Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Alexandra Romano

Studentessa in comunicazione, scrittrice, nato lunedì 29 marzo 1999 a Napoli (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Alexandra Romano

In un immenso campo verde

In un immenso campo verde ti penso,
tra un fresco sospiro di vento
ed un luminoso raggio di sole;

tra un leggero pensiero
che mi folgora la mente,
ed un intenso desiderio
che sembra muovermi il ritegno.

Questo sottile e soave soffio di vento,
che a volte mi tramanda malinconia,
a volte nostalgia.

Respiro l'ossigeno
ed il profumo dell'erba umida,
che adesso mi fa sentire meglio.
Respiro la vita,
il sole.
E ti penso.

Ora all'ombra di un albero
insieme a questo tepore
di mezz'estate,
con qualche piccola macchia di luce
che illumina l'ombra qua e là,
mi sento davvero bene.

Allora è proprio vero che la natura è ispirazione,
che è pura vitalità,
capace di contagiare chiunque.
La natura è arte,
capace di arrivare a chiunque.
Alexandra Romano
Composta lunedì 11 aprile 2016
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Alexandra Romano

    Ricordo...

    Ricordo noi due insieme come fosse ieri,
    quando bastava un semplice sorriso per ridere insieme,
    quando bastava uno sguardo per vivere.

    Ricordo quei tuoi occhi,
    che brillavano così tanto,
    che emanavano amore,
    così tanto.

    Ricordo quel tuo viso,
    così dolce,
    così sincero
    così innamorato.
    Nella mia vita, quel volto, era un bagliore,
    un bagliore splendido.

    Ricordo te,
    le tue attenzioni,
    le nostre emozioni.

    Quanto eri innamorato di me,
    e quanta luce quel tuo sorriso
    rifletteva nel mio cuore.
    Quanto valeva per me il tuo amore,
    e quanto vale: sempre di più.
    Quanto era rilevante per me la tua presenza,
    e quanto lo è ora la tua assenza...

    Quando mi mancavi,
    e sentire la tua voce era già abbastanza.
    Mentre ora mi manchi,
    e posso soltanto farmi compagnia con il nostro ricordo.
    Mentre ora mi manchi,
    e non so più che farmene di un ricordo,
    come polvere
    soffiata via da un leggero spiraglio di vento;
    ho bisogno di un presente,
    ho bisogno di te!
    E non soltanto nel cuore e nella mente.
    Alexandra Romano
    Composta lunedì 7 dicembre 2015
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Alexandra Romano

      Se...

      Sarebbe magnifico poter accorciare le distanze,
      e ridurre ogni mancanza.

      Se la gente restasse,
      invece che scappare ogni giorno.

      Se la gente imparasse a perdonare,
      e continuasse ad amare
      senza pensieri,
      senza sgomento,
      senza paure!
      Se lottassimo di più per amore,
      e per una volta, provassimo ad amare sconfinatamente.

      Se apprezzassimo di più
      i gesti che troppe volte non scorgiamo,
      per distrazione, o semplicemente per superficialità.
      Se osassimo davvero
      per ciò che agogniamo.
      Se insistessimo per risolvere un'incomprensione,
      anziché imperversare o tralasciare,
      forse, così riuscirebbe a diffondersi più amore.

      Se serbassimo meno segreti in noi...
      Se il nostro sorriso fosse incondizionato...
      Se vivesse in eterno,
      soprattutto quando un motivo non c'è.

      Se al amore dessimo la rilevanza che merita,
      l'amore, che è la cosa più bella nella nostra vita.

      Se evitassimo di celare il nostro cuore e rischiassimo di più,
      non privandoci di occasioni talvolta preziose.
      Fuggire non ci renderà più forti,
      senza l'amore
      siamo come il mare senza il sale,
      come le calde notti d'estate senza le stelle...
      come un paradiso senza gli angeli.
      Alexandra Romano
      Composta lunedì 30 novembre 2015
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Alexandra Romano

        No, non senza te

        Lascerò che il tempo passi,
        che la tua immagine si disperda nella mia mente,
        che il tuo amore anneghi nel mio cuore.

