Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Rosarita De Martino

Pensionata (da poco tempo), nato giovedì 1 gennaio 1942 (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi e in Racconti.

Scritta da: Rosarita De Martino

Passato-presente

Oggi, da lontananza di tempo,
ritorno in oasi
di mia giovinezza di fede.
Spingo il cancello,
entro
e ricerco ancora
la teologia della bellezza,
ieri intrisa di mia verde
speranza.
Ma morsa di amarezza
acuta mi percuote.
L'eremo, "il mio eremo",
è avviluppato
da ortiche
piangenti di abbandono.
Su marmorea pietra,
scoloriti
dall'ingiuria del tempo,
piangono bibliche incisioni.
Il laghetto che cantava vita
con anatrelle
dall'iridescente piumaggio,
ora è arida palude.
Attenta guardo,
ricercando il mio antico sentiero,
lo trovo soffocato dai rovi.
Ma oggi
sulla lunga strada
di mia nuova vita
ridono,
fioriscono
alberi nuovi
tenaci di speranza.
Laudato sii, o mì Signore!
Rosarita De Martino
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Rosarita De Martino

    Emiliano

    Ti guardo perplessa
    mentre indossi fiero
    maschera di durezza
    e parli di glorie antiche
    di splendido passato.
    Ma, dietro i tuoi
    nostalgici pensieri,
    nascondi
    vigile senso del dovere.
    Possiedi cuore sensibile
    di bravo ragazzo di borgata
    pronto a lenire
    malanni di dolori.
    Ma le alterne vicende
    della vita
    ti hanno spinto
    in caotico
    anonimato cittadino
    che smorza
    tua innata fame
    di fraternità.
    Rosarita De Martino
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Rosarita De Martino

      Ritrovamento

      Cammino,
      brivido di freddo
      nel mio cuore.
      Primi ricami del tempo
      sul mio viso.
      Scintillano
      anonime luci natalizie
      che cantano la festa,
      eppure manca il festeggiato.
      Ma ecco tra folla immane
      improvviso
      mi sorprende
      sorriso di bimbo,
      che mi offre
      sua corda di speranza.
      Sorpresa l'afferro
      e respiro profumo d'infanzia
      mentre, in certezza di fede,
      ritrovo il mio presepe.
      Contemplo, o Bimbo Divino,
      la potenza disarmata
      e disarmante
      del Tuo Amore.
      In luminosità di pace
      accanto a Te
      Ridono
      fiori colorati
      E ritrovo
      la mia gioia,
      che, quale tenera rugiada,
      si posa sul mio viso
      in luce di giovinezza
      ritrovata.
      Rosarita De Martino
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Rosarita De Martino

        Alla piccola Giuliana

        Affronto caldo casco
        per bellezza
        di mia capigliatura.
        Ma ecco, improvvisa,
        mi sorprende
        una risata argentina.
        Ora avanzi
        in lunga sala
        adorna di grazioso vestitino.
        Ed ecco,
        con vezzoso sguardo
        di donna,
        affidi i tuoi capelli d'oro,
        ad accurato taglio.
        Ti guardo estasiata,
        mentre dai tuoi occhi
        splendidi di bimba
        partono,
        brillano
        raggi di luce.
        Li afferro svelta
        e raccolgo
        le tue perle di gioia.
        Rosarita De Martino
        Composta giovedì 16 dicembre 2010
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Rosarita De Martino

          Miriam

          Profumo di cielo,
          incanto di vita
          sei tu, piccola bimba.
          Oggi indossi il bianco,
          setoso, spumeggiante
          vestitino
          del tuo battesimo,
          che ti renderà
          nuova creatura.
          Incantata ti guardo.
          Anch'io indosso
          rilucente
          abito di fede,
          e in luce di pace
          mi accosto
          al bianco altare.
          Sulla mia mano aperta,
          quale novella culla,
          lieve si posa
          l'ostia consacrata.
          Rosarita De Martino
          Composta mercoledì 15 dicembre 2010
          Vota la poesia: Commenta
            Scritta da: Rosarita De Martino

            Ricordo di Luca

            Immersa in moltitudine
            di fratelli
            mi ritrovo
            in spazio di chiesa.
            Oggi, il tuo giovane corpo,
            martoriato da tragico incidente,
            riposa in amica bara
            adorna di rosse rose
            e di bianca nuvolina.
            La tua anima, invece,
            libera
            da gravami di materia,
            già volteggia
            in luce di cielo.
            Sul puro viso
            di tua sorella Margherita
            scendono amare le lacrime.
            Ma io sollecita,
            Con volo di pensiero,
            l'abbraccio
            ed ecco le sue lacrime
            si fermano,
            brillano
            e si trasformano
            in perle di preghiera,
            che arricchiscono
            nostra collana di fede.
            Ora lenta, modulata,
            solenne
            la tromba suona
            melodie eterne.
            Fugge il nero dolore
            e canta bianca la pace.
            Rosarita De Martino
            Composta sabato 4 dicembre 2010
            Vota la poesia: Commenta
              Scritta da: Rosarita De Martino

              Immacolata

              Entro in luce
              di mia chiesa.
              Oggi Ti fanno festa
              sette girasoli
              che, intrecciati
              a rosso bagliore di rose,
              ridono in Tua presenza
              nel loro breve fulgore
              di bellezza.
              Io, inebriata
              capto il fiore eterno
              dei Tuoi operosi silenzi
              e respiro lieve
              in oasi di preghiera.
              Guida Tu, o Madre,
              la mia ascesa.
              Rosarita De Martino
              Composta venerdì 3 dicembre 2010
              Vota la poesia: Commenta
                Scritta da: Rosarita De Martino

                Compleanno 2010

                Oggi mi sfiora il viso
                il vento di mia storia,
                dentro vi volano
                i fogli già scritti
                dei miei giorni:
                vi cantano pensieri
                e pagina bianca
                aggiungo nel libro
                di mia vita.
                Ora il mio grazie
                ride
                con rose colorate,
                che cantano Tua bellezza
                in profumo di altare.
                Io respiro pace
                in presenza di fratelli.
                Improvviso riso di bimba
                m'avvolge in tenero abbraccio
                e giovane sguardo di padre
                mi guida nel prato della fede.
                Sazia di gioia
                m'immergo, o Dio,
                in Tua eternità di... Luce.
                Rosarita De Martino
                Composta mercoledì 17 novembre 2010
                Vota la poesia: Commenta