Poesie di Antonio Belsito

Avvocato - Scrittore
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Antonio Belsito
Tu seduta su un divano
e io che ti sfioro la mano
mentre fuori esplode un temporale
e non c'è rimedio a questo male
di sentirsi tristi
in giornate fredde come i sassi
e noi ci avvolgiamo
e noi ci proteggiamo
e noi non ci sfuggiamo
perché siamo il sole sulla pelle
siamo la rugiada sulle labbra
siamo il tremolio delle mani
siamo scintillio negli occhi
siamo fremito di palpiti
in momenti
attimi
di noi
perché non c'è pioggia
che possa placare
la voglia, comunque, d'amare.
Antonio Belsito
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Antonio Belsito
    Ed è solo l'assaggio di un respiro
    e rincorrersi mano nella mano
    e perdersi nel tempo senza spazio
    e ritrovarsi nello spazio senza tempo
    e immergersi in apnea
    e poi risorgere
    ed è cullarsi oltre ogni orizzonte
    e donarsi coriandoli d'entusiasmo
    riempirsi di petali
    senza null'altro
    e sentire quant'è bello aderire
    - tepore sulla pelle -
    come la luce del sole al mattino
    - sogno -
    come la luna alla sera.

    Tenersi stretti negli occhi
    mentre ci si abbraccia con le labbra
    e ci si dice con le mani
    a innestarsi nel petto.
    Antonio Belsito
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Antonio Belsito
      Ogni anno ti ripeto filastrocche
      ché il tempo non dona scampo
      e l'esistenza è in un lampo
      e allora incolliamoci l'istante
      così anche il cuore ci sente
      ché, in fondo, siamo qui
      a coesistere, resistere,
      stare pure negli occhi.
      E lo senti il temporale,
      e lo vedi questo mare,
      e lo senti questo sale
      che, poi, arriva pure il sole.
      Questo arcobaleno è a metà
      né un po' più in qua
      né un po' più in là.
      E la pelle si accappona.
      Terra piatta, tonda, sferica o ovale
      nera o bianca
      povera o ricca
      in pace o in guerra.
      E non c'è voce per raccontare
      ciò che si può provare.
      Fiocchi di neve o raggi di sole.
      Àncora o Ancóra.

      Un altro anno. Già.
      Antonio Belsito
      Vota la poesia: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di