Poesie di Klara Erzsebet Bujtor

Nato a Keszthely (Ungheria)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Una bambina che sognava, sognava...

Mamma, racchiudimi stretta nelle tua braccia,
e proteggimi dal male!
Non lasciarmi sola con le ombre scure, con rumori strani,
con la compagnia della gelida paura,
sono spaventata e minacciata dal male!
Portami nel mezzo di prati verdi,
sotto i raggi dorati del sole
e correre dietro le farfalle con le braccia aperte,
e rotolarmi sull'erba vellutata,
dimenticando del male
il cielo è disegnato con le nuvole,
e di mille colori di fiori profumati.
E il tuo dolce volto sorridente e
il tuo morbido, divino abbraccio,
colma il mio cuore di gioia immensa,
e uccide il male
donandomi forza per il cammino
della mia vita.
Klara Erzsebet Bujtor
Composta mercoledì 31 gennaio 2007
Vota la poesia: Commenta

    La corsa della vita

    Le gambe si muovono velocemente,
    sorpassano i secondi
    e resta indietro il lento cammino del tempo,
    e ancora è più bella la corsa
    avvicinandosi al futuro,
    che parve un vecchio con i capelli bianchi,
    bianchi, come la vetta di Monte Fuji
    in pieno d'estate,
    che cammina all'indietro senza fretta,
    e sembra di essere sempre più giovane,
    spogliando della vecchiaia,
    lasciando calpestare dalla frenetica corsa,
    mentre la morte aspetta il vincitore
    sul ciglio del futuro,
    che sta davanti dell'affaticato tempo
    senza fiato,
    che dolente,
    per sempre
    si ferma.
    Klara Erzsebet Bujtor
    Composta giovedì 3 settembre 2015
    Vota la poesia: Commenta

      Vacanze

      Scende la calda sera d'estate,
      quieta la vita rumorosa,
      e il silenzio si fonde con le ombre vellutate,
      e i palpiti inquieti di miei pensieri colmano
      la casa vuota,
      abbandonata
      per il bagno di sole,
      per il sapore di sale.
      Il silenzio mi abbraccia dolcemente
      e i sogni si accendono con le stelle,
      immergendosi in se,
      ed io sto con me stessa
      in armonia divina,
      nelle calde notti d'estate,
      nelle braccia del silenzio.
      Klara Erzsebet Bujtor
      Composta mercoledì 15 luglio 2015
      Vota la poesia: Commenta

        Il sospiro dell'infinito

        Oggi è meraviglioso il campo
        sparso di papaveri e margherite,
        come il cielo quando pieno di stelle
        che fa tanto sognare,
        chi lo mira con il cuore sereno,
        e tutta questa bellezza ha la sua fine
        e i sogni si mutano nella speranza,
        che è il sospiro dell'infinito.

        Solo il tempo dura nel tempo
        e gira intorno a se stesso.
        non ha né capo né coda,
        e gira, gira gira,
        e puzza di fiori appassiti
        e di nostri cadaveri.
        Klara Erzsebet Bujtor
        Composta martedì 9 giugno 2015
        Vota la poesia: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di