Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Cinzia Coppola

Moglie e mamma a tempo pieno, nato venerdì 10 agosto 1979 a San Severo (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo, in Racconti, in Frasi per ogni occasione, in Proverbi, in Diario e in Preghiere.

Scritta da: Cinzia Coppola

Il silenzio dell'Amore

Il nostro Amore è fatto di silenzi,
Silenzi che parlano,
Silenzi che odono,
una dolce sinfonia
sprigionata dalle nostre calde e umide bocche
che si cercano avidamente,
si baciano e si riempiono d'anima.

Silenzi asciugati dal fuoco
che arde nei nostri cuori,
un fuoco rovente
che ci consuma piano piano
fino a renderci fitta nebbia,
una nebbia di calore
che comincia a planare
librandosi nell'aria che sa di noi.

Ci respiriamo
invasi di infinite goccioline,
tanto somiglianti a minuscole perle intrise d'amore.

Un'amore dal silenzio assordante,
un'amore incapace di intendere,
ma capace di volere.

Questo amore che non sa rinunciare,
quest'amore che vuol farci morire di desiderio,
lasciandoci senza fiato.

Una morte di passione,
una morte che ci porterà ad una nuova nascita, dove insieme rinasceremo e mai ci divideremo,
continuando a comprendere i nostri inconfondibili silenzi,
violentati dall'eterna passione.
Cinzia Coppola
Composta mercoledì 7 dicembre 2011
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Cinzia Coppola

    La vera e pura emozione

    Lo splendido sorriso di mio figlio e i suoi occhioni verdi,
    riescono a trasmettere al mio cuore messaggi indescrivibili.

    Quanto è meravigliosa la vita
    quando tuo figlio ti guarda e sorridendo ti abbraccia,

    tutto si ferma intorno
    non c'è niente di più meraviglioso al mondo.
    Cinzia Coppola
    Composta sabato 10 settembre 2011
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Cinzia Coppola

      Non è un semplice fazzoletto

      Guardare un fazzoletto di bianca seta
      stringendo tra le mani la tristezza racchiusa in esso
      Facendo spremute salate che sanno di lacrime
      è come guardare la tela bianca di un pittore,
      immaginando il soggetto, dipingendolo con la mente
      è come guardare un telone bianco
      steso sulla parete,
      intento a proiettare i vari flash
      che tanto sanno di ricordi,
      ricordi che furono,
      realtà del passato,
      guardare un fazzoletto di bianca seta
      è come guardare con gli occhi un foglio bianco
      e scrivere su di esso con l'inchiostro del cuore,
      non solo fa pensare ad un'addio,
      ma se lo vedi sventolare in assenza di una partenza,
      potrebbe star a significare
      che la purezza della vita si confonde con le avversità,
      tu senza paura
      spalanca le porte del cuore
      e lascia entrare l'assoluto candore,
      ti disseterà come l'acqua di una fresca sorgente,
      risanandoti le ferite,
      non solo del cuore ma anche della mente.
      Cinzia Coppola
      Composta venerdì 2 settembre 2011
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Cinzia Coppola

        La parola MAMMA

        La prima volta che hai balbettato la parola mamma
        una gioia immensa per me.
        L'hai quasi gridato a squarciagola,
        ci siamo guardati e i miei occhi si colmarono di lacrime,
        i tuoi di una gioia scintillante.
        Da quel momento ho capito ancora una volta
        il perché della mia esistenza.
        Cinzia Coppola
        Composta martedì 12 ottobre 2010
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Cinzia Coppola

          I 6 sì più importanti

          -  08/06/1996 ore 15:32 (il SI dell'Amore trovato)
          -  29/04/2004 ore 11:40 (il SI dell'unione in Matrimonio)
          -  07/06/2009 ore 16:00 (il SI del test: è POSITIVO!)
          -  05/07/2009 ore 09:00 (il SI sento muovere il mio  bambino)
          -  24/09/2009 ore 17:42 (il SI è un Maschietto)
          -  01/02/2010 ore 00:48 (il SI è Natooo!)
          Cinzia Coppola
          Composta lunedì 1 febbraio 2010
          Vota la poesia: Commenta
            Scritta da: Cinzia Coppola

