Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie in lingua straniera migliori


Scritta da: Silvana Stremiz
in Poesie (Poesie in lingua straniera)
Life is like a river runs
up to the sea, the sea of yourself
the sea of your heart,
the sea of your love.

Run run never stop
is not easy is not simple
don't be afraid, without
aims, without thoughts,
the sea is around the corner,
follow the river.

Everything runs without time,
everything the river brings away,
live, live, live your life like a
river of emotions, sensations and
colours without fears to loose yourself.

No fears, no worries, love the breath
of the air, deep in the blue of the sky,
ride the rainbow of your emotions,
feel the scent of life, and like

a river, you'll never lose the way.
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: aleviola
    in Poesie (Poesie in lingua straniera)

    Leben (vivere)

    Glaub an wunder, liebe und glùck.
    Schau nach vorne und nicht zùruck.
    Tu was du willst und steh dazu,
    denn dein leben lebst nur du!

    TRADUZIONE:
    Credi nei miracoli, nell'amore e nella felicità.
    Guarda avanti e non indietro.
    Fai quello che vuoi e stai in piedi.
    Perché la tua vita è solo da vivere!
    Composta mercoledì 26 marzo 2014
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Emanuele Caccia
      in Poesie (Poesie in lingua straniera)

      The Unquiet Grave

      Cold blows the wind tonight my love
      Cold are the drops of rain
      I only had one but true-love,
      And in greenwood she lies slain.

      I'll do as much for my true-love
      As any young man may;
      I'll sit and mourn upon her grave
      For twelve months and a day.

      The twelve months and a day veing o'er,
      A voice cries from the deep;
      "Who is it weeps upon my grave,
      And will not let me sleep? "

      "'Tis I, 'tis I, your own true-love
      Who sits upon your grave,
      'Til I have one kiss from your cold lips,
      No comfort will I have. "

      "My lips are cold as clay my love,
      My breath is earthy strong,
      And if you had one kiss from my cold lips,
      Then your time would not be long.

      O down in yonder shady grove,
      Love, where we used to walk,
      The fairest flower that groweth there
      Is withered to a stalk.

      And the stalk is withered dry true-love
      So will our hearts decay.
      So make yourself content my love,
      "Til Death calls you away. "
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Fra Libertaria
        in Poesie (Poesie in lingua straniera)

        Nanneddu meu (Giovanni mio)

        Nanneddu meu su mundu est gai,
        a sicut erat non torrat mai.
        Semus in tempos de tirannias, infamidades e carestias;
        commo sos populos cascan che canes gridende forte "cherimus pane". Famidos nois semus
        pappande pane e castanza,
        terra cun lande;
        terra ch'a fangu, torrat su poveru senz'alimentu, senza ricoveru.
        Cussas banderas numeru trinta de binu bonu mudana tinta;
        appena mortas cussas banderas
        non pius s'osservan imbriagheras. Semus sididos, issa funtana pretende s'abba parimus ranas.
        Abbocaeddos, laureados, buzzacas boidas e ispiantados.
        Adiosu Nanni, tenet'a contu,
        fache su surdu,
        ghettad'a tontu;
        e tantu l'ides:
        su mundu est gai a sicut erat non torrat mai.

        Giovanni mio il mondo è così,
        come era non tornerà.
        Siamo in tempo di tirannia, infamità e carestia;
        ora i popoli sono come cani gridando forte "vogliamo pane".
        Siamo affamati
        mangiando pane e castagna,
        terra di ghiande;
        terra col fango, torna il povero senza cibo, senza dimora.
        Quelle 30 bandiere con il vino buono cambiano colore;
        appena morte quelle bandiere
        non si vedono più sbronze.
        Siamo seduti nella fontana bagnandoci come rane.
        Avvocati, laureati, tasche bagnate e vuote.
        Addio Fiovanni, ricordati,
        fai il sordo,
        diventa tonto;
        tanto lo vedi:
        il mondo è così per sempre.
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: NikkiPinki
          in Poesie (Poesie in lingua straniera)
          Pensavo
          che potremmo andare a New York a giugno...
          oppure alla casa al mare...
          fare tutti i giorni l'amore...
          e morsi di nuvole...
          sei volte
          oppure dieci...
          il letto
          il muro
          la scrivania e il comodino...
          il divano
          il tavolo
          la vasca e la lavatrice...
          la sabbia e il mare
          la barca
          la macchina
          il parcheggio
          e la casetta abbandonata...
          Pensavo
          che se fossi qui
          lo farei...
          ora
          oggi
          e ancora.
          Vota la poesia: Commenta