Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Rosarita De Martino

Pensionata (da poco tempo), nato giovedì 1 gennaio 1942 (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi e in Racconti.

Scritta da: Rosarita De Martino

Il telecomando del mio cuore

Oggi, provo, riprovo
a sintonizzare la Tv.
Invano.
Ma ecco una scritta chiara
appare: Nessun servizio.
Delusa, perplessa
mi fermo
ed afferro
il telecomando del mio cuore.
Svelta, sicura, esperta
lo sintonizzo sulla stazione
della fede.
Breve è l'attesa,
perché Tu, o Dio,
capti il mio segnale
mentre io intono
inno di silenzio.
Rosarita De Martino
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Rosarita De Martino

    Invito

    E oggi mi ritrovo
    nella festosa sala
    già adorna della ricchezza
    di vostra adolescenza.
    Trepida vi guardo
    figlie non mie,
    mentre nella sala
    si accendono ammiccanti
    luci colorate.
    Ora girano,
    si rincorrono,
    si fermano
    e la sala s'inonda
    di note musicali.
    Vi guardo trepida
    mentre ridenti
    v'immergete
    nel ritmo del ballo.
    E, con miracolo di poesia,
    fermo, in attimi di eternità,
    vostro splendore
    da voi vissuto ancora
    nell'impegno della vita.
    Siete speranza certa
    per il cammino della storia.
    Rosarita De Martino
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Rosarita De Martino

      Musica di preghiera

      E arrivo in mio spazio di chiesa
      M'inonda suono d'organo.
      Ascolto.
      Le note vibrano
      Ora lente, ora melodiose,
      canterine, solenni, esultanti.
      Ricerco l'eterea scala
      di mia poesia.
      Vi salgo sicura
      ed ecco, in trasparenza di luce,
      le note corrono veloci,
      ma io le inseguo, le afferro,
      le possiedo.
      Inebriata mi rifugio
      nella "cattedrale dell'eterno silenzio".
      E tu mi raggiungi.
      Insieme intoniamo la stessa melodia
      perdendoci
      dentro musica di preghiera.
      Rosarita De Martino
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Rosarita De Martino

        Il pappagallo

        Oggi entro
        in tua casa di luce
        ed ecco mi sorprende
        una nenia continua, ritmica
        che ripete
        “Benvenuto! Benvenuto!”
        Io ti interrogo con stupito sguardo.
        Tu sorridi, ti seguo.
        Improvvisamente,
        colorato di bellezza,
        mi appare il tuo pappagallo.
        Mi capta il suo augurio caloroso
        che, tramite miracolo di poesia,
        io invio per monti e per valli.
        Ecco mi nascono dentro
        inaspettate scintille di gioia
        Rosarita De Martino
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Rosarita De Martino

          Giovedì Santo

          Le lunghe scalinate
          dell'altare della Reposizione,
          in drappeggio di veli,
          in candore di rose e di gigli,
          attendono Te, Gesù,
          imprigionato in ostia consacrata.
          Ecco mani sacerdotali
          Ti trasportano su scale di fede,
          ove brillano le sette lucerne,
          simboli di doni dello Spirito
          e dei Sacramenti.
          Ora le fiammelle,
          tremule di luce,
          spandono intorno
          soffio di vento
          e si muove lieve
          il dorato drappo,
          che adorna bellezza
          di Tua Madre santa,
          che apre a Te e a noi
          Sue braccia d'amore.
          Rosarita De Martino
          Vota la poesia: Commenta