Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Valerio Varaldo

Guardia Giurata, nato sabato 7 dicembre 1974 a Acqui Terme (AL) (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Valerio Varaldo

Dolce sogno

Dolce il sogno di una vita
portato a te dall'angelo terreno.
Sospiri attraversano il corpo.
Mentre baci
trasportati dal vento
si posano sulle tue labbra rosee.
Sarò immortale nella tua mente.
Vorrei esserlo nel tuo cuore.
La luna si spegne sul mare.
Dai tuoi occhi
nasce l'alba di un nuovo giorno.
Valerio Varaldo
Composta lunedì 17 novembre 2014
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Valerio Varaldo

    Marika

    Sorriso d'amore
    che apre i miei occhi
    che tocca il mio cuore
    rallegra la mia anima.
    Di giorno in giorno
    i tuoi occhi crescono
    e si fanno più azzurri.
    Il tuo sguardo vispo
    regala dolcezza ed infinito amore.
    Grazie per avermi scelto
    Sei nata nell'Amore
    La tua gioia è la mia gioia.
    La mia vita sei tu.
    Valerio Varaldo
    Composta domenica 11 dicembre 2011
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Valerio Varaldo

      Mia figlia Marika

      Nei tuoi occhi nasce il sole
      nel tuo cuore nasce l'amore.
      Divina la vita con te
      l'azzurro dei tuoi occhi
      illumina il mio cammino.
      Cresci tesoro mio
      ogni giorno di più.
      Il tuo sorriso colma la mia anima
      spezza ogni dolore e rafforza le mie membra.
      Sei l'amore incarnato.
      La gioia più bella del mondo vederti sorridere felice.
      Sono solo un uomo
      ma il più felice perché ho te
      Sono solo un uomo
      ma il più ricco perché ho te.
      Riesci a regalarmi ogni giorno il paradiso in terra.
      Marika figlia mia.
      Grazie d'esistere.
      Valerio Varaldo
      Composta domenica 11 dicembre 2011
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Valerio Varaldo

        Candida luna

        Candida Luna
        ora le tue membra riposano
        dopo questa battaglia senza tregua.
        Sei parte del vento
        sei parte del cielo
        sarai sempre parte di me.
        La tua voce rieccheggia
        in ogni mio pensiero che parla di te.
        Mi auguro che questo ultimo viaggio
        ti porti la pace
        la serenità
        tanto cercata e sofferta.
        Valerio Varaldo
        Composta domenica 11 settembre 2011
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Valerio Varaldo

          Dolce luna

          Piccola dolce luna
          vorrei potermi sacrificare
          nelle sere d'oblio
          pur di veder nascere sul tuo volto
          un sorriso
          non bagnato dal pianto della notte.
          Quel tuo viso dolce
          solcato dalle lacrime della vita.
          Desidererei essere il raggio di luce
          che si specchia nel lago
          mentre l'animale si disseta.
          Sarò quel lupo
          che ulula alla luna
          abbeverato dalle lacrime del lago.
          Valerio Varaldo
          Composta martedì 12 aprile 2011
          Vota la poesia: Commenta
            Scritta da: Valerio Varaldo

            Alla mia luna

            La luna non ha volto.
            Smette di splendere ad ogni mio sguardo.
            Le stelle cadono come lacrime infuocate.
            Il mio unico pensiero è volato via.
            Mi ha lasciato solo.
            Non tornerà mai più.
            Quanta crudeltà può celare il pensiero?
            Quanta menzogna può contenere una lacrima trasformata in parola?
            Parlo con il cuore.
            Amo con l'anima
            sono ormai virtù ataviche
            inutili in questo mondo
            ma fondamentali nel mio.
            Non posso odiarti perché ne morirei.
            Sarai sempre speciale per me.
            La notte mi avvolge senza senso.
            Voglio tornare su nel cielo
            nel mio angolo di paradiso fatto a uomo.
            Dove non esiste menzogna ma nasce l'amore
            puro e indelebile.
            Dove ogni parola ha un senso ed i pensieri spazi infiniti.
            Le mie lacrime diventano gocce di cristallo
            che scivolano nell'anima.
            È dolce malinconia che mi parla di te.
            Valerio Varaldo
            Composta domenica 14 marzo 2010
            Vota la poesia: Commenta