Questo sito contribuisce alla audience di
Scritto da: Alberto Vitolo

Il regno incantato


Scegli la pagina:
...farlo almeno sorridere.
Il vecchio re malato ebbe comprensione per i suoi amici e decise di parlare loro.
Si trascinò alla finestra e si affacciò.
Cominciò a parlare, con la solita tranquillità di sempre, sempre con lo stesso affetto e la stessa dolcezza, poi, con un filo di voce, dette loro la notizia.
"Come ben sapete" disse loro "io sono molto malato, ma non cercate le cause della mia malattia, io solo so il perché e ne conosco il rimedio. Vedete, amici miei, io so che esiste un posto, potrebbe essere qui vicino o mille e mille miglia lontano, in questo paese o nel paese della realtà, dove vive una persona, forse una fata o una regina, l'unica che conosce le parole e i modi giusti, l'unica che ha il potere di farmi guarire. Io dovrò partire alla sua ricerca, so che la troverò perché so che esiste. Tornerò presto tra di voi, statene certi, e, quando tornerò, vivremo tutti più felici."
Così il vecchio re partì. Portò con sé la sua dolcezza e la sua speranza, la sua bontà e la sua intuizione. Partì con la certezza che avrebbe trovato la sua regina.
...
La vita nel regno continuò,... [segue »]
Composto mercoledì 5 giugno 2002

Immagini con frasi

    Info

    Scritto da: Alberto Vitolo
    Dedica:
    Alla mia regina, colei che ho tanto atteso ai piedi dell'arcobaleno e che terrò con me per tutta la vita.

    Commenti

    4
    postato da Sara Galea, il
    Bellissima, veramente da non commentare, vive di se, rilucendo della sua stessa luce.
    3
    postato da , il
    Grazie..avevo bisogno di una mezzoretta così :)))
    Molto carina.
    2
    postato da , il
    è proprio una bella fiaba...la leggero a mio figlio...
    1
    postato da , il
    .....leggerlo qui mi ha fatto un certo effetto. Bravo....

    Invia il tuo commento
    Vota la frase:7.77 in 13 voti

    Disclaimer [leggi/nascondi]

    Guida alla scrittura dei commenti