuo intenso profumo travolgi i miei sensi,
        e mi cresce la voglia di possederti.
        Il tuo calore brucia il mio viso,
        scalda le mie mani fredde,
        e la immensa fame di te mi fa esplodere,
        e finalmente sei mia!
        O quanto sei divina,
        amata, adorata,
        pizza mia
        margherita.

        ...

        Ancor non ho visto margherite sul campo,
        solo il mio cane a corazzare allegro
        uscendo da lungo tunnel dell'inverno,
        e tanta luce, tanta gioia,
        entra nella casa
        mentre in cucina Margherita
        sforna canticchiando
        una profumata passione bollente,
        una deliziosa pizza margherita
        della nuova primavera.
        Klara Erzsebet Bujtor
        Vota la poesia: Commenta

          Mille colori di fiori profumati

          Miei passi cheti s'affondano nel silenzio dell'erba morbida
          sul ciglio della fossa sulla riva del campo esteso, solitario.
          Nel letto dell'acqua piovana giace la rigogliosa vegetazione,
          lo spiraglio del vento è il compagno nel mio cammino,
          bisbigliando sommessamente,
          per non rompere l'incanto dell'immensa pace divina,
          che copre la mia anima inquieta,
          persa nel silenzio del soave campo steso sotto il cielo scoperto, che
          libero a far volare le polline col vento,
          lasciar'a spuntare ogni fiore dappertutto,
          tinti con i colori della fantasia,
          della grande inaudita Libertà,
          che arde nel cuore, e
          quel campo esteso nella mente,
          tace,
          sboccia la pace,
          e io incomincio a vivere,
          a me donata,
          Vita!
          Klara Erzsebet Bujtor
          Vota la poesia: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di