Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Roberto Giusti

Autostrade, nato martedì 16 settembre 1980 a Genova (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Roberto Giusti

Spiriti Affini

Io sento lo spirito indiano
dentro me.
Odio l'uomo bianco
e le sue regole.
Io amo la natura,
la rispetto...
e tu amore,
sei la mia brezza
che come una sorgente alba
spira bellezza,
da una fievole nebbia
dopo una tempestosa
e tormentata notte.
Donami il sole...
dammelo ora
e per sempre,
fino a quando il tempo
non ci separerà
e ci ritroveremo,
in un'altra strana vita.
Roberto Giusti
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Roberto Giusti

    Spirito

    Spirito... spirito selvaggio
    tra cielo e terra,
    dal profondo abisso alla cima più alta.
    Spirito... spirito libero
    fra mente e cuore,
    di ridente gioia o sofferente dolore.
    Spirito... spirito dannato
    eterno,
    con albe oscure e tramonti mai finiti.
    Spirito... essenza
    di vita e morte,
    sempre al limite della sorte.
    Spirito...
    spirito solo,
    o forse no?
    Realtà distorta.
    Roberto Giusti
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Roberto Giusti

      Il Futuro in Noi

      Una lacrima scende
      dal mio viso,
      ricordando il tuo sorriso.
      Fra le vette delle alpi
      io ora ti dico,
      che qui mi manchi.
      Quel bacio,
      il tuo profumo,
      che sapeva di cosi puro.
      Amore per te,
      l'essenza di noi,
      due stelle per un solo universo.
      Ti prometto che tornerò
      ancora e ancora,
      per non lasciarti mai più sola.
      Sarai mia
      e io per sempre tuo,
      legati da una libertà diversa...
      fatta d'amore,
      la nostra grande
      e immensa prigione.
      Lo canteremo
      fra i silenziosi echi,
      della meravigliosa natura...
      e insieme,
      saremo selvaggi
      come il sole e i suoi raggi!
      Roberto Giusti
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Roberto Giusti

        Fusione Notturna

        Affondo l'anima
        dentro al tuo corpo...
        avverto gemiti
        di vero piacere.

        Io dentro te,
        il tempo scandisce i nostri battiti...
        l'amore ci unisce...
        nella calda notte.

        I sensi trovano,
        la loro ecstasy!

        Un colpo ancora
        ti vorrei dare...
        ma all'alba,
        ci dobbiamo fermare.

        La luce non è amica
        e io...
        non ti avrò più,
        fra le mie dita.

        Perciò ora,
        amore...
        diamoci da fare,
        fino a star male!
        Roberto Giusti
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Roberto Giusti

          Vampire Love

          Al mio risveglio...
          L'ho trovata così...
          Dopo una notte di sfrenata passione...
          Tumulti sui nostri corpi...
          Nel sangue, l'amore si mischia...

          You gave your promise to Me and I gave mine to You...
          I see your face before me as I lay on my bed...
          Blood for blood... There's no beginning... there'll be no end!
          ... Oh baby, it's written on the cold wind...
          And I see your face again...
          There's no life left for you to live...

          Act of trasfusion... Eternal damnation awaits you... MY LOVE!
          Roberto Giusti
          Vota la poesia: Commenta
            Scritta da: Roberto Giusti

            Il Vampiro

            Non conosco l'alba,
            ne il tramonto.
            Io vivo la cupa
            e eterna notte.
            Ombra fra le ombre,
            vago fra le persone.
            Il profumo di sangue,
            è il mio richiamo.
            Sconvolge i miei sensi
            aumentando la fame...
            Presto caccerò
            seguendo l'antico istinto!
            Vittima e artefice
            di vita e morte,
            nonché l'umile servitore
            del padrone oscuro.
            L'eternità...
            chiede il suo conto
            e le scelte,
            pagano il giusto prezzo.
            Sono il maledetto,
            l'odiato dalla luce del signore.
            Roberto Giusti
            Vota la poesia: Commenta
              Scritta da: Roberto Giusti
              Ehi gente riuscite a sentirmi?
              Eccomi bravi, sono qui
              e sapete cosa c'è li, li e anche li?
              C'è la morte... Non la vedete vero?
              L'immaginavo!
              È una regola della natura,
              lei attende paziente
              ogni creatura vivente.
              Io la vedo... accanto a te, lei e voi...
              Siete sicuri d'essere vivi?
              Chiudete gli occhi,
              aprite la mente,
              liberate lo spirito...
              e viaggiate!
              Sentite la vita?
              Tornate nella realtà
              e guardatevi tutt'intorno...
              La percepite ora?
              Cazzo, io sono vivo
              ma vivo solo nel subconscio,
              al limite fra il vivere e morire...
              Riuscite a capirmi?
              Davvero ci riuscite?
              La sofferenza...
              una vita strana che va vissuta,
              fino alla fine...
              Roberto Giusti
              Vota la poesia: Commenta