Questo sito contribuisce alla audience di

Le migliori poesie di Antonio Belsito

Avvocato - Scrittore
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Antonio Belsito

Genocidi

Lo senti il flagello?

Le carni si rivoltano come fossero stoffe da cucire,
mentre il sangue gorgoglia come fontana di piazza.
Le grida s'intensificano come fossero fuoco che divampa.
Il vento si alza.

Lo senti il flagello?

Sono gente che corrono come fossero onde nel mare,
sono braccia che si stringono come fossero radici che s'intersecano,
sono occhi che si guardano come fossero vulcani.
Sono polvere.

Lo senti il flagello?

Sono passi che si lasciano.
Sono orme che rimangono.
Antonio Belsito
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Antonio Belsito
    Urli
    contro il cielo
    ed è già mattino
    cerchi le orme
    di quando eri bambino
    in un divenire
    di stelle a metà
    tra il cielo e la serenità:
    ah!
    Ti scuote
    il mondo adulto
    sembra un insulto
    a volte, anche un furto
    identità
    di sogni rincorsi
    come sorrisi a batti cuore
    stupore
    torna il bambino
    un pallone
    una carezza di un genitore
    in un nido di cotone
    sincerità
    oggi, gira un mondo
    di cartone
    che si piega al primo scossone
    scoppia il pallone
    piange il bambino
    nessuna mano vicino
    naufrago di verità
    su una zattera di autenticità
    torna la luna
    - è là -
    le stelle sono ancora a metà
    in un mare di onde arrabbiate
    mentre il vento fa le passeggiate.
    Antonio Belsito
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Antonio Belsito
      Vita
      e ancora altra vita.
      Vita di giorni che si susseguono
      di emozioni che si inseguono
      di parole che si amano.

      Vita di gente vicina
      e di gente lontana.
      Vita di confidenze,
      vita di essenze.

      Vita di Vite,
      generose,
      preziose,
      volenterose.

      Vita di Vite,
      ansiose,
      pensierose,
      meticolose.

      Vita
      e ancora altra vita,
      scandita,
      ammaliata,
      sensata.

      Semplicemente amata:
      Vita.
      Antonio Belsito
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Antonio Belsito
        E si aprono cieli di spensieratezza
        nell'universo ove non manca la tristezza
        e s'illuminano volti
        come fossero stelle
        e si accendono occhi
        mentre brillano comete
        tra le più belle.
        È l'incanto della fanciullezza,
        di quella genuina giovinezza
        in cui al mondo si da il proprio nome,
        al sole si lascia l'incanto,
        la luna diventa pavimento
        e si tende la mano
        o basta un solo dito
        per disegnare l'infinito.
        È sono corse abbracciati al vento
        mentre i capelli volano in silenzio
        e le ginocchia si sbucciano,
        ridendo,
        e il cuore si dona
        si butta
        si tuffa
        salta
        affanna
        si nasconde
        e ritorna sudato di felicità
        perché lo sguardo rivolto al cielo
        diventa il sogno più bello
        d'ingenuità
        e inciampare
        è solo un gioco
        come l'alternarsi
        del giorno e della notte,
        del caldo e del freddo,
        dell'azzurro e del grigio.
        Così si nuota nella tempesta più bella,
        si supera l'uragano più intenso,
        si accarezza il deserto,
        si vola come gabbiano,
        cadiamo e ci rialziamo.
        Perché la paura più grande
        è chiudere gli occhi
        e non poter sognare.
        Antonio Belsito
        Vota la poesia: Commenta