            I Vigili Del Fuoco

            I vigili del fuoco sono Angeli
            che spengono le fiamme dell'inferno...
            con la pura acqua di Dio ripuliscono i roghi
            illuminando i volti di gioia
            di chi grazie a loro si salvò.
            Non hanno le ali
            ma volano per soccorrere
            su quel mezzo tutto rosso
            portandosi dietro la scala del paradiso.
            Cinzia Coppola
            Composta venerdì 3 settembre 2010
            Vota la poesia: Commenta
              Scritta da: Cinzia Coppola

              Il Sole e la Luna

              C'è chi dice che il sole corteggi la Luna,
              e chi pensa che sia la Luna a corteggiare il Sole,
              chi invece stupidamente,
              crede che il cielo faccia da terzo incomodo.
              Ma come può il cielo far da incomodo?
              ... se esso fa loro da letto,
              un letto di seta turchese di giorno
              un letto di seta nera di notte
              e noi?
              non avremmo mai potuto trascorrere sensuali serate in riva al mare,
              ricoperti di spuma marina,
              la brezza che ci accarezza la pelle umida,
              con la luna che ci bagna i corpi nudi,
              ricoprendoci di scintille candide,
              il vento ci asciuga...
              e restiamo uniti dai nostri corpi intrecciati
              su questa morbida sabbia
              che poco prima si lasciava stringere tra le mani
              mentre ci amavamo.
              È l'alba
              s'alza il sole
              ci illumina
              ci da tepore.
              Torna la notte
              e cala il manto di seta nera
              i riflessi nell'acqua scura
              i riflessi del candido astro
              contornato dalle luminosissime stelle
              figlie generate dal sole...
              e noi ricominciamo a generare l'amore.
              Cinzia Coppola
              Composta mercoledì 21 luglio 2010
              Vota la poesia: Commenta
                Scritta da: Cinzia Coppola

                A mio Figlio

                Amore mio
                ho superato tante sofferenze per portare a termine il tuo guscio.
                Ed ora che finalmente sei nato
                desidero solo che tu sia felice.
                So già che grande uomo diventerai,
                uno che cercherà sempre la verità.
                Ti abbiamo voluto con tutta la nostra passione
                abbiamo lottato fino alla fine
                per poter conoscere il tuo splendido sorriso,
                sei così piccolo e già ci insegni a vivere.
                Grazie amore,
                fiore appena sbocciato,
                stella che ci illumina e ci guida.
                Mi guardi con quegli occhi blu come il profondo oceano
                e il mio cuore si allarga d'immenso,
                mi sorridi e l'ansia si scioglie... svanisce
                Ti abbraccio stringendoti a me
                e volo con la mente
                mi basta solo guardarti e gioisco...
                di una gioia che diventa magia...
                una splendida sinfonia.
                Cinzia Coppola
                Composta giovedì 15 aprile 2010
                Vota la poesia: Commenta
                  Scritta da: Cinzia Coppola

                  Essere mamma

                  I figli:
                  Tutta un'emozione
                  una grande emozione
                  indescrivibile
                  un'esperienza colma di significato
                  da vivere assolutamente
                  nonostante le sofferenze.
                  Essere mamma,
                  essere genitori è essenzialmente importante,
                  un'importanza che vale la pena rendere unica
                  dando alla luce una vita.
                  La tua vita,
                  un figlio...
                  l'unico prezioso inestimabile gioiello,
                  imparagonabile a tutto l'oro del mondo.
                  Unico e speciale.
                  Una gioia che riempie i cuori.
                  Cinzia Coppola
                  Composta mercoledì 17 febbraio 2010
                  Vota la poesia: Commenta