        Lascerò che la vita avanzi,
        che vada avanti.
        Mesta, vana,
        senza te;
        piena e immensamente appagante,
        se tu ci sei.

        Forse ci proverò,
        a non pensarci,
        a non pensarti,
        a non volerti,
        non amarti.

        Ma forse non ci riuscirò,
        fervore,
        passione,
        amore...
        Io ti voglio,
        ti percepisco...
        t'avverto dentro:
        ti amo!
        E senza te non trovo paradiso.

        Ho provato a non pensarti,
        forse,
        ma non ricordo,
        se ci ho provato...
        se con abulia ho tentato...
        E semmai ci avessi soltanto provato,
        per una frazione di secondo,
        la mente me ne impedisce il ricordo,
        un ricordo quasi inimmaginabile,
        quasi inesistente.

        Ci ho forse provato a non pensarti?
        Ma come?
        Ma quando?
        Quando mai ho provato a farlo?
        Come avrei potuto?
        Non avrei vissuto.
        Come avrei potuto?
        Mai avrei voluto.
        Non avrei mai amato.

        Perché mi sarei dovuta dannare?
        A cercare dove non c'è da cercare,
        senza te.
        Laddove non c'è niente,
        dove non esiste più nulla.

        Forse, il mio pensiero per te,
        è destinato ad essere imperituro.
        Forse è l'amore,
        che ci lega indissolubilmente...

        L'unica lealtà è che io non voglio,
        e mi sono astenuta per natura.
        Io non ti voglio via,
        non voglio che tu risieda nella nostalgia,
        o che sia parte della malinconia,
        io voglio che tu sia nella mia vita.
        Mia dolce armonia.
        Alexandra Romano
        Composta sabato 13 febbraio 2016
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Alexandra Romano

          Maratea

          E mi ritrovo qui,
          seduta dinanzi all'incantevole paesaggio di Maratea.
          Impossibile descrivere questo tramonto,
          così immenso e così pieno d'incanto,
          Impossibile descrivere il verde di queste montagne,
          che sposandosi con l'azzurrissimo mare,
          diventano un panorama talmente avvolgente;
          che con il suo fascino,
          è capace di incantare chiunque.
          Non lo si può guardare,
          senza innamorarsi della sua rara bellezza;
          non lo si può ammirare,
          senza accorgersi del mare e della sua brillantezza.
          Non si può non cedere alle emozioni che esso regala,
          alle sensazioni che trasmette per il corpo.
          Qui, respirando il profumo della natura,
          montana e marina;
          privandomi del tumulto di città,
          ascoltando il silenzio,
          interrotto dal solo suono delle cicale.
          Qui, osservando una splendida costa,
          contornata di trasparente mare blu...
          provo ad immedesimarmi in questo silenzio prezioso,
          lasciando spazio solo a questa meraviglia tanto vistosa.
          Alexandra Romano
          Composta venerdì 31 luglio 2015
          Vota la poesia: Commenta
            Scritta da: Alexandra Romano

            Non era solo un "posto"

            Non sapevo da dove provenisse,
            da quale strada più infinita della mia anima,
            o da quale più maestoso sentiero del mio cuore...
            ma era tutta la forza che c'era in me.

            Non conoscevo neppure il motivo,
            ma in quel posto mi sentivo viva,
            mi sentivo me stessa.

            Non era una semplice passione:
            del mio animo, ne era l'espressione.

            Solo lì mi sentivo davvero libera,
            mi sentivo al sicuro,
            lontana dalla mia inquietudine.

            Era l'unica cosa della quale più mi nutrivo,
            e più mi appagavo.
            Più scrivevo con fervore,
            e più vivevo di un'emozione talmente intensa,
            impossibile da spiegare.

