Scritta da: A. Cora

L'ebbrezza

Vorrei
codesta vita
riviver per un'ora, per
riprovar l'ebbrezza che
si prova, nel camminar ancora
su quel filo sottile, teso dall'amore

Forse per poter dirti, ciò che gridava
il cuore, soltanto in due parole
che poi non dissi allora

Forse per risentire, forse per rigustare
più lentamente, il gusto ancor in mente
di quel sapor di vita, bevuto d'un sol fiato
Sul verde di quel prato, d'un cielo già
schiarito, in minuta ora
al fuggir dell'aurora.
Angelo Cora
Composta mercoledì 20 ottobre 2010
Vota la poesia: Commenta
    Questo sito contribuisce alla audience di