Le migliori poesie di Silvio Squillante

Studente universitario, nato venerdì 8 giugno 1990 a Nocera Inferiore (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Silvio Squillante

Riff di vita

La vita ha un proprio corpo,
un proprio suono.
Tuttavia le note delle canzoni
si incastonano all'anima,
si legano agli attimi
e li guidano nella loro incolore solitudine.
Si diffonde il respiro del cantante
che urla il suo dolore
ed io piango per lui,
piango per me.
Dolce è la musica che pretese non ha,
lei si compiace
nell'essere delizia degli uomini
almeno da "un sempre".
Silvio Squillante
Composta domenica 13 febbraio 2011
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Silvio Squillante

    Lasciami tornare indietro

    Lasciami tornare indietro
    nello spazio di un sentimento rinnegato,
    nello spazio di un "ti amo raramente",
    sperimento quando è difficile far battere
    un cuore di pietra, come quello che ho dentro me.
    E seguo ancora i miei sogni
    come i pipistrelli le zanzare,
    affamato, vivo, perso
    tu che eri come l'america per me,
    sempre da scoprire,
    mentre io in questo inconsolabile temporale
    che ci bagna oltre la pelle
    vedo cambiare ancora una volta
    la direzione del tuo sguardo.
    Silvio Squillante
    Composta mercoledì 30 ottobre 2013
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Silvio Squillante

      Si muove lento lo sguardo...

      Si muove lento lo sguardo,
      ancora più lenta la testa,
      sfili un altro ricordo dalla tua anima,
      ne sento già nell'aria l'odore.
      Una foto sbiadita che sa di già visto,
      profonda malinconia,
      riavvolgi quel pensiero che parla di noi
      che come carta in una macchina da scrivere,
      lettera su lettera, riscrivi il tuo futuro.
      Il mio inferno è per il cuore,
      il paradiso per la pelle,
      ma tu sei alla disperata ricerca
      di un purgatorio per la tua anima.
      Silvio Squillante
      Composta domenica 13 gennaio 2013
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Silvio Squillante

        C'è un luogo lì nell'anima...

        C'è un luogo lì nell'anima
        dove adagiato, con i piedi penzoloni,
        guardi gl'attimi scorrer veloci
        come asfalto nero di periferia.
        Lì, seduto tra i ricordi
        il dolore si agita a mezz'aria
        sembra una falena ferita,
        non può più volare
        ma questo non la ferma,
        continua a dimenarsi.

        Il re del mondo è cieco
        non dissimile dall'amore,
        vive suonando il violino,
        incompreso come pochi
        e vivo come pochi.
        Indolente la notte s'alza
        nel deserto dei miei dubbi,
        sprofondo nelle illusioni e nelle paure
        di una vita vissuta sempre dimenticando
        quanta gioia c'è
        nel prender per mano un angelo.
        Silvio Squillante
        Composta giovedì 20 gennaio 2011
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Silvio Squillante

          - 21/08 –

          Sul tuo petto,
          odo l'ardere di un vita
          che vien vissuta
          sul delizioso andirivieni
          di un mare di passione.
          L'amore è una condizione transitoria
          della follia,
          ma noi siam sinceri quando
          ci promettiamo una lacrima di gioia,
          quando giuriamo che il sole
          albeggierà di notte solo per noi.
          Il tuo cuore vaga nella mia anima
          volendo appagare la sua fame d'amore,
          mentre si realizza il mio desiderio:
          non volerò più da solo.
          Silvio Squillante
          Composta lunedì 30 agosto 2010
          Vota la poesia: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di