            Ma quello non era solo un "posto",
            era il mio angolo di paradiso.
            Era lì dove smettevo di piangere,
            e cominciamo a vivere.
            Alexandra Romano
            Composta domenica 30 novembre 2014
            Vota la poesia: Commenta
              Scritta da: Alexandra Romano

              Che una scia di sogni ti possa ricongiungere a me

              Buonanotte, e che una stella,
              possa guidarti verso la strada più luminosa e dolce che ci sia,
              ed infine, farti raggiungere la mia...

              che una scia di sogni candidi,
              ti possa far compagnia tutto il tempo,
              facendoti dimenticare tutto il male di questo mondo...
              e che questa scia,
              al tuo risveglio, non svanisca via,
              ma possa portarti lontano dall'agonia.

              Spero che questa traiettoria di sogni,
              possa unire le strade dei nostri pensieri...
              fondendoli in uno solo.
              E che diventi l'artefice del mio pensiero nella tua mente,
              e del tuo palpito d'amore per me.
              Alexandra Romano
              Composta nel dicembre 2015
              Vota la poesia: Commenta
                Scritta da: Alexandra Romano

                Today, a warm day of winter

                Today, seems a day of middle summer,
                seems like the arrival of a new love.
                Not the usual day of winter,
                but a warm day,
                with the sun that warms even the heart.

                Today, the sun shines and reflectes itself into the sea,
                and it isn't thing little important,
                because, this is fruit of a gorgeous sentiment.
                Perhaps, of our love.

                Today, it's a different day,
                perhaps, because everything's vastest,
                the sky, the sea, our horizon...
                The sun, seems, will the smile of everyone...
                because who smiles, shines,
                and perhaps, obscures each sorrow by our mind.
                A simple smile, but so important.
                Alexandra Romano
                Composta lunedì 7 dicembre 2015
                Vota la poesia: Commenta
                  Scritta da: Alexandra Romano

                  La felicità

                  La felicità, difficile da trovare,
                  ma la più bella da provare.

                  Quell'emozione che ci attraversa così intensamente,
                  facendoci vivere al presente,
                  senza timori o ripensamenti.

                  La felicità, tanto desiderata,
                  talvolta, troppo ostacolata.

                  Nascosta dietro a quel buio oscuro,
                  lontano dal quale si intravede un piccolo bagliore.

                  Un attimo così fuggente,
                  che quasi sembra niente,
                  ma che resta per sempre impresso nella mente.

                  Così rara e sicura,
                  in un attimo, capace di far svanire ogni paura.

                  Talmente candida
                  da rendere la nostra vita così limpida,
                  liberandola da ogni dolore, da ogni ferita.

                  Nonostante sia in cima a quell'altura,
                  del cuore, resta l'unica cura.

                  La felicità, un tramonto all'orizzonte,
                  il sole durante l'inverno gelido.
                  Il sorriso in mezzo allo sgomento,
                  il delicato caldo che ravviva un cuore pallido.

                  La felicità, forse non dura che un istante,
                  ma è l'attimo, che dà valore ad un'intera vita.
                  Alexandra Romano
                  Composta venerdì 31 luglio 2015
                  Vota la poesia: Commenta
                    Scritta da: Alexandra Romano

                    Oggi, caldo giorno d'inverno

                    Oggi, quasi giorno di mezza estate,
                    quasi come se fosse il preannuncio dell'inizio di un nuovo amore.
                    Non il solito giorno invernale,
                    ma un giorno caldo,
                    con il sole che scalda perfino il cuore.

                    Oggi, il sole brilla e riflette se stesso nel mare,
                    e non è cosa da niente,
                    perché ciò è frutto di uno raro splendore,
                    determinato dalla vistosità del nostro sentimento.

                    Oggi, è un giorno diverso,
                    forse perché tutto è più immenso,
                    il cielo, il mare, il nostro orizzonte...
                    Il sole, sembra voglia far sorridere chiunque,
                    perché chi sorridere splende,
                    e forse, oscura tutto ciò che è mesto nella propria mente;
                    un semplice sorriso, ma così rilevante.
                    Alexandra Romano
                    Composta lunedì 7 dicembre 2015
                    Vota la poesia: Commenta