Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Roberto Giusti

Autostrade, nato martedì 16 settembre 1980 a Genova (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Roberto Giusti
Vorrei solo tornare con te
fra le stelle cadenti e l'albe nascenti.
Vorrei solo essere con te
fra i ricordi infranti e le emozioni mai dimenticate.
Vorrei solo stare con te
nel tempo passante senza il giusto perdono.
Vorrei solo te...
solo che non ci sei,
solo che sei passato a miglior vita,
solo che io ora mi sento solo.
Solo senza te...
solo essenzialmente solo.
Solo dannatamente solo
senza te...
Solo.
Roberto Giusti
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Roberto Giusti

    Era Casa

    Dov'è la mia casa?
    Vi abito ogni giorno
    eppure,
    non riconosco
    più quel luogo
    in cui sono nato
    e cresciuto.

    Dov'è la mia casa?
    Ora che i ricordi
    prendono il sopravvento
    mentre
    il presente,
    logora di tormenti
    la mia anima.

    Dove siete spiriti defunti?
    Vi cerco
    con uno sguardo,
    un frammento di memoria
    ma non riesco a trovarvi
    se non nel triste battito
    del mio cuore.

    Dov'è la mia casa...
    senza di voi?
    Roberto Giusti
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Roberto Giusti

      Moonlight

      La notte ha trovato il suo senso...
      insieme a te luna che m'illumini d'immenso.

      Non temo più le tenebre, la solitudine e sofferenza...
      perché sei con me a vegliare su questa vita d'adorare.

      Ci sei tu, solo tu a vivere del mio amore...
      E non provo più rabbia, ne rancore o frustrazione.

      Ora siamo stelle e splendiamo nell'oscurità!
      Roberto Giusti
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Roberto Giusti

        Dannato Amore

        Ooh amore, passione, gioia e dolore...
        Conducimi nel regno della follia,
        là dove s'incontrano due anime solitarie
        complici nel creare un'essenza divina e superiore.

        Ooh amore, sentimento, vita e morte...
        Fammi sentir nel cuor amato
        e mai più così affranto,
        come un misero vagabondo nella valle del pianto.

        Ooh amore che tanto t'ho amato...
        Permettimi d'essere la tua fonte di felicità
        e non più...
        un granello di polvere disperso nel vuoto tempo.
        Roberto Giusti
        Vota la poesia: Commenta