Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Rosarita De Martino

Pensionata (da poco tempo), nato giovedì 1 gennaio 1942 (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi e in Racconti.

Scritta da: Rosarita De Martino

Recitando il rosario.

Inondando di rugiada
di preghiera
il lungo percorso
di mia strada,
recito il Rosario.
Intorno sfrecciano
macchine veloci.
Ma al mio contemplare
rispondono solo
le rotonde fioriture
di margherite
bianche di candore.
I papaveri,
abbarbicati
alla bordura del marciapiede,
luccicano di rosso splendore.
In alto fremono di luce,
gli aghi argentati
dei pini secolari.
Mi sollevo un poco,
e con delicata carezza,
sfioro il ramo
pendente dei pini.
Mi scuote
brivido di piacere
perché l'albero
mi risponde
col suo verde linguaggio.
Rosarita De Martino
Composta sabato 17 maggio 2014
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Rosarita De Martino

    La Chiesa in festa

    Parto in volo di pensiero
    e trafelata arrivo a Roma.
    Nella piazza S. Pietro, già adorna
    di scultorea bellezza,
    già sventolano gli striscioni
    variopinti.
    Ma un forte soffio di vento
    li scompiglia,
    li separa
    infine li unisce
    in unico arcobaleno
    di colori che, quale setoso
    drappo d'amore,
    esprime i mille volti
    del mondo.
    Un biancore luminoso
    mi raggiunge,
    mi afferra
    trascinandomi
    in vortici di gioia.
    Rosarita De Martino
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Rosarita De Martino

      Bianco Padre

      Improvviso, inatteso inno
      di ieri lontano
      mi ritorna dentro,
      inondandomi di fiumi di gioia.
      Ascolto parole care
      di mia giovinezza:
      "Bianco Padre
      che da Roma
      ci sei meta, luce e guida
      in ciascun di noi confida,
      su noi tutti puoi contar..."
      Sollecita mi alzo
      e, indossando i miei sandali
      di entusiasmo,
      parto alla tua ricerca.
      Arrivo,
      ma folla immane
      ti circonda.
      Resisto,
      avanzo,
      mi fermo, attendo
      spero, credo, vinco.
      Ora, il tuo sguardo di padre,
      incrocia il mio.
      Insieme a me
      mille e mille volti
      ti cercano,
      ti chiamano.
      Ed ecco che i volti
      si uniscono,
      si confondono
      e, come in un mosaico bizantino,
      appare il volto luminoso
      di Nostro Signore.
      Ma è un attimo.
      Rientro in me.
      Esulto perché vedo
      che tu, Francesco,
      sai ridare voce
      a chi non ha voce,
      sai ridare liberazione
      a chi è oppresso
      da catene inique,
      sai ridare speranza
      a chi l'ha smarrita
      nelle dure salite della vita.
      Grazie Bianco Padre!
      Rosarita De Martino
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Rosarita De Martino

        La mia primavera

        Nella bordura dell'aiuola
        tenere ridono le violette.
        Trepida scendo
        nel prato del mio cuore
        e, meraviglia nuova,
        cantano bellezza
        fiori profumati di cielo.
        Ritrovo
        il bianco giglio
        della pace,
        l'azzurro fiore
        della gioia,
        il verde fiore
        della speranza,
        il rosso fiore
        dell'Amore.
        Mi fermo,
        respiro
        e percepisco
        dentro di me
        la Tua presenza amata,
        o mio Signore.
        Rosarita De Martino
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Rosarita De Martino

          La mia scalata

          Ieri,
          sostenuta
          dalla bianca pace
          della presenza dei fratelli,
          salivo verso l'Etna.
          Intorno intorno
          mi sfiocchettava
          candida la neve.
          Oggi scalo ancora
          la montagna di mia vita
          e mi sostiene
          sicuro bastone di speranza,
          mi disseta acqua di fede
          e salgo e salgo ancora.
          Trafelata arrivo.
          Ora, da conquistata vetta,
          lo sguardo spazia
          in splendore di bellezza
          che sfuma in pensieri
          colmi di eternità.
          Rosarita De Martino
          Vota la poesia: Commenta