Questo sito contribuisce alla audience di

Post di Ada Roggio

Acconciatrice, nato giovedì 29 giugno 1961 a Floersheim am Main (Germania)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Indovinelli, in Poesie, in Umorismo, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritto da: Ada Roggio
Ero assorta nei miei pensieri, quando un bagliore mi accecò luci multi colorate di vetrine sfarzose di negozi vuoti senza gente
il vuoto mi portò a pensare tra un po' è Natale! Non ce più lavoro! Si è fermata la folle corsa agli acquisti il cuore della gente non è più sorridente si pensa alla spesa del domani alle bollette luce, gas, che inequivocabilmente hanno mille diciture che nessuno comprende ma che alla fine siamo costretti a pagare incomprensibilmente vero sotto la dicitura spese pensai tra un po' è Natale! Che fine hanno fatto i mille gesti del Natale dolci profumi di un tempo che fu? Il grande albero di casa mia? Il presepe con la capanna di legno intersecata con pastori e pecorelle? Con la grotta e la cascata il cammello, i re magi. Ricordai le mani innocenti che mi aiutavano ad allestire quella casa pensai tra un po è Natale! Un brivido mi attraversò lungo la schiena, unì le mani in segno d preghiera. Pensai tra un po è Natale, poi distolsi lo sguardo da quel bagliore mi ripromisi, vedrai domani sarà un giorno migliore.
Ada Roggio
Composto mercoledì 19 dicembre 2007
Vota il post: Commenta
    Scritto da: Ada Roggio
    Da un gesto d'amore, nasce un bambino. Nel vedere tale scenario, mi son chiesta chi è Caino! Ho provato pietà per lui. Ogni bambino che nasce dona un sorriso, e ti porta a riconoscere che la vita è un dono di Dio. La vita è un punto tra la terra e il cielo. Non credo che Dio sia a favore della pena di morte male, porta male! Violenza, porta violenza.! morte, porta morte! La pena di morte non è un deterrente per i crimini, ogni morte lascia un vuoto. Per me vale la pena vivere intensamente ogni giorno la propria vita. La vita è un dono sacro, nessuno può farsi da padrone. Quanti innocenti moriranno ancora. Per cosa? Per chi? Dolori e lacrime, sofferenza, morte. Questa è guerra? Guerra invisibile. No alla guerra. Invito tutti a riflettere. Pace.
    Ada Roggio
    Composto domenica 1 marzo 2009
    Vota il post: Commenta
      Scritto da: Ada Roggio
      Da bambina avevo un sogno, volevo. Amavo creare. Volevo da bambina disegnavo tutto ciò che avrei fatto crescendo. Disegnavo, creavo, volevo. Da bambina ho subito non poche umiliazioni, ero diversa parlavo poco l'italiano, ero venuta da un paese lontano. Disegnavo, creavo, volevo, subivo. Da bambina scrivevo, scrivevo con mille errori, ma nel testo vi erano mille emozioni. Disegnavo, creavo, volevo, subivo. Da bambina cantavo, recitavo, ricamavo, cucivo, scrivevo, volevo, ma non potevo. Disegnavo, creavo, volevo, subivo, non potevo. Non amavo studiare, amavo creare, disegnare, scrivere. Realizzavo tutto a modo mio, senza regole. Riciclavo il vecchio, rotto, sgualcito. Tutto diventava unico, inimitabile. Gli altri potevano creare un simile si, ma non uguale. Disegnai degli abiti molto strani, ma belli. Volevo realizzarli sì... ma con i capelli. Matta mi dicevano, tu sei strana. Di lì il mio cuore si dedicò con passione perché! Disegnavo, creavo e ammiravo il mio sogno si era avverato, ogni abito realizzato l'ho brevettato. Li brevetto ancora. Sono felice e sai perché, continuo a creare senza regole come piace a me.
      Ada Roggio
      Composto giovedì 14 novembre 2013
      Vota il post: Commenta
        Scritto da: Ada Roggio
        A volte capita di essere presi da mille interessi, il corpo si stressa, la mente si logora di mille pensieri, gli occhi si appannano, la bocca è un continuo sbadiglio, si rimandano gli affetti più cari a domani, domani, domani. Tutto quello che ci ha sempre circondato di luce ammagliante, piano, piano si spegne come una lampadina. Mille, milioni sono i segnali che vengono emessi per farci riprendere la luce. Fermarsi ci ridona la pace, la serenità e se chiudi gli occhi piano, piano la luce riapparirà.
        Ada Roggio
        Composto giovedì 8 ottobre 2015
        Vota il post: Commenta
          Scritto da: Ada Roggio
          Mamma, papà voglio il cane! Lo scendo io per la sua passeggiata, per i suoi bisogni. No, non è possibile resterebbe troppo tempo solo. Il cane trionfa. Ma il tempo da le risposte già scontate. Mamma e papà lavorano, portano il cane a passeggio, lo accudiscono. Il cane è un impegno. I figli dormono, escono. Genitori... vita da cani.
          Ada Roggio
          Composto mercoledì 6 luglio 2016
          Vota il post: Commenta
            Scritto da: Ada Roggio
            È proprio vero, nella vita non si smette mai di imparare. Ci sono persone che dichiarano di esserti amica mandandoti baci, e messaggini, la loro continua presenza, che tal vota diventa invadenza. Pugnalandoti alle spalle. Ci sono persone che non dichiarano un bel niente, ma del rispetto nei tuoi confronti ne fanno la prima regola della vita "una vera amica".
            Ada Roggio
            Composto martedì 21 giugno 2016
            Vota il post: Commenta
              Scritto da: Ada Roggio
              Dopo l'intervento, mi chiamavano, li sentivo, ma non reagivo. Erano le 13:20, vidi una sagoma color fumo accanto, mi chiamavano, non reagivo, poi quella sagoma color fumo si girò, si allontanò. Mi svegliai, mi portarono in camera, quella sagoma color fumo era lì, non mi destava alcuna inquietudine. Nelle complicazioni che seguirono quella sagoma color fumo era lì. Io la vedevo, non dicevo nulla, mi sentivo serena. Tutto tornò al proprio posto, quella sagoma color fumo sfiorò il mio letto, attraversò la finestra, andò via. Strano ma vero.
              Ada Roggio
              Composto mercoledì 9 marzo 2016
              Vota il post: Commenta
                Scritto da: Ada Roggio
                Abbiamo vissuto ansia, stress, angoscia, nervosismo per i preparativi necessari. Vivevamo come se fossimo chiusi in una bottiglia che galleggiava nel grande mare. Vivevamo di abitudini, dalla sveglia del mattino al rientro a casa della sera. Abbiamo sognato il tuo sogno nel giorno più bello dove tu eri la bella principessa. Oggi tu sei ricca di felicità, e amore. Nella nostra casa un grande vuoto, nel nostro cuore una grande gioia quella di saperti felice.
                Ada Roggio
                Composto venerdì 23 ottobre 2015
                Vota il post: Commenta