Diario


Scritto da: Silvia Nelli
Parlano di te e nemmeno sanno che cosa puoi aver attraversato. Non sanno, ma giudicano. Non capiscono, ma colpiscono. Non conoscono, ma si sentono sapienti. Ho sempre pensato che ognuno debba essere ciò che sente di essere, perché è giusto. Ma ad una certa età se dici una cosa e ne fai un'altra non è solo incoerenza, ma una vera e propria scelta voluta! Ad una certa età se credo a ciò che dici pur vedendo che è altro ciò che fai, non sono fiduciosa o buona, ma qualcuno che accetta di farsi prendere tranquillamente per i "fondelli". Si definiscono diversi da chi ti ha ferito fino ad oggi e poi fanno peggio. Si definiscono sensibili, ma poi feriscono in piena consapevolezza. Promettono, ma poi l'unica cosa sanno mantenere è quella maschera sul loro volto. Lasciate stare, che il mondo è in evoluzione e lo sappiamo. Scarseggiano valori, sincerità e sentimenti. C'è abbondanza di chi si accontenta di due parole, qualche complimento e due attenzioni. C'è limitazione di intelligenza e coerenza. Tutto quello che volete io ve lo concedo! Però... sappiate che esiste ancora una parte di mondo, se anche piccola e in minoranza, che si è rotta di queste persone! Si è scocciata delle vostre menate e paranoie. Del vostro vittimismo ormai sbiadito dai vostri finti piagnistei! È sì! Esiste ancora una piccola parte di persone che non ci sta ad adattarsi! Sappiatelo, comprendetelo, memorizzatelo, accettatelo e girateci a largo! Finti romanticoni pieni di buoni propositi e finte donne piene di valori in cerca del principe azzurro andate a giocare nella parte di mondo che vi si addice di più, che da questa parte si ama far sul serio. E nel fare sul serio è compreso anche mandarvi a quel paese!
Vota il post: Commenta
    Mi chiedi perché abbia scelto te. ho scelto te perché da quando ti ho conosciuta la mia vita è cambiata, mi sveglio e sei il mio primo pensiero, mi addormento guardando i tuoi occhi, e mi accarezzi nei sogni! Ho scelto te perché l'anima quando ascolta la tua voce vibra e il cuore palpita come quello di un neonato! Ho scelto te perché sei il dono di Dio alle mie preghiere, il sollievo alle mie paure, la cura ai miei dolori! Ho scelto te perché ogni volta che ti guardo non conosco parole belle per descriverti, mentre sono in silenzio nella mia anima c'è tempesta! Ho scelto te per la tua pazienza, per la tua bontà, per il tuo rispetto! Ho scelto te perché il tuo viso, i tuoi occhi mi affascinano senza mai stancarmi, ho scelto te e continuerò a farlo fino all'ultimo respiro, perché forse Dio ti aveva scelta per me, studiando ogni dettaglio, affinché insieme saremmo stati un incastro perfetto di emozioni e amore!
    Composto mercoledì 10 gennaio 2018
    Vota il post: Commenta
      Questo sito contribuisce alla audience di